Adolescenti insoddisfatte del loro corpo: cosa fare?

10 giugno, 2020
Ci sono bambine e adolescenti che odiano il loro corpo. È dovere dei genitori evitare che succeda e aiutarle ad accettarsi per come sono. 

Forse avete figlie adolescenti insoddisfatte del loro corpo e che, per questo, lo nascondono il più possibile; indossano indumenti ampi perché non amano il loro aspetto e fanno paragoni con il fisico delle altre.

Non importa se sono magre o meno, bisogna fare attenzione alla mancanza di autostima alla base di questa condotta. Ciò, inoltre, è una chiara dimostrazione delle ripercussioni degli stereotipi imposti dalla società in termini di felicità.

Paura di andare al mare per non mostrare il proprio corpo

Qualsiasi ragazza adolescente ama andare al mare, ma pensa che verrà guardata e rifiutata da tutti. La verità non è che gli altri non la accettano, bensì è lei in prima persona a non farlo.

È opinione diffusa che si debbano sfoggiare solo fisici magri e atletici in costume. Abbiamo insegnato alle nostre figlie a vergognarsi dei loro corpo meno perfetti. Le abbiamo indotte a temere la spiaggia, e non è colpa loro.

In realtà nessuno ne ha colpa, eccetto i mass media che vogliono convincerci di continuo che il corpo deve essere perfetto. In seguito a ciò, le ragazze adolescenti, ma anche molte donne, provano angoscia al pensiero di mostrarsi in costume da bagno.

Non si sentono a loro agio con i  loro corpi femminili adulti. In vista dell’estate, alcuni genitori consigliano alle figlie di dimagrire, recuperare il peso forma ideale per sfoggiare il bikini e scegliere costumi da bagno che nascondano i «difetti di linea».

Ragazza che non ama il suo corpo

Viceversa, gli uomini con le gambe snelle che giocano a calcio sulla sabbia non offrono ai loro figli simili avvertimenti in estate. La spiaggia non è nemica dei ragazzi e degli uomini, ma sembra esserlo delle ragazze e delle donne. Bisogna mettere fine a tutto ciò!

Stare bene con il proprio corpo

Le uniche donne contente del loro corpo al mare in genere hanno meno di nove anni. Persino le ragazze preadolescenti cercano di nascondere consapevolmente le loro pance leggermente arrotondate, vergognandosi persino della minima presenza di grasso corporeo.

Le madri condividono con loro le loro diete dimagranti mentre leggono riviste che promettono «un corpo da spiaggia più magro» e «come essere sexy dopo i 40».

Gli uomini, invece, si prendono in giro tra loro per via delle loro pance da birra e a volte si pavoneggiano quando vedono una bella donna in acqua. Gli uomini al mare sembrano rilassati e felici. 

Figlie adolescenti insoddisfatte del loro corpo: paura e odio

Le donne trasmettono spesso alle figlie sentimenti di disperazione e basati sulla vergogna del proprio corpo. Questa eredità di autodisprezzo senza fine, favorito e incitato dalle onnipresenti immagini di una bellezza femminile irraggiungibile trasmesse dai mezzi di comunicazione, ha portato le adolescenti a odiare il loro corpo.

Non è raro, di fatto, che le più giovani siano vittime di disturbi dell’alimentazione cronici e, troppo spesso, muoiono di fame.

Alla luce di ciò, è estremamente importante che le madri diano il buon esempio affinché le figlie imparino ad apprezzare i loro corpi e loro stesse per come sono. Non devono paragonarsi ad altri fisici per vedere se sono migliori o peggiori. Una persona non si misura attraverso il suo fisico, bensì sulla base della sua personalità.

Donna a disagio in costume da bagno

Adolescenti insoddisfatte del loro corpo: tale madre, tale figlia

Affinché le figlie adolescenti insoddisfatte del loro corpo imparino ad amarsi, le madri, a loro volta, non devono dichiarare guerra a se stesse. Devono astenersi dal lamentarsi di continuo e amaramente del loro peso e del loro fisico, così come non dovrebbero ossessionarsi con i chili di troppo. Il cibo non deve essere un nemico.

Alle ragazze bisogna insegnare a celebrare i punti di forza e vitalità individuali del proprio corpo, a prescindere dalla taglia che portano. I numeri sulla bilancia o la circonferenza dei fianchi non devono determinare la loro autostima.

Più ragazze adolescenti di qualsiasi taglia inizieranno ad andare più volentieri al mare quando le loro madri cominceranno ad accettare e rispettare i loro corpi, liberando se stesse e le loro figlie della paura di ingrassare. Le nostre figlie meritano una giornata al mare o in piscina senza troppi complessi o semplicemente meritano di amarsi in totale pienezza.

Per combattere la realtà così diffusa delle adolescenti insoddisfatte del loro corpo, in casa qualsiasi membro della famiglia, non solo le madri, dovranno rispettarsi. Bisognerà, inoltre, appellarsi alla salute e non all’aspetto fisico. Perché l’autostima risiede dentro di sé, e non nel corpo né all’esterno.