Cosa fare se a vostro figlio non piacciono le verdure

29 Agosto 2019
Se a vostro figlio non piacciono le verdure, prendete nota di tutti i consigli che vi daremo in questo articolo.

Secondo vari studi, le verdure sono uno dei cibi meno amato dai bambini. Tuttavia, i bambini a cui non piacciono le verdure tendono a sviluppare abitudini alimentari poco salutari. Pertanto, vi diremo cosa fare se a vostro figlio non piacciono le verdure. 

L’importanza delle verdure nella dieta dei bambini

Le verdure sono una fonte essenziale di molte vitamine (A, C e B9), sali minerali (magnesio, potassio, calcio, sodio e ferro), fibre e composti antiossidanti, per questo sono essenziali nella dieta di bambini e adulti.

Nei bambini, l’assunzione di frutta e verdura sarà essenziale non solo per garantire uno stato nutrizionale ottimale, ma determinerà anche le abitudini sane che verranno mantenute durante l’età adulta. Inoltre, aiuterà a prevenire carenze nutrizionali e malattie, sia a breve che a lungo termine, come arteriosclerosi, intestino irritabile, anemia, osteoporosi, cancro, ecc.

Cosa fare se a vostro figlio non piacciono le verdure

Introdurre le verdure il prima possibile

È importante sapere che i sapori a cui il bambino è esposto durante i primi mesi di vita vengono accettati meglio poiché l’esposizione si verifica all’inizio dell’infanzia. Durante i primi 5 e 6 mesi, potete iniziare ad aggiungere verdure (carote, fagiolini e patate), meglio se bollite o frullate.

Intorno all’ottavo mese, potete introdurre il pomodoro (sempre bollito senza pelle o semi). Da 10 a 12 mesi potete dare le verdure cotte. Da 12 a 18 mesi potete già dare loro insalate crude, evitando quelle più flatulente come i cavoli e i carciofi.

Provare più volte

È normale che all’inizio i piatti a base di verdure possano essere respinti, ma dovete introdurli a poco a poco. Tuttavia evitate di forzare, sfidare o punire vostro figlio, altrimenti si creerà un rifiuto psicologico delle verdure e una cattiva associazione tra gusto e cibo.

Rendere i piatti attraenti se a vostro figlio non piacciono le verdure

Uno studio condotto nel 2012 ha scoperto che i bambini preferiscono i piatti composti da molti ingredienti e colori o che formano delle figure. Alcune idee per fare in modo che vostro figlio mangi le verdure potrebbero essere creare animali o figure, come una faccia sorridente con verdure diverse o creare una foresta con i broccoli.

Offrire loro diverse opzioni

Se a vostro figlio non piacciono le verdure, vi consigliamo di scegliere tra diverse verdure invece di offrire loro un’unica alternativa. In questo modo, vostro figlio partecipa al pasto e le consumerà più facilmente. Inoltre, vi aiuterà a conoscere meglio i gusti di vostro figlio. Un’altra raccomandazione è di portarlo al supermercato e lasciarlo scegliere le verdure che preferisce.

Anche i bambini possono cucinare

In generale, coinvolgere i bambini nel processo di preparazione del cibo aiuta a ridurre il comportamento avverso nei confronti del cibo. I piatti semplici, come le insalate, possono essere preparati dai bambini: possono tagliare la lattuga o aggiungere ingredienti originali. Anche riscaldare i piatti nel microonde potrebbe essere un’opzione. Ecco cosa fare se a vostro figlio non piacciono le verdure.

Bambina non vuole mangiare le verdure

Tutta la famiglia deve mangiare verdure

I bambini tendono a copiare ciò che vedono fare ai loro genitori. Pertanto, è importante che tutta la famiglia consumi le verdure, che stiano nel frigorifero, in modo che il bambino possa vederle ed abituarsi ad esse. Inoltre, è importante che tutta la famiglia mangi le stesse verdure, in modo tale che vostro figlio si senta importante quando mangia le stesse cose degli adulti.

Se a vostro figlio non piacciono le verdure, mimetizzatele

Ai bambini di solito piacciono piatti come i maccheroni, le crocchette, le frittate, la pizza, ecc., In questi piatti può essere facile mimetizzare le verdure. Un’altra opzione potrebbe essere quella di mescolarli con salse salutari. Alcune forme di preparazione avranno più successo di altre, come il cavolfiore o i broccoli con formaggio gratinato, piuttosto che un semplice broccolo bollito.

Altre idee su cosa fare se a vostro figlio non piacciono le verdure sono costruire spiedini o tagliarli a bastoncini, cucinarli in tempura e offrirli in un cono di carta come se fossero patatine fritte. Oppure, preparare un pasto divertente a base di bastoncini di verdure crude da immergere nell’hummus o nella fonduta di formaggio.

  • Fundación Española de Nutrición. (2018). Informe de estado de situación sobre “Frutas y Hortalizas: Nutrición y salud en la España del S.XXI”.
  • Villaresa, JM Moreno, and MJ Galiano Segoviab. (2006). “El desarrollo de los hábitos alimentarios en el lactante y el niño pequeño. Sentido y sensibilidad.” Revista Pediatría de Atención Primaria 8.Suplemento 1.
  • Zampollo F, Kniffin KM, Wansink B, Shimizu M. (2012). Food plating preferences of children: The importance of presentation on desire for diversity. Acta Paediatr. Wiley Online Library; 2012;101(1):61–6.