Consigli per insegnare a vostro figlio a giocare da solo

18 Novembre 2019
Vi daremo alcuni consigli per insegnare ai vostri figli piccoli a giocare da soli, per diventare indipendenti e felici.

I bambini hanno bisogno che i genitori giochino con loro, soprattutto quelli più piccoli. Per loro è un modo per imparare dalle interazioni sociali con i genitori e questo li aiuterà a crescere e sviluppare comportamenti sani. Tuttavia è opportuno anche che i bambini sviluppino contemporaneamente la loro indipendenza, trascorrendo del tempo a giocare da soli. In questo articolo, troverete dei consigli per insegnare a vostro figlio a giocare da solo.

Ci sono poche cose speciali come giocare con il vostro bambino, specialmente quando è ancora piccolo. Tuttavia, arriva un momento in cui vostro figlio ha bisogno di imparare a fare le cose da solo: è bene che anche se solo per venti minuti e sempre sotto il vostro occhio attento, vostro figlio impari a giocare da solo. I bambini piccoli hanno bisogno di una supervisione costante, ma anche di imparare a fare a meno di voi. Ecco come insegnare a vostro figlio a giocare da solo.

8 consigli per insegnare a vostro figlio a giocare da solo

1. Trascorrere del tempo da solo nella stanza

Lasciare che vostro figlio trascorra del tempo da solo nella stessa stanza insieme a voi è un’ottima idea idea. In questo modo, il piccolo può giocare da solo ma non lo perderete mai di vista. Potreste dargli alcuni giocattoli o libri da toccare. Tuttavia, non dategliene troppi, altrimenti si stancherà presto. Pensate invece ad alcuni giocattoli che gli piacciono particolarmente.

Bambino gioca con dei dadi

2. Siate un buon esempio

Per essere un buon esempio, vostro figlio dovrebbe vedervi fare delle cose da solo: quindi, vi imiterà. Ad esempio, potete farvi vedere mentre giocate con i dadi colorati, leggere un libro o dipingere sulla carta o su una lavagna. Ricordate di acquistare prodotti non tossici perché i bambini di 1 anno tendono a mettere tutto in bocca.

3. Meno televisione per insegnare a vostro figlio a giocare da solo

Non fate affidamento su televisori, cellulari o tablet per intrattenere il vostro bambino. Questo farà solo cambiare la dipendenza che ha per voi in dipendenza dallo schermo.

L’obiettivo non è questo. Al contrario, è importante insegnare a vostro figlio a giocare da solo, in modo tale che guadagni autonomia e che sia in grado di inventare i propri giochi sviluppando la propria creatività e immaginazione.

4. Stabilire uno spazio sicuro

È molto importante che in casa ci sia uno spazio sicuro in cui vostro figlio possa vivere e giocare da solo senza correre alcun pericolo e senza alcun rischio di farsi male. Sarà bene creare delle aree delimitate o che nella sua cameretta sia tutto pronto in modo da poter sperimentare senza pericolo e senza farsi del male.

5. Lasciatelo giocare da solo senza interromperlo

Se vostro figlio si diverte e gioca, non interrompetelo. Se per esempio dovrete lasciarlo giocare altri 15 minuti prima di cena, non succede nulla. Siate flessibili perché questi momenti di gioco sono molto importanti per il suo sviluppo emotivo e anche per maturare una certa indipendenza e autonomia. Man mano che questa autonomia cresce, vostro figlio si sentirà sempre più sicuro di sé e felice.

Bambino gioca solo

6. Il disordine non ha importanza

Sicuramente qualche volta vi sarà capitato di mettervi le mani ai capelli alla vista del disordine creato dai giocattoli di vostro figlio in giro per casa. Tuttavia, la confusione è positiva. L’ideale sarebbe mantenere un certo controllo su vostro figlio fino a quando non avrete scoperto qual è il modo migliore per lui di divertirsi da solo. Quando il gioco è finito, potrete aiutarlo a raccogliere i giocattoli, in modo che apprenda gradualmente che è sua responsabilità farlo.

7. Trascorrere del tempo di qualità con il vostro bambino

Lasciare che il proprio figlio giochi da solo per migliorare la sua indipendenza e autonomia non significa smettere di prestargli attenzione “perché deve imparare a stare da solo”. Ricordate che vostro figlio avrà sempre bisogno di trascorrere del tempo insieme a voi. Pertanto, il tempo da trascorrere insieme deve essere sempre una priorità. I momenti in cui gioca da solo dovrebbero essere limitati e, inoltre, dovreste sempre godervi del tempo di qualità al loro fianco.

8. Piano piano è meglio

All’inizio potrebbe essere difficile insegnare a vostro figlio a giocare da solo, è normale. Potrebbero essere necessari alcuni minuti prima che inizi a giocare e questo potrebbe essere più che sufficiente all’inizio. Potete iniziare con pochi minuti e aumentare i minuti giorno dopo giorno fino a quando vostro figlio non acquisisce il ritmo che gli si adatta meglio.