Colazione per bambini da 1 anno in su

Vi mostreremo quali sono gli alimenti chiave che non dovrebbero mancare nella colazione del bambino di età superiore a 1 anno per raggiungere uno sviluppo ottimale.
Colazione per bambini da 1 anno in su

Ultimo aggiornamento: 23 agosto, 2022

Da 1 anno di vita in su, la colazione dei bambini può iniziare ad essere più varia. L’alimentazione complementare può essere implementata in questa fase. Durante i 12 mesi il latte materno deve essere l’alimento principale per i più piccoli, ma oltre questo momento non è stato dimostrato che generi particolari benefici. Pertanto, vi diremo quali sono le migliori alternative.

Prima di iniziare, bisogna evidenziare la necessità di ottimizzare la dieta durante le prime fasi della vita per migliorare lo sviluppo e prevenire a medio termine patologie che possono condizionare lo stato di salute. È essenziale garantire un adeguato apporto di nutrienti essenziali attraverso alimenti freschi di buona qualità.

Latticini nella colazione del bambino

Una volta trascorsi i primi 12 mesi di vita, i latticini possono essere inseriti nella dieta del bambino senza alcun problema. La colazione è un buon momento per questo, in quanto sono un’ottima fonte di proteine ad alto valore biologico, con tutti gli aminoacidi essenziali e con un buon punteggio in termini di digeribilità. In questo modo aiuta a coprire il fabbisogno giornaliero, qualcosa di determinante per la crescita, secondo uno studio pubblicato negli Annals of Nutrition & Metabolism.

D’altra parte, forniscono una quantità significativa di calcio. Stiamo parlando di un minerale fondamentale per la costruzione muscolare. La sua assunzione consente di migliorare la densità ossea, che ridurrà il rischio di fratture in futuro. Soprattutto nel caso delle donne, è fondamentale dare la priorità al consumo di questo nutriente durante l’infanzia, poiché dopo la menopausa il rischio di osteoporosi è in aumento.

I latticini sono essenziali per la buona crescita del bambino, poiché forniscono proteine e contengono tutti gli aminoacidi essenziali.

I cereali come fonte di energia

Quando si tratta di garantire buoni livelli di energia, sarà determinante l’inclusione dei cereali nella colazione dei bambini da 1 anno in su. Una delle alternative a cui dovrebbe essere data la preferenza è la farina d’avena. Si tratta di un elemento che ha al suo interno un tipo di fibra che ha dimostrato di generare un evidente beneficio sul microbiota intestinale. Questo fermenta all’interno del tubo e funge da substrato energetico per i batteri che vi abitano.

Non solo è possibile migliorare la densità dei microrganismi attraverso un sufficiente apporto di fibra, ma verranno sintetizzati diversi elementi con capacità antinfiammatoria. Un esempio sono gli acidi grassi a catena corta, determinanti nella prevenzione di molte patologie complesse che colpiscono il tratto digerente o che sono di natura autoimmune.

Non dimenticate una verdura

Per preparare una colazione completa non basta consumare proteine e carboidrati. Sarà inoltre fondamentale garantire la presenza di un alimento di origine vegetale. La cosa migliore in questo caso è la frutta, che è facile da mangiare e piace ai più piccoli. Inoltre, è una fonte di vitamine e minerali essenziali che sono importanti per garantire che la fisiologia dell’ambiente interno sia regolata ed eseguita correttamente.

Questi prodotti sono anche una fonte di sostanze fitochimiche con attività antiossidante. Si tratta di una serie di elementi che neutralizzano la formazione di radicali liberi e il loro successivo accumulo nei tessuti dell’organismo. Grazie a questo effetto è possibile ridurre negli anni l’incidenza di molte patologie croniche e complesse, come il diabete di tipo 2.

colazione per bambini da 1 anno
La frutta è una fonte di vitamine e minerali essenziali, quindi è importante includerla nella colazione del vostro bambino.

Preparate una buona colazione per i bambini da 1 anno in su

Come avrete visto, preparare una buona colazione per i bambini da 1 anno in su è fondamentale quando l’obiettivo è ottimizzare la loro crescita e mantenere una buona salute nel tempo. Deve comparire una buona manciata di nutrienti essenziali, oltre a elementi che riescano a controllare l’equilibrio infiammatorio e ossidativo nell’ambiente interno. In questo modo si evitano deregolamentazioni che possono influire negativamente sulla fisiologia.

Infine, dobbiamo commentare la necessità di evitare l’inserimento di alimenti trasformati nel primo pasto della giornata. Questi alimenti contengono al loro interno acidi grassi di tipo trans che riescono ad aumentare i livelli di infiammazione nell’organismo e causano gravi danni alla funzione dei diversi organi.

Potrebbe interessarti ...
4 trucchi per pianificare bene le pappe
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
4 trucchi per pianificare bene le pappe

Pianificare bene le pappe sarà decisivo per ottimizzare la loro alimentazione e per raggiungere un corretto sviluppo.



  • Richter, M., Baerlocher, K., Bauer, J. M., Elmadfa, I., Heseker, H., Leschik-Bonnet, E., Stangl, G., Volkert, D., Stehle, P., & on behalf of the German Nutrition Society (DGE) (2019). Revised Reference Values for the Intake of Protein. Annals of nutrition & metabolism74(3), 242–250. https://doi.org/10.1159/000499374
  • Jayachandran, M., Chen, J., Chung, S., & Xu, B. (2018). A critical review on the impacts of β-glucans on gut microbiota and human health. The Journal of nutritional biochemistry61, 101–110. https://doi.org/10.1016/j.jnutbio.2018.06.010

Il contenuto di Siamo Mamme è solo a scopo educativo e informativo. In nessun caso sostituisce la diagnosi, la consulenza o il trattamento di un professionista. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.