Apprendimento cooperativo nei bambini: ecco 5 attività utili

Condividere, collaborare, cooperare, integrarsi e avere un pensiero critico sono abilità che si acquisiscono fin dall'infanzia. Sapete come incoraggiare l'apprendimento cooperativo? Scopritelo qui.
Apprendimento cooperativo nei bambini: ecco 5 attività utili

Ultimo aggiornamento: 05 gennaio, 2022

Proprio per la sua natura inclusiva, l’istruzione va oltre la conoscenza accademica e insegna agli studenti a sviluppare altre abilità e competenze necessarie per la loro vita. Per raggiungere questo obiettivo, è interessante attuare delle attività di apprendimento cooperativo progettate per i bambini in classe.

Secondo gli psicologi sociali David e Roger Johnson (1999):

“L’apprendimento cooperativo è l’uso didattico di piccoli gruppi, solitamente eterogenei, in cui gli studenti lavorano insieme per raggiungere obiettivi comuni, massimizzando il proprio apprendimento e quello degli altri”.

La prima cosa che serve per iniziare a lavorare con questa dinamica è capire quali argomenti sono adatti a questo metodo pedagogico. Il secondo è organizzare i gruppi (da 2 a 6 membri ciascuno) e poi definire quali attività di apprendimento cooperativo sono più indicate, in base agli obiettivi e ai temi della materia.

Attività cooperative per l’apprendimento di gruppo

Ecco alcuni esempi. Non perdeteli!

1. Il puzzle della conoscenza

Bambini e progetti scolastici.

Questa attività si basa sulla tecnica del puzzle , creata dallo psicologo Elliot Aronson nel 1971. Consiste nel dividere la classe in gruppi e assegnare loro lo stesso argomento. In ogni gruppo ci saranno un esperto e diversi non esperti.

Una volta organizzate, vengono svolte le seguenti attività:

  • Incontro di esperti per lo scambio di idee.
  • Ritorna al gruppo per condividere le conoscenze apprese dagli altri esperti.
  • Presentazione delle conclusioni da parte di alcuni dei non esperti di ciascun gruppo.
  • Discussione e valutazione finale.

L’obiettivo finale è realizzare una dinamica che favorisca l’apprendimento cooperativo dei bambini, in cui ognuno contribuisca con le proprie idee alla costruzione della conoscenza di gruppo.

2. Risolvere controversie e conflitti accademici

I creatori del concetto di apprendimento cooperativo, gli psicologi David e Roger Johnson, hanno proposto il termine “conflitto intellettuale” per incoraggiare il pensiero critico e instillare il processo decisionale e la risoluzione dei problemi.

L’attività che viene svolta è un’indagine di gruppo su un determinato argomento e la definizione di una posizione informata.

Tutti i gruppi devono indagare la stessa cosa e poi, in una classe dinamica, ognuno deve difendere il proprio punto di vista, confutare gli altri argomenti e avere un pool per proporre soluzioni.

Uno dei maggiori vantaggi di questa attività di apprendimento cooperativo è che incoraggia la compagnia. Allo stesso modo, che per imparare bisogna prendere una posizione e difenderla con fondamenta.

3. Alfabetizzazione cooperativa

La lettura di gruppo è arricchente e con questa attività i bambini imparano a concentrarsi, prestare attenzione e analizzare insieme i testi.

In primo luogo, si formano coppie o gruppi e a tutti viene assegnata la stessa lettura. Uno dei membri lo legge ad alta voce, mentre gli altri lo seguono in silenzio.

Ogni uno o due paragrafi la lettura viene interrotta ei membri del gruppo riassumono ciò che hanno ascoltato. Questo viene ripetuto più volte fino alla fine del testo proposto.

L’obiettivo è che tutti capiscano di cosa tratta la lettura e che, attraverso la condivisione cooperativa, chi non ha potuto capire possa beneficiare del contributo degli altri.

La cosa migliore di questa attività cooperativa è che può essere adattata a diversi livelli di alfabetizzazione.

4. Apprendimento cooperativo e correzione dei compiti in coppia

Per questo compito si formano coppie di studenti e all’inizio della lezione ognuno spiega al compagno come ha risolto i compiti assegnati.

I bambini confrontano le loro produzioni e, se possono, apportano le dovute correzioni. Nel caso di qualcosa di complicato, vanno dall’insegnante per spiegare come è fatto correttamente.

5. Ricerca di gruppo

In questo tipo di project work, a tutti i gruppi viene assegnato lo stesso argomento per la ricerca e la pianificazione di una presentazione.

Ogni squadra divide l’argomento generale in singoli sottoargomenti e poi ognuno è incaricato di svolgere i propri compiti e le proprie ricerche. Infine, viene effettuata una presentazione di gruppo in una relazione finale o in una mappa concettuale, che contiene i contributi individuali di tutti i partecipanti.

Lavorare in squadra.

Come organizzare le attività per attuare l’apprendimento cooperativo?

Oggi la tecnologia è un ottimo alleato per l’istruzione e il lavoro di gruppo. Diversi strumenti digitali consentono di assegnare e organizzare le attività di gruppo, in modo che tutti abbiano un quadro completo del processo globale. Alcuni dei più utilizzati sono i seguenti:

  • Padlet : è una lavagna collaborativa in cui è possibile lavorare con testi, immagini e video.
  • Stormboard : sono schede virtuali per registrare le attività.
  • Bubbl.us : è uno strumento utile per costruire mappe concettuali.

L’apprendimento cooperativo è essenziale per il lavoro di gruppo

L’istruzione prepara i bambini a condurre una vita futura ricca di lavori ed esperienze sociali di ogni tipo. Per questo è necessario che acquisiscano le competenze per funzionare in un gruppo, sia esso lavorativo, studentesco, ricreativo o di qualsiasi genere.

Questo è lo scopo principale delle attività di apprendimento cooperativo per i bambini, che imparino a lavorare in squadra. E la cosa migliore di questo metodo è che può essere applicato a tutte le età e fasi della vita.

Mentre i bambini più piccoli possono mettere insieme una meridiana fatta in casa e presentarla come progetto finale, i bambini più grandi possono ricercare argomenti scientifici in gruppo, come il ciclo dell’acqua o il magnetismo.

Lavorare insieme, discutere opinioni, sostenere posizioni e presentare conclusioni li aiuterà a formare preziose competenze da sviluppare nel mondo che li attende fuori. Incoraggiali a farlo!

Potrebbe interessarti ...
Lavoro di gruppo e brainstorming per realizzarli
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Lavoro di gruppo e brainstorming per realizzarli

La tecnica del brainstorming è uno strumento di lavoro di gruppo che aiuta a generare idee nuove e originali relative a un determinato argomento