Alimentazione infantile: cosa offrire ai bambini in estate?

Durante l'estate si verificano cambiamenti nell'alimentazione dei bambini, a causa di una maggiore presenza di cibi freschi, come il gelato. Cosa dobbiamo tenere in considerazione a questo proposito?
Alimentazione infantile: cosa offrire ai bambini in estate?

Ultimo aggiornamento: 03 agosto, 2022

L’alimentazione infantile subisce una serie di cambiamenti in estate, soprattutto per la preminenza di prodotti freschi e dolci, come il gelato. Tuttavia, è importante seguire una serie di regole di base per garantire un’adeguata assunzione di nutrienti essenziali e impedire che cibi di scarsa qualità sostituiscano alimenti di qualità superiore.

È chiaro che per garantire un buon sviluppo è fondamentale consolidare un modello alimentare armonioso e promuovere uno stile di vita sano.

Sebbene alcuni alimenti abbiano un posto in una dieta equilibrata, è consigliabile non abusarne per non superare l’assunzione giornaliera raccomandata di zuccheri semplici. Continua a leggere per saperne di più sull’alimentazione dei bambini in estate.

1. Pianificate i pasti principali in estate

Quando si ha a che fare con l’alimentazione dei lattanti in estate, è fondamentale concentrarsi sulla pianificazione dei pasti principali.

Questi devono sempre garantire la presenza di proteine di alta qualità, idealmente quelle che provengono da alimenti di origine animale.

Questi nutrienti hanno al loro interno tutti gli aminoacidi essenziali e hanno un punteggio ottimale in termini di digeribilità. Inoltre, sono importanti per la crescita dei bambini, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nutrients.

Si raccomanda di includere molta frutta e verdura nella dieta dei bambini durante la stagione più calda. Queste sono fonti di antiossidanti di alta qualità.

2. Prevedete una buona porzione di frutta e verdura per una sana alimentazione infantile

Fa la differenza, invece, il fatto di inserire le verdure in quantità abbondanti. Gli esperti di nutrizione raccomandano la presenza di almeno 5 porzioni di frutta e verdura nella dieta quotidiana, in quanto sono una fonte di antiossidanti di altissima qualità.

Si tratta di una serie di composti che neutralizzano la formazione di radicali liberi e prevengono il loro accumulo nei tessuti dell’organismo. In questo senso, hanno dimostrato di contribuire a ridurre il rischio di malattie future.

3. Limitate la presenza di alimenti ultra-lavorati negli alimenti dei bambini in estate

In estate è normale che nell’agenda dei bambini compaiano più prodotti ultra-lavorati rispetto alle altre stagioni, principalmente il gelato. L’importante è che questi siano inseriti nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata.

È chiaro che la concentrazione di zuccheri in questi alimenti è elevata , ma questo non sarà del tutto problematico se l’attività fisica è garantita tutti i giorni.

Quando si scelgono alimenti trasformati per bambini, la cosa più importante è osservare sull’etichetta che non contengono grassi trans di scarsa qualità.

Tali composti sono in grado di aumentare i livelli di infiammazione nell’ambiente interno e di aumentare il rischio di soffrire di malattie metaboliche.

Idratare con acqua in quantità sufficiente

Una volta consolidato l’apporto di proteine e vegetali, è fondamentale porre particolare enfasi sullo stato di idratazione.

Ed è che durante la stagione calda si perdono più liquidi del solito, attraverso il sudore. Pertanto, è fondamentale compensare le perdite con l’assunzione di acqua minerale naturale per mantenere un equilibrio idrico ottimale.

È essenziale che i bambini bevano acqua minerale per mantenersi ben idratati. È meglio evitare succhi e bevande che contengono elevate quantità di zucchero.

Evitate le bevande gassate

Come regola generale, si consiglia di evitare l’assunzione di succhi e bibite, data la loro elevata concentrazione di zuccheri semplici.

Quando queste bevande vengono consumate in grandi quantità e con regolarità, i loro carboidrati possono aumentare il rischio di sviluppare patologie metaboliche, come il diabete di tipo 2.

Per questo motivo la sua presenza nelle linee guida deve essere moderata e optare sempre per carboidrati complessi, come l’amido.

L’alimentazione infantile in estate cambia sostanzialmente

Come avete visto, la dieta dei bambini subisce solitamente in estate una serie di modifiche che è bene tenere in considerazione per rivedere.

L’adeguamento della linea guida per garantire varietà ed equilibrio nutrizionale è l’obiettivo principale. Insomma, la cosa più importante è assicurarsi che non ci siano deficit o eccessi, in modo che il corpo possa funzionare correttamente.

Ora, non solo ciò che si mangia conta nella prevenzione delle malattie, ma anche nel mantenimento di una serie di sane abitudini aggiuntive.

In questo senso è opportuno favorire la pratica regolare dell’esercizio fisico e un buon riposo notturno. Anche l’esposizione alla luce solare farà la differenza nel corso degli anni e garantirà così una sintesi ottimale della vitamina D.

Potrebbe interessarti ...
15 consigli per i genitori sull’alimentazione dei bambini
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
15 consigli per i genitori sull’alimentazione dei bambini

Per i genitori, l'alimentazione dei bambini rappresenta un compito più difficile di quanto si creda. Eccovi alcuni consigli che potranno esservi di...



  • Hudson, J. L., Baum, J. I., Diaz, E. C., & Børsheim, E. (2021). Dietary Protein Requirements in Children: Methods for Consideration. Nutrients13(5), 1554. https://doi.org/10.3390/nu13051554
  • Neha, K., Haider, M. R., Pathak, A., & Yar, M. S. (2019). Medicinal prospects of antioxidants: A review. European journal of medicinal chemistry178, 687–704. https://doi.org/10.1016/j.ejmech.2019.06.010