I 5 motivi per cui vostro figlio non dorme bene

· 7 marzo 2018

Al compimento del sesto mese, è molto probabile che vostro figlio dorma già tutta la notte. Nonostante ciò, in alcune occasioni vi rendete conto che non riposa adeguatamente. Nel presente articolo, vedremo i 5 motivi per cui vostro figlio non dorme bene.

Anche se le motivazioni possono essere molto varie, hanno tutte una soluzione che spesso è molto semplice. Ci vogliono solo un po’ di pazienza e amore. Queste sono due qualità che i genitori devono coltivare continuamente.

Scopriamo i 5 motivi per cui vostro figlio non dorme bene

Non sa come dormire da solo

Imparare a dormire è una capacità che i neonati apprendono poco a poco. A volte, riescono ad addormentarsi rapidamente. Però, per qualche ragione, si svegliano e non sanno cosa fare per riaddormentarsi.

Questo è un problema molto comune che non colpisce solo i piccoli, ma anche gli adulti. Ad essere sinceri, la maggior parte delle persone si sveglia nel corso della notte. Ciò accade perché le fasi del sonno sono cicliche. Quindi, ogni volta che un ciclo si conclude, ci svegliamo. Solitamente, ci riaddormentiamo subito, ma può capitare che qualcosa ci tenga svegli.

Al neonato succede la stessa cosa. Quando termina un ciclo di sonno, può essere svegliato da un rumore, dal caldo, dal pannolino bagnato o dalla fame. Molte di queste necessità le comunica piangendo. Il pianto serve anche a esprimere la paura che ha provato per essersi ritrovato tutto solo nella culla.

A prescidere da quale sia il bisogno, cercate di soddisfarlo subito e fatelo riaddormentare tra le vostre braccia. Poco a poco, vedrete che il sonno del piccolo si regolarizzerà.

Come far riaddormentare un neonato

Ha imparato ad addormentarsi fuori dalla culla

Esistono anche bambini che riescono ad addormentarsi solo fuori dalla culla. Questo accade perché hanno imparato ad associare l’ora del riposo alla poltrona, per esempio. Oppure, si addormentano nel letto di mamma e papà senza rendersene conto. Il problema si presenta quando si svegliano mentre cercate di portarli nella loro camera.

Queste cattive abitudini possono essere cambiate aiutando il neonato ad associare la culla al momento del riposo. Cercate di renderla un luogo piacevole e confortevole. Inoltre, mettete il piccolo all’interno prima che si addormenti da qualche altra parte. È molto probabile che all’inizio pianga, ma cercate di avere pazienza.

Che bella notte per la vita della casa, per i baci e le ninne nanne! Se avessi un figlio, mi avvicinerei alla sua culla in punta di piedi per vederlo dormire.

-Manuel Gutiérrez Nájera-

Con tenerezza, spiegategli che è questo il luogo in cui si deve dormire e che può stare tranquillo. Voi sarete sempre lì a prendervi cura di lui. Un altro ottimo consiglio consiste nel cercare di usare la culla solo per le ore in cui il piccolo dorme. Non deve essere utilizzata per altre attività (come il gioco). Così, per lui sarà più semplice capire che la culla serve solo per dormire.

Quando è il momento di dormire, il piccolo si mette a giocare

Uno dei 5 motivi per cui vostro figlio non dorme bene è che, forse, non è abbastanza stanco. Di conseguenza, al momento di dormire, si mette a giocare. Generalmente, questo accade dopo i 7 mesi di vita.

Se questa situazione si verifica ogni tanto, potete portarlo a fare una passeggiata. Gli stimoli di altri ambienti possono aiutarlo a rilassarsi e a stancarsi. Invece, se il problema è frequente, dovrete rivedere i suoi orari. Se si è svegliato tardi, non avrà sonno prima di una certa ora.

Bambino dorme sereno nella culla

Si sente solo

Esiste un disturbo chiamato “ansia da separazione” che si manifesta quando il neonato si spaventa non vedendo i genitori. Solitamente, appare attorno ai 7-8 mesi di vita. Non vi preoccupate. Questa angoscia passa quando il bambino capisce che, anche se non vi vede, voi siete vicino a lui.

Quindi, per il momento cercate di andare da lui appena piange e di calmarlo con il vostro affetto e le vostre parole, oppure cantando una ninna nanna. Anche se è ancora molto piccolo, vi capirà e si sentirà meglio.

Alcuni genitori regalano un orsetto al figlio, oppure una copertina con il loro odore che lo possa consolare. In pratica, il piccolo associa questi oggetti ai genitori e si sente al sicuro quando li trova nel lettino. Per fare in modo che questo stratagemma funzioni, è necessario che prima giochiate un po’ con lui.

Quando è nella culla vi chiede delle cose

L’ultimo dei 5 motivi per cui vostro figlio non dorme bene è rappresentato dal fatto che molti neonati cominciano a fare delle richieste non appena vengono messi nella culla. È una circostanza molto comune a partire da un anno e mezzo di età. Se questo è il vostro caso, potete mettere in atto la seguente strategia.

Portatelo a letto una volta soddisfatte tutte le sue necessità. Nel momento in cui inizia a fare delle richieste, ricordategli che ha già mangiato, che ha bevuto e così via. Rispondetegli una sola volta. Dovete essere estremamente fermi. Poco a poco, cercate di modificare queste cattive abitudini che ostacolano il sonno. Abbiate pazienza, il vostro piccolo imparerà presto a dormire da solo!