Il futuro di mio figlio mi preoccupa: vuole fare l'artista

Tuo figlio ti ha detto che vuole fare l'artista e tu non sei d'accordo? Sei preoccupato per il loro lavoro e per il loro futuro economico? Considera questi consigli prima di perdere la testa.
Il futuro di mio figlio mi preoccupa: vuole fare l'artista

Ultimo aggiornamento: 21 novembre, 2022

Il futuro di mio figlio mi preoccupa. Ci ha detto:”Mamma, papà… voglio fare l’artista”. Si tratta di un’affermazione che molti genitori preferiscono non sentire dai propri figli, perché in primo luogo ritengono che questo tipo di professione non consentirà ai ragazzi di raggiungere un buon tenore di vita dal punto di vista economico. Preferirebbero dunque che i giovani scegliessero percorsi professionali più sicuri e stabili, come si ritiene siano alcune carriere tradizionali.

È chiaro che come genitori vogliamo il meglio per i nostri figli. Pertanto, preferiremmo sempre che prendessero le strade che riteniamo più riuscite. Il punto è che chi sceglie il proprio nord è se stesso. Una volta autonomi, i giovani prenderanno molte decisioni che non coincideranno con le nostre convinzioni o valori. Siete preoccupati per il futuro di tuo figlio perché vuole fare l’artista? Riflettiamo su questa domanda.

Vivere di arte

Il mondo del lavoro sta subendo profonde trasformazioni che lasciano più di uno senza parole. Fino a pochi anni fa, la gamma di possibilità nella scelta di un campo professionale non era così ampia e diversificata come lo è oggi.

E non stiamo parlando di una questione esclusiva nell’ambito del lavoro. Al contrario, l’enorme numero di possibilità dell’essere e dell’essere è una realtà che abbraccia tutta la vita, dalla più superficiale alla più profonda.

Questo ci fa pensare che il mondo sia diventato così complesso che quei percorsi professionali che sembravano assicurarci il futuro, oggi non rappresentano più alcuna garanzia. Lo stesso accade al contrario. Quei mestieri che fino a poco tempo fa sembravano una perdita di tempo ora possono sorprenderci piacevolmente.

È vero che vivere d’arte comporta una quota di incertezza, poiché le industrie della musica, del cinema, del teatro, della fotografia o del disegno non sono scenari esattamente prevedibili.

Questo però non significa che il futuro dei giovani decisi a dedicarsi all’arte sia destinato a mancare di risorse, tutt’altro. Quindi, se tuo figlio vuole diventare un artista, cerca di non reagire troppo presto.

In generale, i giovani hanno informazioni convincenti su come funzionano le aree in cui sono interessati. Inoltre, il mondo dell’arte presenta un’ampia gamma di possibilità.

Come accompagnare un figlio che vuole fare l’artista?

È coerente che come genitori non ci piace che un bambino voglia essere un artista. È probabile che, secondo la nostra percezione, il mondo dell’arte appaia pericoloso o indiscutibilmente fragile. Bene, interpretiamo la realtà dai nostri occhi. Tuttavia, ora più che mai dobbiamo sapere che la realtà che vediamo non è assoluta né l’unica in vigore.

Qui condividiamo alcuni consigli per accompagnare la decisione di vostro figlio che vuole dedicarsi a qualsiasi ramo dell’arte, prima di perdere la testa.

1. Ascoltate quello che ha da dire

Prima di reagire impulsivamente e di rispondere: Artista?! Sei consapevole che stai per morire di fame? Prendetevi un momento per ascoltare con empatia. L’ultima cosa di cui ha bisogno in questo momento è che non siate disposto ad ascoltarlo. L’idea non è lasciarvi convincere, ma farlo sentire al sicuro condividendo una sua idea, un desiderio o una decisione personale.

È possibile che vostro figlio sia interessato a conoscere la vostra opinione in un secondo momento, purché siate in grado di offrire una risposta parziale.

Per ora ascoltate le sue parole e traete le vostre conclusioni: lo ascoltate davvero? Credete che stia idealizzando il mondo artistico? Lo percepite abbastanza maturo da tenere conto dei possibili lati negativi? Cosa dice di voler raggiungere essendo artista? è motivato? gli piace davvero?

2. Imparate da lui

I giovani spesso trascorrono gran parte del loro tempo ascoltando la musica che vorrebbero fare a un certo punto, guardando i film in cui vorrebbero recitare o partecipando a eventi artistici a cui vorrebbero prendere parte un giorno.

A loro volta, sono interessati a ricercare e conoscere i processi creativi dei loro artisti preferiti, oltre a comprendere i percorsi che li hanno portati al successo.

In questo senso, si raccomanda vivamente di evitare di cadere nel egocentrismo adulto e di essere in grado di assumere un atteggiamento curioso e umile quando si ascoltano i contributi di tuo figlio. Non sottovalutate la loro capacità di affrontare nuove sfide.

Il futuro di mio figlio mio preoccupa: una citazione su cui riflettere

Un altro atteggiamento non molto conveniente dei genitori è quello di concepire professioni sotto forma di piramidi; cioè dal valore più alto a quello più basso. Implica, ad esempio, stabilire gerarchie di carriera basate su criteri soggettivi; I lavori amministrativi sono di routine, la professione legale è un lavoro per ciarlatani, le professioni artistiche sono per persone strane, ecc. Questi pregiudizi sono fondamentalmente nati dalla mancanza di informazioni da parte dei genitori su queste carriere.

-Erika Llerena-

Il futuro di mio figlio.
La vostra opinione sarà probabilmente molto preziosa per il giovane. Ditegli cosa ne pensate con argomentazioni chiare, ma non indiscutibili. È importante che possiate esprimere una prospettiva il più imparziale possibile.

3. Esprimete il vostro punto di vista

Ricordate che vorreste il meglio per lui e che in nessun modo volete si senta minacciato. Fate attenzione a non dargli indicazioni autorevoli su come dovrebbe vivere la sua vita.

Una volta che sarete entrati nel mondo di interesse di vostro figlio, offrite semplicemente il vostro punto di vista e condividete la vostra visione. Nessuno nega che abbiate più esperienza di lui, ma cercate di non dargli una rigida testimonianza in cui spiegate com’è la vita e com’è il mondo del lavoro.

4. Il futuro di mio figlio mi preoccupa: sostenete la sua decisione

Questo punto può essere il più difficile, ma è anche il più importante. Il sostegno familiare è, senza dubbio, un elemento fondamentale affinché i giovani possano vivere il passaggio all’età adulta in modo piacevole e divertente. Ricordate che sostenere la loro decisione non significa essere d’accordo con essa, bensì approvarla e accompagnare la loro scelta da un luogo amorevole.

Inoltre, potreste incoraggiarlo ad allenarsi nella disciplina che vuole esercitare, oltre ad aiutarlo a rafforzare il suo senso di responsabilità. Spesso un artista è anche un imprenditore. In questo senso, costruire una cultura aziendale e portarla avanti in modo efficace sarà più che impegnativo.

Se vostro figlio vuole fare l’artista, scegliete di incoraggiare il suo pensiero critico e aiutatelo a non lasciarsi trasportare dall’entusiasmo eccessivo che può suscitare un progetto seducente.

Il futuro di mio figlio mi preoccupa, ma la cosa più importante è che sia felice

In definitiva, ciò che conta di più per noi è che i nostri figli siano felici e in grado di vivere una vita piacevole e autentica. Anche se hanno il coraggio di rischiare per crescere personalmente. Inoltre, lasciate che si goda i suoi legami, la scuola e il suo tempo libero. Il resto, non è secondario?

Potrebbe interessarti ...
Mio figlio: il mio presente, il mio futuro e la cosa migliore che mi sia capitata
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Mio figlio: il mio presente, il mio futuro e la cosa migliore che mi sia capitata

L'arrivo di un figlio riaccende la nostra vita. I figli sono il nostro presente e portano speranza e gioia. Sono la cosa migliore che ci sia mai ca...



  • Llerena Carpio, E. Y. (2019). Influencia de los padres de familia en la elección vocacional de los estudiantes del nivel secundaria de la institución educativa 40194 “Ricardo Palma” de Secocha del distrito de Mariano Nicolás Valcárcel-Camaná, Arequipa 2018.