Occhiaie nei bambini: cosa dicono sulla loro salute

Le occhiaie nei bambini non dovrebbero sempre preoccuparci, ma è importante sapere a cosa sono dovute e in quali situazioni è opportuno consultare il pediatra.
Occhiaie nei bambini: cosa dicono sulla loro salute

Ultimo aggiornamento: 02 agosto, 2021

Le occhiaie nei bambini sono un segno clinico comune, caratterizzato dall’oscuramento della pelle sotto la palpebra inferiore. Il suo nome tecnico è iperpigmentazione perioculare, sebbene ci siano altri nomi per la stessa condizione.

Sebbene le occhiaie non siano di per sé un problema di salute, spesso suggeriscono che si sta verificando una patologia nel corpo del bambino. Per saperne di più in proposito, continuate a leggere.

Cosa sono le occhiaie e quali tipi ci sono?

Le occhiaie sono macchie scure di pelle situate sotto le palpebre inferiori. Generalmente si estendono da un lato all’altro degli occhi, anche se altre volte possono circondarli completamente.

Si verificano per molteplici ragioni e non sempre comportano una malattia. Generalmente, queste macchie sono più visibili e appariscenti nelle persone con la pelle chiara. Questo perché a livello delle palpebre, il tessuto cutaneo è molto più sottile rispetto al resto del viso. Attraverso questa pelle sottile si possono osservare i vasi e altre strutture situate negli strati più profondi.

Nella pelle più chiara il contrasto risalta di più. Tuttavia, non è stato dimostrato che le occhiaie si presentino più frequentemente rispetto alla pelle scura.

Esistono diversi tipi di iperpigmentazione pericolare definiti in base alla colorazione e alla causa. Questi sono i seguenti:

  • Pigmentato (marrone scuro).
  • Vascolare (il colore varia tra rossastro, viola o bluastro).
  • Strutturale (di colore simile alla pelle di un bambino).
  • Misto (risulta da una combinazione di due o tre dei suddetti tipi).

Cosa ci dicono le occhiaie sulla salute dei bambini?

Ragazzo stanco che sbadiglia.

Un bambino con le occhiaie sembra stanco, anche se non lo è. I suoi occhi sembrano essere più irritati, mentre la pelle intorno alle palpebre è più secca e screpolata del solito.

È importante sapere che le occhiaie non implicano di per sé un problema di salute. Tuttavia, è importante sapere cosa le causa, perché molte volte possono essere invece il segno di una malattia.

Attraverso un corretto esame obiettivo del bambino e una serie di domande specifiche possiamo avvicinarci alla diagnosi della patologia o del fattore ereditario che causa questo segno. Successivamente, elencheremo le cause più comuni delle occhiaie nei bambini.

Effetto ombra lacrimale

Prima di iniziare a indagare sulle cause delle occhiaie, è importante valutare il paziente in condizioni di illuminazione adeguate.

In alcune persone, il condotto lacrimale solleva leggermente la pelle sotto la palpebra. Se la luce colpisce in modo particolare il viso del bambino, può provocare un’ombra sotto l’occhio che simula un cerchio scuro. Per questo motivo, è essenziale regolare la luce quando si esamina il bambino.

Cause ereditarie

Sono stati segnalati numerosi casi di famiglie che presentano questa caratteristica facciale in molti dei loro membri, indipendentemente dall’età o dalle condizioni di salute. Ciò suggerisce che esiste una forte influenza genetica per lo sviluppo delle occhiaie (Goodman-Belcher, 1969).

Il più delle volte, le occhiaie compaiono presto, anche dalla prima infanzia. Con il passare del tempo e i danni accumulati da fattori ambientali (come i raggi UV o lo stress), l’iperpigmentazione si intensifica.

Mancanza di sonno

La stanchezza e la mancanza di sonno non sono cause molto comuni di occhiaie nei bambini, anche se possono verificarsi. Quando il bambino non riposa adeguatamente durante la notte, si verifica un invecchiamento precoce della pelle. In questo modo la pelle delle palpebre tenderà a diventare più sottile e fragile del solito.

D’altra parte, la mancanza di sonno favorisce l’accumulo di liquidi intorno agli occhi. Questo è noto come edema e di solito si manifesta con la comparsa di un colore bluastro.

Cattiva circolazione

Alcune malattie circolatorie, come le teleangectasie, o anche processi infiammatori della pelle, generano occhiaie di tipo vascolare.

Queste occhiaie sono solitamente di colore violaceo o rossastro, poiché riflettono il colore delle piccole arterie che portano il sangue agli occhi. Poiché l’infiammazione provoca la dilatazione delle arterie, il colore delle occhiaie sarà rosso intenso.

Un modo per diagnosticarli è premendo delicatamente la pelle sotto le palpebre, dal naso verso l’esterno. Quando il dito si sposta ai lati, il colore rossastro delle occhiaie scompare e viene sostituito da un colore viola intenso. Dopo aver rimosso la pressione, il cerchio scuro tornerà al suo aspetto originale.

Congestione nasale

Anche la congestione nasale da raffreddore o allergie respiratorie provoca occhiaie di tipo vascolare. Inoltre, il bambino può avere difficoltà a mantenere un buon riposo notturno, aggiungendo un altro fattore per perpetuare l’iperpigmentazione perioculare.

ragazza bambino viso eczema dermatite atopica allergica occhiaie rosse sotto edema oculare palpebra palpebre gonfie viso stanco occhi chiusi

Trauma o sfregamento

Colpi casuali o traumi possono causare un’infiammazione o una lesione franca ai tessuti nell’area. Ciò si traduce in un aumento della congestione del sangue e quindi della formazione di lividi o edema. Questi fattori conferiscono alle occhiaie un aspetto violaceo.

Quando le aggressioni sono lievi ma sostenute nel tempo, sulla pelle si verificano danni simili a quelli che favoriscono l’invecchiamento. In questo modo le occhiaie risultano strutturali o pigmentate.

Come vengono trattate o prevenute le occhiaie dei bambini?

Al di là delle cause che le generano, le occhiaie sono un problema puramente estetico. Per questo motivo è importante valutare con lo specialista in dermatologia pediatrica l’opzione terapeutica più appropriata per ogni caso.

Come misure domiciliari, è possibile applicare impacchi freddi sulle palpebre per aiutare a ridurre l’infiammazione nell’area. Se le occhiaie provengono da una condizione allergica, come l’eczema o la rinite atopica, l’uso di farmaci antistaminici può essere d’aiuto. In ogni caso, questo trattamento richiederà l’indicazione del pediatra.

Per prevenire le occhiaie, è importante trattare la causa sottostante quando possibile, e cercare una cura generale della pelle, come quelle menzionate di seguito:

  • Mantenere un adeguato stato di idratazione.
  • Garantire il riposo notturno in base all’età del bambino.
  • Utilizzare la protezione solare tutti i giorni dell’anno per prevenire l’invecchiamento della pelle.
  • Svolgere quotidianamente attività rilassanti, come modo per educare alla gestione dello stress fin dalla giovane età.

A proposito di occhiaie nei bambini

Le occhiaie non sono un problema di salute, ma possono avvisarci di alcune condizioni che meritano la nostra attenzione. È importante consultare il medico quando compaiono improvvisamente, per fare una buona valutazione clinica e valutare l’opzione di trattamento più appropriata.

Potrebbe interessarti ...
Dermatite atopica nei bambini: come prevenire i focolai
Siamo MammeLeggi in Siamo Mamme
Dermatite atopica nei bambini: come prevenire i focolai

Se vostro figlio presenta delle eruzioni cutanee rosse sulla pelle, accompagnate da prurito, può trattarsi di dermatite atopica nei bambini. Ecco c...