Dopo l’adozione sono riuscita ad avere la tanto sospirata gravidanza

· 6 novembre 2018
Non sono così rari i casi in cui, dopo aver deciso di ricorrere all'adozione, arriva la tanto desiderata gravidanza. Come affrontare una situazione così insolita?

A volte, l’ansia di concepire può rivoltarsi contro molte donne, perché finisce per complicare notevolmente le possibilità che ha una gravidanza di verificarsi. È per questa ragione, forse, che in alcune occasioni si presenta questa grande sorpresa. Ci sono madri che, dopo essersi date per vinte e aver deciso di ricorrere all’adozione, sono riuscite ad avere la tanto sospirata gravidanza.

Scegliere l’adozione non è una decisione facile. In generale, si tratta di un’alternativa che prende consistenza dopo innumerevoli tentativi di riuscire a concepire. Tuttavia, è un fatto che molte coppie riescano in questo modo a eliminare la pressione che impediva loro di avere il bebè che tanto desideravano, con il risultato di vedere migliorate le proprie aspettative.

Questa situazione inattesa può risultare difficile da accettare, perché da un momento all’altro la coppia viene a trovarsi con due figli. È del tutto superfluo dire che i figli sono una benedizione, ma, a volte, per le persone risulta piuttosto difficile affrontare una situazione così insolita.

Come affrontare la tanto sospirata gravidanza dopo l’adozione?

Il segreto per affrontare questa strana situazione è l’amore. Anche se alcune persone potrebbero fare una certa fatica ad adattarsi a questa maternità così specialeconviene sempre mantenere un atteggiamento positivo ed essere disposti a riempire di affetto tutti i figli, allo stesso modo.

Una coppia che decide di ricorrere all’adozione possiede una qualità speciale: desidera avere un figlio su cui riversare il proprio amore. Di conseguenza, non c’è alcun motivo per pensare che possa trattarsi di una dura prova, perché la vita ha offerto loro almeno due ragioni per essere felici e iniziare a dispensare il proprio affetto.

I figli sono sempre una benedizione, che siano adottivi o biologici

Sappiamo bene che, con la maternità, cambiano molte cose. Alcune madri, magari, saranno più sensibili di altre, e non tutte reagiranno alla stessa maniera. Tuttavia, si tratta di un impegno che possiamo assumerci con amore, perché si tratta di ciò che abbiamo desiderato così tanto.

Se il vostro figlio adottivo è un bebè, averlo deve avervi dato un enorme entusiasmo. Forse lo stesso che, alla fine, vi ha aiutato a concepire il vostro figlio biologico. Questa situazione vi offrirà l’opportunità di guadagnare esperienza attraverso la maternità, la cura del bebè e le principali emozioni che questo ruolo comporta. Questa volta, però, senza il carico emotivo di una gravidanza e un post parto.

Quindi, approfittate della situazione per gestire l’affetto che portate dentro di voi e riversate tutto il vostro amore su quegli angioletti che ora dipendono da voi. Indubbiamente, desideriamo entrambi i figli, così che nessuno può sentirsi più amato dell’altro. Se siete assalite dai dubbi, non c’è nulla di strano: ricordate che siete una delle poche fortunate a godere di un “imprevisto” così bello.

Il bebè che è arrivato per primo potrebbe rivelarsi di grande aiuto nel corso della gravidanza, perché saprete già che cosa aspettarvi dal prossimo arrivo. È possibile che siate più stanche del normale, ma di certo sarete pronte per il prossimo passo.

È possibile amarli entrambi allo stesso modo?

È importante raggiungere il proprio equilibrio emotivo, per fare in modo che questa situazione non ci condizioni in maniera negativa. L’arrivo di un bebè è sempre una benedizione, soprattutto quando abbiamo desiderato la presenza di un bambino nelle nostre vite, al punto da arrivare a prendere la decisione di adottarne uno.

Ricordiamoci che entrambi i bambini sono figli nostri e ricadono sotto la nostra responsabilità, che cresceranno come fratelli e che tutto ciò è qualcosa di permanente. Se la differenza di età che esiste tra di loro non è molto grande, le circostanze potrebbero anche rivelarsi a nostro favore, perché quando sono ancora piccoli è molto facile amarli.

Che i nostri figli siano o no frutto dell'adozione, dobbiamo voler loro bene allo stesso modo

Nel caso in cui il figlio adottivo sia notevolmente più grande dell’altro, potremmo trovarci ad avere un problema di gelosia da parte sua e di tolleranza da parte nostra. Tuttavia, si tratta di un meccanismo che si presenta in tutte le famiglie nelle quali ci sia un fratellino che è appena entrato a fare parte della vita domestica.

Per garantire armonia nella relazione familiare, è necessario fare ricorso alla nostra capacità di dare amore. Tutti i nostri figli hanno bisogno di noi allo stesso modo, e ognuno possiede virtù che bisogna mettere in evidenza. In questo senso, è importante rafforzare i legami e fare in modo che l’unione e la comprensione siano presenti fin dal primo giorno.