Vincere la paura del parto: ecco come fare

· 5 settembre 2018
Ansia e dubbi sul parto sono denominatori comuni di molte madri in  attesa di dare alla luce il proprio figlio. A seguire, vi illustreremo alcune tecniche per vincere la paura del parto e aumentare la fiducia in voi stesse.

Una delle lotte emotive che molte madri, primapare e non, si trovano ad affrontare nei nove mesi di gestazione è in che modo vincere la paura del parto. Ciò si deve perlopiù al fatto che il travaglio del parto è  sempre stato bollato come un’esperienza difficile, dolorosa e rischiosa per la vita del bambino e della madre.

Tuttavia, si tratta di un’idea molto lontana dalla realtà. Il parto è  un processo tenuto sotto controllo e non costituisce rischi particolari per le madri che hanno avuto una gravidanza senza problemi.

Per allontanare le vostre paure e dissipare ogni dubbio al riguardo, a seguire daremo una risposta alle domande più frequenti sull’argomento. E poi vi descriveremo alcuni esercizi pratici che spazzeranno via ogni tipo di ansia e vi aiuteranno a vincere la paura del parto.

Come vincere la paura del parto: raccomandazioni

La cosa fondamentale per vincere la paura del parto è avere le informazioni giuste su come si sviluppa tutto il processo. La disinformazione può arrivare a confonderci, e lo stesso possono fare leggere o ascoltare credenze errate. 

Per questo è molto importante che, durante le visite periodiche con il vostro ginecologo o la vostra ostetrica,  sottoponiate loro tutti i dubbi che avete riguardo al parto. Dovete sapere che partorire è un processo reso sicuro dagli specialisti in tutti gli ospedali e cliniche del mondo. Ogni struttura è attrezzata con la tecnologia e le strumentazioni necessarie per offrire assistenza alla madre e al bambino.

Per aiutarvi a dissipare tutti i vostri dubbi, che sono la causa principale della paura del parto, elencheremo alcune delle risposte alle domande più frequenti delle mamme.

Risposte ai dubbi più frequenti

Sull’epidurale

In realtà, l’anestesia epidurale risulta molto vantaggiosa al momento del parto poiché in 20 minuti allevia il dolore. Oltre ad abbassare notevolmente i livelli di ansia della madre. Ecco perché deve essere considerata una grande alleata durante il parto.

Il primo passo per vincere la paura del parto è cercare di chiarire ogni dubbio con il proprio ginecologo.

Quanto all’applicazione, si tratta di una delle anestesie più utilizzate per quasi tutti gli interventi medici. La tecnica con cui viene applicata è sicura ed è molto efficace. 

Sull’episiotomia

L’episiotomia è un’incisione che viene praticata nella zona del perineo dalla parte posteriore della vulva fino all’ano. Viene eseguita allo scopo di evitare lacerazioni dei tessuti nella zona genitale della partoriente e per facilitare la fuoriuscita del bambino dal grembo della mamma.

Sì, non suona molto bene.  Considerate, però, che si tratta di un procedimento assolutamente indolore poiché prima viene fatta l’epidurale o, in mancanza di essa, un’anestesia locale. 

Come avrete imparato durante il corso di preparazione al parto, la respirazione è fondamentale. Serve a farvi rimanere rilassate, vi aiuta a spingere meglio e fa sì che il bambino continui a ricevere la giusta quantità di ossigeno.

Tuttavia, se vi fate assalire dalla paura e dall’ansia, se non ricordate bene gli esercizi o se semplicemente non avete seguito nessun corso preparto, non preoccupatevi. Insieme all’equipe medica in sala parto si trova sempre un’assistente o una ostetrica che vi guiderà durante l’intero processo. 

“La cosa fondamentale per vincere la paura del parto è avere le informazioni giuste su come si sviluppa tutto il processo. La disinformazione può arrivare a confonderci”.

Esercizi per vincere la paura del parto

Le raccomandazioni per aiutarvi a rilassarvi e vincere la paura del parto sono molto semplici.  Vedrete che molte continuerete a metterle in pratica anche dopo il parto.

Yoga per donne in attesa

Potete seguire delle lezioni di yoga per donne incinte. In queste occasioni imparerete le tecniche tradizionali di rilassamento e meditazione, ma non solo. Tonificherete anche in muscoli che saranno impegnati nel processo del parto.

Fate dei riposini e distraetevi quando ne sentite il bisogno

Fate tutti i riposini che il vostro corpo vi chiede. Riposatevi ogni volta che vi sentite stressate. Quando dormite abbastanza è più facile che il vostro organismo recuperi l’equilibrio. Allo stesso modo, cercate dei modi per distrarvi quando vi sentite nervose. Guardate un film, leggete il vostro libro preferito sorseggiando una tazza di tè o della bevande che più vi piace.

Il rilassamento e i massaggi contribuiscono notevolmente a vincere la paura del parto.

Massaggi

Anche un massaggio rilassante specifico per donne incinte può aiutarvi a ritrovare la calma. Se non potete andare in una Spa o in un centro massaggi, potete chiedere al vostro partner o a una famigliare di massaggiarvi dolcemente con un olio essenziale i piedi , le gambe, le braccia, le mani e parte delle spalle.

Come ultima raccomandazione, cercate sempre di partecipare ai corsi di preparazione al parto.  Oltre a imparare tutto quello che vi serve per il parto, potrete interagire con altre madri e confrontare le vostre esperienze. Anche questo vi aiuterà a stare più tranquille.