Bambini e accesso a Internet: come comportarsi?

29 Novembre 2019
I bambini di oggi nascono e si sviluppano in un ambiente tecnologico. La missione dei genitori è guidarli e stabilire delle regole riguardanti l'uso di Internet per evitare pericoli.

I bambini e il loro accesso a Internet è una questione che preoccupa molto i genitori di oggi. Le nuove tecnologie e l’accesso alla rete sono questioni relativamente recenti. A causa della mancanza di riferimenti della propria infanzia e dell’ignoranza su questo nuovo mondo, i genitori possono sentirsi confusi riguardo ai limiti che è opportuno stabilire per i propri figli. Vediamo insieme come comportarsi.

Bambini e accesso a internet: uno strumento da saper usare

Per gli adulti, la facilità con cui i bambini gestiscono i dispositivi elettronici può essere sorprendente. In maniera molto intuitiva, i bambini di oggi si muovono nel mondo tecnologico con facilità.

Pertanto, non è realistico cercare di tenere i nostri figli fuori dall’universo online. Sono bambini della loro epoca e un’eccessiva limitazione dell’accesso a Internet potrebbe privarli di una parte importante del loro sviluppo sociale ed educativo.

Internet è uno strumento che, a seconda dell’uso che gli viene dato, può essere positivo o negativo. Da un lato, ci fornisce informazioni, divertimento e un nuovo modo di comunicare con le persone che ci circondano. Quest’ultima opzione è particolarmente evidente oggi nel caso degli adolescenti.

Mamma e figlia con tablet

Dall’altro, consente di accedere a contenuti che potrebbero essere inappropriati per i minori. Inoltre, a causa dell’immediatezza che offre, può rendere i bambini più impulsivi, nervosi o dipendenti da questi dispositivi.

Pertanto, la cosa migliore da fare è agire con buonsenso ed esercitare una supervisione allo stesso modo in cui facciamo in altre aree della vita dei nostri figli. Per questo motivo, bisogna intervenire al fine di offrire assistenza, stabilire limiti ed educare ai valori che portano il bambino a sviluppare le proprie opinioni.

Bambini e accesso a Internet: come comportarsi?

Essere informati

Il primo passo per affrontare l’accesso a Internet dei nostri figli è sapere davvero cosa stiamo affrontando. Infatti, non è conveniente che i figli sappiano di più sulla rete e sui dispositivi rispetto ai genitori. Come prima cosa, bisognerà essere informati e provare a familiarizzare il più possibile con questo mondo.

È necessario disporre di una certa conoscenza di base per la gestione di questi dispositivi tecnologici. Ma bisogna anche conoscere i social network o i videogiochi a cui sono esposti i nostri figli. Solo in questo modo possiamo avere un’opinione oggettiva e fissare limiti appropriati.

D’altra parte, dobbiamo fornire ai nostri figli informazioni vere su Internet. Per questo motivo, occorre spiegare loro i pro e contro e parlare dei pericoli a cui potrebbero essere esposti. Allo stesso modo in cui raccomandiamo loro di non parlare con gli estranei per strada, dobbiamo farlo con gli estranei sulla rete.

Regole di base come non condividere informazioni personali o entrare in contatto con estranei dovrebbero essere subito chiare per i bambini. Non solo perché lo dice la mamma, ma perché comprendono che esiste un vero pericolo.

Stabilire dei limiti

I genitori hanno il compito di monitorare e stabilire in che modo i propri figli devono avere accesso alla rete. Per questo, è conveniente che il computer si trovi in ​​un’area comune della casa e che siamo presenti mentre navigano su Internet.

Bambino al pc

Dobbiamo fissare limiti riguardanti sia le ore di utilizzo dei dispositivi tecnologici sia i contenuti a cui è possibile accedere. Esistono diversi software e ormai tutti i browser garantiscono l’opzione controllo genitori per limitare e controllare entrambi gli aspetti.

Creare un rapporto di fiducia reciproca

Stabilire un legame di reciproco rispetto e fiducia con i nostri figli è una delle migliori risorse. Bisogna cercare di far parte della vita dei propri figli sia online che offline. Invece di giudicare o criticare il suo comportamento online, siate flessibile e disponibili a guidarli in rete.

È importante controllare che i bambini non condividano informazioni personali o fotografie senza la supervisione dei genitori, ma cercate di bilanciare il controllo con la fiducia. Lasciate che vi dimostri che è responsabile e che potete fidarvi.

Usare Internet nella giusta misura

Infine, sarà necessario considerare l’accesso a Internet come un’altra parte della nostra vita. Non dovrete eliminarlo completamente, ma neppure consentirgli di assorbire tutto il tempo libero dei vostri figli.

È importante fare in modo che i dispositivi elettronici non si trasformino in babysitter, né consentire ai bambini di usarli come una fuga dalla realtà. Al contrario, bisogna offrire altre alternative per il tempo libero: libri, giochi da tavolo, gite all’aria aperta. Dobbiamo mostrare loro il grande valore dell’interazione sociale e della vita in carne e ossa, che non possono mai essere sostituite da Internet.

  • Aguaded-Gómez, J. I. (2011). Niños y adolescentes: nuevas generaciones interactivas. Comunicar18(36), 7-8.
  • Bernardes, F. (2011). Niños online: riesgos, oportunidades y control parental. Nuevos Medios, Nueva Comunicación, 985-996.