7 comportamenti del neonato nei primi mesi di vita

· 31 maggio 2018

Volete sapere quali sono alcuni dei comportamenti del neonato durante i primi mesi di vita? Ve li illustriamo nel seguente articolo.

I comportamenti del neonato durante i primi mesi di vita provocheranno in voi una sensazione unica e irripetibile. L’arrivo in casa del piccolo dopo la nascita è uno dei momenti più belli e speciali per ogni madre.

Sviluppo del bambino

Nei primi mesi, lo sviluppo del bambino è impressionante. Si tratta, infatti, di un periodo di crescita continua, un periodo ricco di scoperte, sia per i genitori sia per il nuovo arrivato.

È una fase in cui il bambino va incontro a uno sviluppo fisico, socio-emotivo e intellettuale.  Durante questo processo, il comportamento del bambino potrebbe far sorgere in voi molti dubbi e domande a cui vorrete dare senz’altro una risposta.

Ecco perché, di seguito, vi illustreremo dettagliatamente 7 comportamenti del neonato che di certo riconoscerete in un lampo.

7 comportamenti del neonato nei primi mesi di vita

1. Sonno profondo

I primi giorni saranno accompagnati da un sonno profondo, sia di giorno che di notte. Di fatto, nei primi giorni il bambino può arrivare a dormire anche 20 ore al giorno e a svegliarsi solo per mangiare.

Dormire è una delle azioni più importanti per la sua salute che gli consentirà di sviluppare in maniera adeguata il resto delle attività.

2. Sorrisi durante il sonno

Mentre dorme è possibile che il bambino vi faccia il suo migliore sorriso, seppur non intenzionale.

Tenete presente che il piccolo non ne sarà consapevole. Questo gesto di sorridere, nella cultura popolare, è definito il sorriso degli angeli.

Il sonno profondo è uno dei comportamenti del neonato nei primi mesi di vita

3. Gridolini e vocalizzi(da 0 a 3 mesi)

Nelle prime settimane, il piccolo esprime la propria ira, frustrazione, fame, dolore e piacere attraverso gridolini e lacrime.

Nei primi mesi non è facile capire il pianto di un neonato. Tuttavia, le sue sollecitazioni non avvengono mai invano. Nei primi tre mesi il neonato comincerà a rispondere al suono della vostra voce con vocalizzi e gorgheggi.

4. Il pianto del bambino

Spesso, nei primi mesi di vita il bambino piange con frequenza. Per il momento il pianto è il suo unico mezzo di comunicazione. Le sue lacrime possono essere il sintomo di fame o disagio, ma non sempre è facile  interpretarle.

Molti genitori si sentono impotenti di fronte al pianto del loro piccolo. Ricordate: non lasciatevi prendere dal panico. Cercate di tranquillizzarlo prendendolo in braccio, e non associate sistematicamente questo pianto al dolore.

5. Si mette le cose in bocca

Il neonato scoprirà il mondo da terra e attraverso la bocca, afferrando gli oggetti alla sua portata. Si tratta di un appetito di esplorazione che non è privo di pericoli.

Dovete stare attenti a tenere vostro figlio lontano da qualsiasi oggetto che potrebbe ingoiare a causa della sua sete di scoperta.

Ciucciarsi il dito è un altro dei comportamenti del neonato nei primi mesi di vita

6. L’ira del bambino

A volte il bambino mostra fastidio o stanchezza per mezzo della rabbia. Non c’è bisogno di preoccuparsi quando questi capricci sono puntuali.  

Questa irritabilità può essere anche un segno di disagio fisico che va compreso. Nel caso in cui notiate un cambiamento repentino di comportamento a diversi livelli, non esitate a consultare il medico.

7. Uso del linguaggio del corpo (da 4 a 7 mesi)

A partire dai quattro mesi, il bambino ha un maggiore controllo del corpo. La sua vista è buona e, mosso dalla curiosità, mostra un grande interesse per i giocattoli.  Questi ultimi, infatti, sono la scintilla che aziona il suo motore e rappresentano una miniera d’oro per il suo apprendimento intellettivo.

Al sesto mese, il bambino utilizza braccia e mani per compiere gesti con cui comunica. Inoltre, è in grado di girarsi e cercherà di sedersi da solo a costo di trovare equilibrio, forza e coordinazione.

Nei primi mesi di vita, toccare e guardare sono il suo unico modo di comunicare.  A mano a mano che crescerà, scoprirete nuovi comportamenti del neonato, caratteristici del suo sviluppo.