Avere un brutto carattere non significa avere carattere

08 giugno, 2020
In questo articolo cercheremo di superare l'idea profondamente radicata che perdere le staffe o rispondere male alle persone significa avere carattere. Andremo a scoprire le differenze tra avere un brutto carattere e avere un carattere forte (e comprendere perché non sono sinonimi).

Quante volte di fronte ad un capriccio o ad una brutta risposta di un bambino (o di un giovane) abbiamo sentito i suoi genitori o parenti dire: “Ha molto carattere!”. Bene, dobbiamo iniziare a comprendere che avere un brutto carattere non significa  avere carattere né tantomeno di avere un carattere forte. Non ci sono ragioni o motivi per i quali qualcuno debba essere orgoglioso di avere un brutto carattere.

Definiamo cos’è il carattere e cosa significa avere un brutto carattere

Per carattere si intende l’insieme dei tratti e delle qualità che definiscono la personalità di un individuo e che lo fanno distinguere dagli altri. Il carattere modella la personalità di un individuo ed il modo con cui reagisce e si relaziona con gli altri.

Al contrario, il brutto carattere ha a che fare con degli atteggiamenti o delle predisposizioni di una persona ad arrabbiarsi rapidamente senza delle ragioni apparenti. È collegato ad uno stato mentale negativo, e talvolta aggressivo, di quelle persone che affermano di avere un brutto carattere. Inoltre, possiamo associare il brutto carattere alle persone intransigenti, a quelle che non ascoltano, che non si lasciano consigliare o che perdono rapidamente la pazienza.

Tutti abbiamo un carattere. Cioè, tutte le persone hanno un carattere, o meglio, un tipo di carattere, ma non tutti hanno un brutto carattere. Questo significa che avere un brutto carattere non è sinonimo di avere un carattere forte, ma semplicemente è un tratto distintivo rispetto agli altri. Possiamo dire che è una caratteristica del carattere e della personalità di un individuo.

bambino che si tappa le orecchie

Avere un brutto carattere e avere carattere: non confondiamo i termini

Ci sono persone che si vantano delle loro cattive maniere e del loro modo di rispondere, che credono che grazie alla loro autorità il resto del mondo debba sopportare qualsiasi loro esternazione. Inoltre, c’è chi ha poco tatto e nessuna empatia per gli altri…

Tutte queste persone dovrebbero sapere che il loro brutto carattere non è giustificato dal fatto di avere un carattere forte. Questo, inoltre, non li autorizza a sentirsi forti e potenti. Dovrebbero sapere, semplicemente, che hanno un carattere sgradevole e che non c’è niente di buono o speciale in questo.

Inoltre, se dovessimo consultare degli psicologi, direbbero che una persona che non sa controllarsi non solo non ha molto carattere, ma probabilmente ha dei problemi che riguardano il suo carattere.

Al contrario, una persona che ha un carattere forte è capace di controllarsi e perde le staffe solo per ragioni giustificate. Inoltre, sa come comportarsi con le persone, come parlare e come affrontare le situazioni con educazione, rispetto e affetto.

Avere un brutto carattere non è sinonimo di carattere

Non siamo d’accordo sul fatto che avere un brutto carattere sia sinonimo di avere carattere. Anzi, possiamo affermare che avere un brutto carattere ed avere un carattere forte sono due cose diverse. Verificatelo voi stessi:

  • Una persona con un carattere forte si controlla quando si trova in situazioni estreme. Una persona con un brutto carattere, invece, perde immediatamente le staffe, si mette sulla difensiva, minaccia e insulta chiunque senza nessun motivo.
  • A differenza di una persona che ha la predisposizione ad usare affermazioni come “A me non si rivolgono in questa maniera, non mi dicono certe cose”, “Io non ci penso due volte, so come rispondere e chiudo subito la discussione”, una persona con un carattere forte è predisposta a osservare e analizzare tutto prima di dire o fare qualcosa.
  • Chiunque ha un carattere forte, se ha la necessità di rispondere o di far rimanere le persone al loro posto, cercherà dei solidi argomenti per farlo. Chi ha un cattivo carattere userà solo urla e minacce.
  • Essere negativi o impulsivi, non è la stessa cosa di essere positivi, gentili e calmi. Come non lo è essere dominati dalla rabbia o sapere come controllarsi. È preferibile condividere il tempo con persone calme e pacate piuttosto che con persone che perdono subito le staffe e si rivolgono a noi in maniera sgarbata.
  • Avere un carattere forte significa saper ascoltare e ricevere critiche; e sapere come modificare i propri comportamenti se questi ci rendono delle persone migliori. Avere un carattere forte significa apprendere ogni volta cose nuove e modificare la nostra attitudine a seconda delle circostanze. Al contrario, chi ha un brutto carattere non aspetta altro che il momento per sfogarsi. Avere un brutto carattere significa ignorare le critiche e vantarsi di comportamenti che non portano a nulla.
bambina con il pollice in basso

Sviluppare il carattere di vostro figlio

Oggi va molto di moda attirare l’attenzione a qualsiasi costo. Alcuni genitori, pertanto, sono orgogliosi dei loro figli quando mettono in evidenza il loro cattivo carattere perché credono che in questo modo si denoti la presenza di un carattere forte. In realtà, con questo atteggiamento, non stanno facendo un favore ai loro figli e alla loro educazione.

Alimentare il brutto carattere dei bambini può avere degli effetti negativi sul loro sviluppo e sulla loro personalità. Al contrario, è importante che i bambini e i giovani, sviluppino un buon carattere.

Un carattere che sia retto, critico e razionale, che sappia controllare le emozioni e che sia obiettivo, tollerante ed empatico. Un carattere del genere, permetterà loro di differenziarsi dagli altri in vari ambiti e di raggiungere i loro obiettivi.

Conclusioni

Avere un brutto carattere non significa avere carattere, anzi, vuol dire avere un pessimo carattere. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, avere un brutto carattere non significa essere delle persone cattive, ma essere semplicemente degli individui che hanno poco carattere. Sappiamo che questa affermazione potrà far arrabbiare chi ha un brutto carattere, ma questa è la realtà.

Chi ha un carattere forte non si innervosisce facilmente e ha molte risorse per risolvere le situazioni e interagire con le persone. Chi ha un brutto carattere non ha altre soluzioni se non quella di mettersi al centro dell’attenzione. Inoltre, avere un carattere forte è un compito difficile, dato che è più facile gridare e rispondere male alle persone; questo lo sanno fare tutti…