Crescere dei bambini felici anche in tempo di crisi

· 18 giugno 2018

La società in cui viviamo ha reso molto complicato poter crescere dei bambini felici senza soldi. Questo poiché alcune esigenze dei bambini sono imposte dalla pressione sociale, che spinge verso un consumo sempre più difficile da esaudire.

La felicità di essere genitori è superiore a qualsiasi preoccupazione. Tuttavia, anche la responsabilità dell’avere un figlio è inevitabile, in particolar modo quando si tratta della questione economica.

Però, è opportuno sapere che sì, è possibile riuscire ad ottenere il benessere e la felicità della famiglia senza per forza esagerare con le spese. E persino senza dover spendere nulla. Questo perché, anche se sembra una frase fatta, ciò che conta davvero sono l’amore, la pianificazione e un atteggiamento positivo; se riusciamo ad aggiustare il nostro bilancio fin dai primi mesi, il bambino avrà l’opportunità di adeguarsi alla situazione senza esserne danneggiato.

Ricordate che i bambini nutrono le proprie esperienze con l’aiuto degli stimoli che percepiscono nella famiglia, per cui è il nostro atteggiamento ciò che rivelerà loro se c’è carenza o abbondanza. Ovvero, se non glielo spieghiamo, i bambini non potranno sapere se persistono i problemi economici o se è stata presa una decisione al riguardo.

Una piscina economica in giardino

Come crescere dei bambini felici senza soldi?

Per iniziare, è necessario avere una solida formazione sui valori, attraverso la quale possiamo trasmettere ai nostri figli che la felicità non deve essere riposta nelle cose materiali. Insegnare ai più piccoli a dar valore alle cose gratuite della vita facilita la loro crescita in tempo di crisi.

Tuttavia, non esiste una strada esatta per riuscirci. Per cui ogni famiglia deve essere creativa nell’educare alla propria maniera. Alcuni consigli che potrebbero funzionare per crescere dei bambini felici in tempo di crisi sono i seguenti.

  • Conviene evitare che le conversazioni o le possibili discussioni su problemi economici avvengano di fronte ai bambini. In ogni caso, se succede, cercate di fare in modo che avvengano in modo pacato e che siano rivolte alla soluzione del problema.
  • Stimolate la creatività dei bambini, per loro dobbiamo essere i principali creatori di risposte e improvvisatori di strumenti.
  • L’unione della famiglia infonde molta fiducia nei bambini. Per cui è consigliabile riunirsi per mangiare insieme e persino partecipare tutti alle attività legate alla preparazione del pasto.
  • Insegnate ai vostri figli a valorizzare ciò che hanno, ad esserne grati e a guadagnarsi qualsiasi cosa ricevano. Fin da piccolo un bambino può imparare le norme della convivenza e della cortesia che faranno di lui un buon cittadino.
  • Manteneteli occupati in attività semplici e piacevoli, eviteranno la comune richiesta di giocattoli, viaggi e visite costose. Organizzate delle uscite in luoghi pubblici, in cui i piccoli possano scaricare le energie e condividere del tempo con la famiglia. Senza aver bisogno di spendere molto denaro.
  • I giocattoli fatti in casa con materiale riciclato, oltre che riunire la famiglia, permettono ai bambini di valorizzare di più il risultato. Inoltre, stimolano molto l’immaginazione dei più piccoli.
Creare dei giocattoli con materiale riciclato

Altri consigli:

  • Un animale domestico che non richieda molte spese e sia facile da accudire è un regalo molto valido. Ed è anche un’idea utile per mantenere i bambini occupati. Si tratta inoltre di un modo per accrescere la loro responsabilità, dovendo fornire le attenzioni necessarie alla vita di un essere vivente.
  • Approfittate di ogni elemento disponibile in cucina per creare ricette economiche e che siano anche divertenti. È possibile che i piccoli preferiscano delle merendine, ma non sempre si possono comprare; per questo è preferibile improvvisare con sorbetti di frutta, popcorn, succhi e alimenti quotidiani trasformati in modo divertente.
  • Insegnate loro ad approfittare di ogni risorsa che possiedono. Sfruttare fino in fondo le matite, non sprecare la colla, usare i fogli di carta da tutti e due i lati e non scambiare le sue cose con gli altri bambini, per assicurarsi che non vengano perse.
  • Stabilite delle regole precise per il risparmio del consumo di luce e acqua. Docce veloci e orari speciali per vedere la televisione o usare il computer.
  • Cercate di nascondere la paura che genera questa situazione di crisi economica, perché è preferibile che i bambini non subiscano il nostro stress.
  • Evitate di negare delle cose per mancanza di soldi. Sostituiamo, al contrario, la frase negativa con una positiva. Diamo delle nuove idee.

È molto importante rimanere ottimisti e non porsi delle regole troppo strette; anche se parte dell’obiettivo è risparmiare denaro, il proposito finale è crescere dei bambini felici. In modo che le limitazioni debbano essere consensuali. I bambini devono riflettere sulle proposte che si fanno in famiglia, per cui queste non devono essere delle mere imposizioni.