Convivere felicemente con gli adolescenti: 5 consigli

Sappiamo tutti che l'adolescenza può essere difficile e che il rapporto genitori-figli può essere complicato, Riuscire a costruirne uno sano non è, però, impossibile.
Convivere felicemente con gli adolescenti: 5 consigli

Ultimo aggiornamento: 07 ottobre, 2021

Quando i bambini sono piccoli, i genitori finiscono per essere fisicamente esausti: notti insonni, supervisione costante per impedire che si facciano male, tra le altre cose. Se è vero che quando crescono la stanchezza fisica si riduce, è anche vero affrontiamo una fatica più complessa: quella mentale. Insomma, convivere felicemente con gli adolescenti a volte diventa complicato.

Sappiamo tutti che i giovani subiscono molti cambiamenti durante questa fase; cambiamenti che possono farci sentire un po’ persi. Per questo motivo è importante mantenere una comunicazione fluida con i nostri figli, basata sulla fiducia e sulla pazienza.

Nelle prossime righe, vi daremo alcuni consigli affinché la felice convivenza non sia un’utopia. Non perdeteveli!

Convivere felicemente con gli adolescenti: è possibile?

La maggior parte dei genitori teme l’arrivo dell’adolescenza, o perché sanno cosa aspettarsi o per sentito dire, da altri genitori. Ma è possibile convivere felicemente con un figlio adolescente? Certo, ma dobbiamo tenere conto di alcuni aspetti.

Innanzitutto, è necessario instaurare una comunicazione basata sulla fiducia e sul rispetto fin dall’infanzia, con limiti e regole sufficientemente chiari. Gli stili genitoriali sono fondamentali nel determinare il comportamento degli adolescenti.

In secondo luogo, dobbiamo tenere conto di questa serie di consigli, utili per riuscire a convivere felicemente con i nostri figli adolescenti.

1. Incoraggiate l’adolescente a condividere più tempo con la famiglia

Giocare con i figli adolescenti.

Nostro figlio adolescente potrebbe trascorrere la maggior parte della giornata chiuso nella sua stanza ed è assolutamente normale. Tuttavia, questo non ci impedisce di motivarlo a lasciare la sua stanza di tanto in tanto, per esplorare il mondo.

È importante dare al proprio figlio libertà di azione e offrirgli gli strumenti necessari per affrontare le avversità. Inoltre, è necessario lasciarlo libero di sbagliare e fargli sapere che può contare su di noi ogni volta che ne avrà bisogno.

In linea con questo, possiamo organizzare attività familiari per trascorrere più tempo insieme ed è essenziale scegliere progetti piacevoli per il nostro bambino adolescente. Ad esempio, pianificare un’escursione nella natura, visitare un museo o giocare a tennis.

2. Paghetta oppure no?

Questo dubbio accomuna molti genitori. Tuttavia, dare la paghetta o meno dipenderà dalle regole e dallo stile di vita di ogni famiglia.

Se decidiamo di dare dei soldi ai nostri figli, l’importo dovrà essere proporzionato al livello economico del nucleo familiare e ogni volta che stabiliamo un pagamento, dobbiamo arrotondare per difetto, visto che è più facile andare ad aumentare che a ridurre.

Che sia prevista una paghetta oppure no, è necessario tenere conto di tre aspetti per agire correttamente in questo senso:

  • Mantenete la vostra decisione nel tempo e non modificatela a piacimento.
  • Educate il giovane a fare economia in modo graduale, in modo che quando arriverà il momento di diventare indipendente, sappia gestire il proprio denaro. Se impari ad amministrare d’ora in poi, sarà più facile per voi da adulto.
  • Sapere dove spende i vostri soldi, per evitare che li usi per acquistare sostanze stupefacenti oppure che li sprechi nel gioco d’azzardo.

3. Puntate sulle conseguenze invece che sulle punizioni

Minacciarli di limitare le loro uscite è una frase che non manca mai nelle case degli adolescenti. Ma è questo il tipo di educazione che vogliamo dare ai nostri figli?

Se quello che vogliamo è modificare un certo comportamento, è meglio prevenire invece che punire. Un modo per farlo è spiegare in anticipo le conseguenze di un comportamento scorretto e le ricompense del raggiungimento di determinati obiettivi.

4. Rispettate sempre la loro privacy se volete convivere felicemente con gli adolescenti

È probabile che quando diamo la libertà ai nostri figli si risveglino alcuni timori, come quello di convincersi che potrebbero essere nei guai. Tuttavia, leggere il suo cellulare, il diario o controllare i suoi cassetti non è la soluzione. Da un lato peggiora la relazione e dall’altro genera una perdita di fiducia nei genitori.

Non dobbiamo dimenticare che in questa fase di tanti cambiamenti, il rapporto di fiducia reciproca è fondamentale per mantenere una felice convivenza. Quindi, coltiviamolo.

5. Insegnate ai vostri figli a divertirsi in modo sano

Se vostro figlio vive incollato agli schermi, i genitori hanno la responsabilità di guidarlo e accompagnarlo in modo che possa divertirsi in un altro modo. Per questo possiamo offrirti alternative, come giocare insieme a giochi da tavolo, guardare film o fare escursioni.

Giochi da tavola in famiglia.

Convivere felicemente con gli adolescenti: come?

Favorire una felice convivenza con gli adolescenti non è impossibile. Dobbiamo solo imparare a gestire determinate situazioni.

L’educazione nella fase infantile è anch’essa un elemento determinante del comportamento dei futuri adolescenti. Come abbiamo già detto, in questa fase la fiducia gioca un ruolo molto importante: grazie a questa i ragazzi ci racconteranno i loro problemi quando vorranno.

Se manteniamo una comunicazione fluida con gli adolescenti, basata sul rispetto e sulla fiducia, è possibile che questa fase trascorra in modo più piacevole.

Potrebbe interessarti ...
Come parlare ad un figlio adolescente
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Come parlare ad un figlio adolescente

In questo articolo vi diremo come parlare ad un figlio adolescente senza fargli sembrare che stia subendo un interrogatorio.



  • Melgosa, J. (1997). Para adolescentes y padres. Editorial Safeliz.
  • Oliva, A. (2006). Relaciones familiares y desarrollo adolescente. Anuario de psicología, 37(3), 209-223.
  • Pérez Ramos, M., & Alvarado Martínez, C. (2015). Los estilos parentales: su relación en la negociación y el conflicto entre padres y adolescentes. Acta de investigación psicológica, 5(2), 1972-1983. Disponible en: https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S200747191530017X