Attività per lavorare sulle abilità sociali dei bambini

Dall'iniziare una conversazione al fare un complimento o scusarsi, le abilità sociali sono necessarie nella vita dei bambini. Con queste attività, possono acquisirle in modo semplice e divertente.
Attività per lavorare sulle abilità sociali dei bambini

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio, 2022

Indipendentemente dal fatto che siano più aperti o riservati, timidi o estroversi, tutti i bambini hanno bisogno di stabilire relazioni sociali. Comunicare, interagire e condividere con gli altri è necessario per raggiungere un sano sviluppo fisico e psicologico. Tuttavia, la capacità di relazionarsi correttamente non è sempre intrinseca e necessita di essere appresa e allenata. Per questo, oggi, vi proponiamo alcune attività per lavorare sulle abilità sociali dei bambini.

Non disporre degli strumenti sociali adeguati può comportare serie difficoltà per i minori. Dai problemi di autostima, tristezza e paura del rifiuto allo stress o all’ansia sociale.

Pertanto, è importante che, fin dai primi anni, forniamo loro risorse sufficienti in modo che possano vedere l’interazione sociale come qualcosa di semplice e gratificante.

Attività per lavorare sulle abilità sociali

Le abilità sociali che usiamo quotidianamente e con cui possiamo lavorare con i bambini sono numerose. Dalle più semplici, come presentarsi, fare un complimento o iniziare una conversazione, a quelle più complesse, come seguire indicazioni, chiedere aiuto o stabilire dei limiti.

Bambini che svolgono alcune attività per lavorare sulle abilità sociali.

Successivamente, ci concentreremo su alcuni delle più importanti e su come possono essere allenate in modo semplice e divertente.

Empatia

Per lavorare sull’empatia con i bambini, dobbiamo aiutarli a identificare gli stati d’animo degli altri, capirli e reagire in modo appropriato.

Per fare ciò, uno degli esercizi più semplici è mostrare loro immagini di volti che esprimono emozioni diverse e chiedere loro di nominare ciò che pensano di provare. Si può fare anche al contrario, cioè regalando un’emozione al piccolo e invitandolo a rappresentarla con i propri gesti.

Anche libri e film possono essere strumenti molto utili per favorire l’empatia. Quindi, possiamo chiedere ai bambini cosa provano ciascuno dei personaggi e cosa li fa sentire in quel modo. Allo stesso modo, sarà interessante incoraggiarli a pensare a quale emozione proverebbero in quella situazione e come vorrebbero essere trattati dal loro ambiente.

Assertività

L’assertività è un’abilità sociale essenziale, poiché è strettamente correlata all’autostima. Per lavorarci sopra, il gioco di ruolo è una delle attività più appropriate. Secondo uno studio dell’Università di Salamanca (Spagna), i giochi di ruolo hanno un effetto positivo sulla mente dei bambini e di solito non sono pericolosi.

Si tratta, quindi, di mettere i bambini in coppia e spiegare la situazione che devono rappresentare. Può, ad esempio, trattarsi di chiedere un favore, dire “no” a una richiesta, esprimere un’opinione, negoziare con l’altra persona…

Prima di svolgere questa attività, è importante spiegare loro il modo corretto di esprimersi senza mancare di rispetto agli altri, ma difendendo le nostre opinioni e desideri. Il resto dei bambini fa da spettatori e decide cosa pensano della scena, cosa è buono e cosa potrebbe essere migliorato.

Cooperazione

Per imparare a collaborare è necessario confrontare i bambini con giochi o attività che richiedono il lavoro di squadra. I Gymkana, ad esempio, possono essere molto interessanti. In essi, i bambini dovranno condividere le proprie abilità per risolvere le prove e gli enigmi.

The Great Turtle è un altro gioco tanto utile quanto divertente. In esso, diversi bambini si mettono a quattro zampe e, su di essi, viene posizionato un tappetino, che sarebbe il guscio della tartaruga.

Viene allora chiesto loro di portare la tartaruga da un punto all’altro o di fare un giro. Così facendo verificheranno che è necessario coordinare i loro movimenti in modo che il guscio non cada e la tartaruga possa avanzare.

I bambini saltano la corda, una delle attività di movimento libero più facili da fare.

Alcuni giochi per sviluppare le abilità sociali a scuola

D’altra parte, ci sono altre attività ricreative o giochi che, sebbene sembri improbabile, aiutano a lavorare sulle abilità sociali dei bambini. Molti di questi giochi sono ideali per i più piccoli di casa e di solito si praticano nelle scuole. Le opzioni più popolari sono:

  • Abbracci musicali: i bambini dovranno girare in tondo per la stanza mentre la musica suona. Quando questa si ferma dovrebbero trovare un partner che lo abbracci. Il numero di bambini in ogni abbraccio dovrebbe aumentare in ogni round, è anche essenziale che nessun bambino rimanga senza un partner.
  • Disegni di squadra: i bambini dovrebbero separarsi in gruppi da 5 a 10 membri e formare una linea. Il primo di ogni riga avrà una matita e ci sarà un pezzo di carta a diversi metri di fronte a lui. L’insegnante darà un argomento su cui disegnerà e quando darà il segnale correrà al foglio. Quindi, l’insegnante darà un altro segnale al bambino per tornare e darà la matita al suo compagno per continuare il disegno.
  • Il drago: i bambini sono divisi in più gruppi e devono allinearsi. Il primo sarà la testa del drago e l’ultimo avrà un fazzoletto che sarà la coda. L’idea è che la testa rubi la coda agli altri draghi e, quando ciò accade, i bambini devono unirsi al drago. Il gioco termina quando l’intero gruppo forma un singolo drago.
  • L’inquilino: devono essere formati gruppi di 3 bambini, 2 di loro formeranno il tetto e le pareti della casa, mentre il terzo si troverà sotto e sarà l’inquilino. Quando l’insegnante urla “Inquilini!”, questi bambini dovranno cercare una nuova casa. Se invece grida “¡Casa!”, le case devono cercare un altro inquilino.
  • Il cerchio: vengono posizionati diversi cerchi distribuiti nella stanza e 5 o 6 bambini dovranno circondare ogni cerchio. I bambini dovrebbero mettere le braccia sulle spalle dei loro partner e cercare di sollevare il cerchio senza usare le mani. Il primo gruppo che riesce a sollevare il cerchio sopra la testa sarà il vincitore.
  • La palla: i bambini si siedono in cerchio nella stanza. Per iniziare l’insegnante lancerà la palla a un bambino e dirà qualcosa di positivo a riguardo senza perdere il punto. Quindi, il bambino che ha ricevuto la palla la lancerà a un altro compagno di classe, ripetendo il processo, sempre senza lasciare la punta. Quando tutti hanno partecipato, possono avere un dialogo su come si sono sentiti riguardo a questa attività.

Altre attività per lavorare sulle abilità sociali con i bambini

Per lavorare sulle abilità sociali nei bambini, la cosa più appropriata è farlo in modo naturale e divertente nei contesti quotidiani. Per questo, ad esempio, i giochi da tavolo possono essere molto utili per insegnare ai bambini a rispettare i turni.

Il gioco tradizionale “Simon dice” sarà l’ideale per lavorare sulla capacità di seguire le istruzioni. E le dinamiche, come bendare gli occhi ed essere guidati da un partner, rafforzeranno la fiducia interpersonale.

Soprattutto, bisogna ricordare che la famiglia è il principale agente di socializzazione e i genitori sono le principali figure di riferimento. Pertanto, il nostro comportamento sarà la migliore guida per i nostri figli.

Diventiamo consapevoli di come ci relazioniamo, di come ci esprimiamo e quale idea trasmettiamo loro dell’interazione sociale. L’acquisizione di queste abilità durante l’infanzia li preparerà sicuramente al successo in più aree della vita.

Potrebbe interessarti ...
Tecniche per insegnare ai bambini le abilità sociali
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Tecniche per insegnare ai bambini le abilità sociali

Molti genitori si chiedono se le abilità sociali, È stato dimostrato che si possono insegnare ai bambini le abilità sociali, anche ai più introvers...