Come gestire le classi in modo efficace

31 Luglio 2019
Esistono degli approcci semplici per gestire le classi che permettono di migliorare il tempo passato in aula. Questi approcci migliorano il comportamento in classe dello studente, il suo rendimento accademico e creano un ambiente ordinato nel quale lavorare.

Gestire le classi in modo efficace è uno dei compiti più importanti per un insegnante, forse, il più difficile. Questo è vero soprattutto per i nuovi insegnanti. Tuttavia, può essere un problema anche per gli insegnanti di vecchia data perché si possono incontrare degli alunni che sfidano i loro metodi d’insegnamento.

La gestione di una classe riguarda tutte le strategie che un insegnante utilizza per organizzare il lavoro con gli studenti. I materiali su cui studiare, l’organizzazione dello spazio e del tempo passato in classe, ecc… Tutto deve essere ottimizzato per migliorare l’apprendimento e l’efficienza dell’insegnamento.

Dato che ogni classe e ogni studente rappresentano una sfida diversa, l’insegnante dovrebbe cercare le strategie migliori da adattare alle classi e agli studenti che ha di fronte. In questo articolo, andremo a scoprire alcune efficaci strategie per creare un ambiente che faciliti sia l’insegnamento che l’apprendimento.

Creare un rapporto positivo con gli studenti per gestire le classi in modo efficace

Se si vuole ottenere il massimo da una classe, non bisogna lasciare niente al caso. Gli esperti individuano nella relazione insegnante-studente la base per gestire in modo efficace una classe. Questo è logico, dato che tutti vogliono sentirsi curati e apprezzati dalle persone che fanno parte del loro ambiente (in questo caso la classe).

insegnante che gestisce le classi con molti alunni

Stabilire delle relazioni positive promuove un senso di appartenenza al gruppo e incoraggia gli studenti a partecipare in modo cooperativo. Inoltre, li aiuta a sviluppare la fiducia, a sperimentare e avere successo in un ambiente di apprendimento che non è limitato dalla paura del fallimento.

Come si può sviluppare una relazione positiva tra insegnante e studente?

Fornendo una struttura ben definita agli studenti che rispondono positivamente ad un ambiente d’apprendimento organizzato. Gli insegnati devono definire le aspettative che hanno su quella determinata classe.

Le norme e le regole devono essere chiare, pratiche e coerenti. In questo modo, crescerà notevolmente la fiducia degli studenti nei confronti dei loro insegnanti.

Inoltre, gli studenti devono essere trattati sempre con rispetto e bisogna creare un ambiente dove si possano apprendere le cose con piacere. In questa maniera, saranno incoraggiati a partecipare alle varie attività e svilupperanno le loro abilità sociali.

Creare dei programmi per gestire le classi in modo efficace

In uno studio dell’Università della Louisiana che valuta l’efficacia dei metodi di insegnamento, i ricercatori hanno scoperto che gli insegnanti che utilizzano dei programmi specifici per aumentare gli standard di apprendimento sono quelli che godono di maggior successo in classe.

Per mantenere un ambiente positivo per l’apprendimento, è necessario stabilire dei programmi per le attività ed i compiti quotidiani. Bisogna passare dal generale ad una programmazione specifica.

Ad esempio, per gli studenti che non avanzano in una determinata materia, bisogna creare delle linee guida che permettano loro di chiedere aiuto quando ne hanno bisogno. Una, potrebbe essere quella di rivolgersi ai compagni di classe. Se il problema non si risolve, possono chiedere aiuto agli insegnanti.

Disposizione flessibile dei posti in classe

Uno studio condotto dall’Università del Minnesota nel 2012, ha dimostrato che il modo di disporre gli studenti in classe favorisce una maggiore collaborazione tra studenti e professori. Inoltre, aumentano l’interazione e la comunicazione. Disporsi in modo flessibile in classe può facilitare l’interazione tra gli insegnanti e gli alunni.

bambini seduti in classe che leggono

Afferma Sheryl Feinstein che questo tipo di sistemazione è più efficace rispetto alla classica disposizione in cui gli insegnanti sono posti di fronte agli studenti.

“Inoltre, la novità e gli stimoli che hanno gli studenti attraverso una lezione interattiva e in una classe in continuo cambiamento, ha un impatto positivo sul loro comportamento”.

-Sheryl Feinstein-

Le aule con i banchi posizionati in modo flessibile possono risolvere un problema che si vede spesso nelle aule con i banchi fissi. Nelle aule con i banchi fissi, gli studenti cercano la stimolazione attraverso il movimento, la chiacchiera al di fuori dei compiti da svolgere o attraverso comportamenti inappropriati.

Questi tipi di approcci permettono di gestire il lavoro in classe indipendentemente dalla materia o dal livello della classe. Non necessitano di un grande supporto amministrativo e ci permettono di creare un ambiente ordinato, amichevole e piacevole da vivere.

  • D. Christopher Brooks. Space and Consequences: The Impact of Different Formal Learning Spaces on Instructor and Student Behavior. University of Minnesota, 2012.
  • Sheryl Feinstein. From the Brain to the Classroom. Hardcover. 2014.