Volete restare incinte velocemente? Cambiate dieta

· 7 ottobre 2016

Il vostro sogno è restare subito incinte? Allora provate a cambiare dieta. Non si tratta solo di mangiare sano, ma di scegliere quegli alimenti che contengano sostanze capaci di favorire il concepimento.

Se desiderate fare subito un figlio, mangiare bene può aiutarvi a restare incinte più velocemente. Tuttavia, non si tratta semplicemente di mangiare sano, ma di assumere specifiche sostanze nutritive che stimolino la fertilità.

La giusta alimentazione vi permetterà di concepire più rapidamente, perché migliora la capacità di ovulare e, negli uomini, la qualità e la motilità degli spermatozoi. Aiuta, inoltre, a riequilibrare gli ormoni, sia femminili che maschili, e ottimizza il lavoro del sistema riproduttivo.

Vale quindi la pena fare un piccolo sforzo e cambiare alcune abitudini a tavola, sapendo che in questo modo sarà più vicino il momento in cui potrete stringere il vostro bimbo tra le braccia. Ricordate che il più piccolo dettaglio può fare la differenza quando si tratta di attivare la fertilità.

donna-incinta-con-ciotola-sulla-pancia

Che cos’è la dieta della fertilità?

La dieta per restare incinte velocemente prende il nome di “Dieta della fertilità”. Questo regime alimentare deve comprendere tutti i gruppi di nutrienti ma, rispetto alle diete convenzionali, presenta una differenza: in questo caso, si sceglieranno cibi che più contengano i tre nutrienti capaci di stimolare la fertilità: proteine, grassi insaturi e carboidrati complessi a basso indice glicemico.

In aggiunta a questi, anche alcuni micronutrienti aiutano il concepimento: la vitamina A, C, D, E, B6 e B12, l’acido folico e lipoico, calcio, ferro, magnesio, omega 3, selenio, zinco, e il coenzima Q10.

Questi micronutrienti si possono integrare assumendo multivitaminici prenatali, sebbene la maggior parte di essi possono essere facilmente assorbiti consumando la giusta quantità di alimenti che li contengono.

Cosa non deve mancare nella vostra dieta?

I seguenti alimenti contengono una grande quantità di nutrienti che aumentano le vostre possibilità di rimanere incinte. Non dimenticate di includerli nella vostra dieta.

  • Uova.
  • Frutta secca e semi: noci, mandorle, semi di zucca, di lino, di sesamo, di girasole. Potete consumarli da soli o aggiungerli ai succhi di frutta, alle insalate e alle verdure. Ottimi anche aggiunti ai cereali come il riso o l’avena integrale.
  • Ortaggi a foglia scura, come gli spinaci e il cavolo.
  • Broccoli.
  • Frutta. I frutti più indicati per il concepimento sono prugne, uva, mirtilli e fragole.
  • Legumi, come lenticchie, ceci e fagioli.
  • Erba medica.
  • Alghe azzurre.
  • Avocado.
  • Cereali integrali: riso integrale e selvaggio, avena, grano integrale, orzo, segale, quinoa e miglio.
  • Acqua. Bere 8 bicchieri di acqua al giorno aiuta a mantenere idratato l’organismo. Questo è particolarmente necessario prima dell’ovulazione, affinché il muco cervicale sia abbastanza fluido ed elastico da trasportare gli spermatozoi. D’altra parte, bere acqua è uno dei modi migliori per sbarazzarsi delle tossine che possono ostacolare il concepimento.

Pesci e frutti di mare: scegliete con attenzione

È di grande importanza scegliere un tipo di pesce che contenga livelli bassi di mercurio, elemento nocivo specialmente per la fertilità.

Tra i pesci, crostacei e molluschi a basso contenuto di mercurio troviamo: merluzzo, pesce gatto, acciuga, aringa, salmone, sardina, sogliola, branzino, capone, trota, calamaro, aragosta, gamberi, gamberoni, granchi, vongole, ostriche, capesante e cozze.

Hanno, invece, alti livelli di mercurio: cernia, sgombro, tonno, aguglia, pesce spada, pesce specchio atlantico, palombo.

donna-incinta-affetta-zucchino

Qualche consiglio in più per restare incinte

Uno studio condotto dall’Università di Navarra mostra che la dieta mediterranea potrebbe aumentare le possibilità di restare incinte velocemente.

Una dieta a base di verdure, pane, cereali e olio d’oliva come condimento principale, vi aiuterà a realizzare il vostro sogno di diventare mamma.

Oltre a seguire il giusto regime alimentare, sarebbe consigliabile conoscere i giorni dell’ovulazione e usare una tabella della fertilità abbinata alla misurazione della temperatura basale.

Un altro aspetto importante da considerare, quando si cerca un bambino, è l’indice di massa corporea. Se il vostro calcolo indica sovrappeso oppure obesità e vi risulta difficile perdere peso, dovreste considerare l’idea di farvi visitare da un ginecologo o un nutrizionista, per accertarvi che tutto sia a posto per una futura gravidanza.