Prepararsi a diventare genitori: piccolo vademecum

8 Febbraio 2020
State per diventare genitori e avete scoperto che non esiste un manuale di istruzioni per la genitorialità? Niente panico, qui vi aiutiamo in alcune importanti questioni.

Quanto sarebbe bello se ci fosse un manuale di istruzioni per prepararsi a diventare genitori! Purtroppo non esiste un vero, ma in questo articolo vogliamo aiutarvi a non farvi prendere alla sprovvista.

Molti neo papà e mamme esagerano con lo shopping e si calano completamente in questa nuova gestione della loro vita mentre altri fanno più fatica. In entrambi i casi bisogna accettare una verità: si può sbagliare.

La sfida rappresentata dall’allevare un figlio richiede certo preparazione, ma non è mai uguale per tutti. Prepararsi a diventare genitori, quindi, significa dotarsi di strumenti e strategie di base. Ma soprattutto, essere mentalmente positivi.

Due degli aspetti a cui bisogna prepararsi con anticipo sono la pazienza e la calma. Attivando queste due modalità, tutto il resto viene di conseguenza.

Questo vale, ad esempio, quando dovrete comprare i prodotti necessari al bambino. Agire con calma significa fare acquisti più oculati. Allo stesso tempo è importante avere pazienza e saper aspettare, per ogni cosa, il momento opportuno.

Alcune cose non si possono comprare man mano nei negozi di articoli per bambini. Altre, invece, saranno necessarie da subito. Ecco come potete cominciare a prepararvi.

Prepararsi a diventare genitori: qualche consiglio

Frequentate un corso è utile a prepararsi a diventare genitori

Donna incinta con il partner

Come abbiamo già detto, a diventare genitori non si impara dai libri. Così come è impensabile che sia sufficiente frequentare un corso. Probabilmente la maggior parte dei consigli prenatali verranno dimenticati dopo la nascita del bambino. Senza contare che non tutti i problemi che si presentano via via hanno una soluzione da manuale. Ogni bambino è diverso e anche i genitori lo sono.

Fatte queste premesse, esistono diversi programmi studiati per aiutare i genitori nel loro compito. Gli ospedali, le associazioni o la parrocchia, ad esempio, offrono corsi e servizi di supporto.

Un padre non è colui che dà la vita. Sarebbe troppo facile. Un padre è colui che dà amore.

-Denis Lord-

In questi corsi, figure specializzate vi insegneranno le strategie per gestire conflitti specifici. Allo stesso tempo vi aiuteranno a migliorare alcuni aspetti del carattere e a controllare meglio le emozioni.

L’ABC della cura del bambino è un inizio, ed è utile nei primi giorni. Tuttavia, sappiamo che la pratica è sempre diversa dalla teoria. Questi corsi forniscono un’infarinatura su come gestire varie situazioni familiari, la disciplina, le cure al bambino e molto altro.

Acquistate i prodotti indispensabili

Papà e mamma baciano il bambino

Questo aspetto è difficile da controllare, come qualunque altra emozione. Molti genitori tendono a esagerare nelle spese per il bebè. Soprattutto i neo papà si lasciano catturare dalla quantità infinita di prodotti offerti dal mercato. 

La vostra lista di cose da fare, tuttavia, deve toccare anche questo argomento. Essere preparati vuol dire, tra le altre cose, fornirsi di un corredo essenziale. Ma quali sono, tra tutti, i prodotti basilari?

Quando il bambino arriva a casa deve poter contare, ad esempio, su abiti e copertine pulite, sterilizzate e di cotone. La quantità è variabile, ma è qualcosa che non può mancare. Altri elementi fondamentali sono:

  • Pannolini in quantità sufficiente per una settimana. Non esagerate però con i pacchi di pannolini per neonato perché presto smetteranno di servire. La taglia media è quella che deve prevalere perché la userete più a lungo.
  • L’uso del pannolino vi obbliga a tenere a portata di mano una crema lenitiva, talco e salviette per l’igiene.
  • Culla o cesta. Anche se prevedete di dormire con il vostro bambino per un certo tempo, è importante che abbia un luogo tutto per lui. Ricordate che non è sicuro lasciarlo sul letto se dovete allontanarvi dalla stanza. In questo modo potrà dormire nella culla durante il giorno e in tutte quelle situazioni che vi obbligheranno a stare separati.
  • Se non potete allattare al seno, dovrete comprare biberon e formula. Il latte in formula, tuttavia, non può essere acquistato fino a indicazioni del medico.
  • Seggiolino per l’auto.

Pronto soccorso

Oltre a frequentare un corso per genitori, è utile imparare specifiche tecniche di pronto soccorso. Ad esempio, può essere importante sapere come si esegue un RCP a un lattante. Conviene, inoltre tenere in casa medicinali da usare in caso di febbre o altri sintomi che si possano trattare in casa. Ricordate di fornire l’armadietto dei medicinali anche di un aspiratore nasale e un tagliaunghie per bebè.