Scopriamo insieme la pedagogia bianca

25 Settembre 2019
La pedagogia bianca è un nuovo modo di insegnare ed educare in modo rispettoso. Il suo obiettivo è sviluppare tutto il potenziale del bambino, aiutandolo a scoprire i propri talenti e i propri ritmi evolutivi.

Un figlio, come tutti i bambini del mondo, è nato dotato di grandi capacità e intelligenza che sono accompagnate da un grande desiderio di imparare. Tuttavia, tutte queste virtù sono delicate come un neonato. Se le sue emozioni vengono ferite, è possibile che queste capacità non si sviluppino pienamente. Scopriamo insieme la pedagogia bianca, che può aiutarci a far crescere i nostri figli sereni e fiduciosi in se stessi.

La pedagogia bianca è un nuovo modo di insegnare ed educare in modo rispettoso. Il suo obiettivo è sviluppare tutto il potenziale del bambino, aiutandolo a scoprire i propri talenti e i propri ritmi evolutivi. Questo tipo di educazione si concentra sull’aumentare la curiosità dei bambini, la loro creatività e il loro spirito critico e incoraggia i genitori ad accompagnarli in questo delicato processo di apprendimento.

I bambini iniziano a imparare fin dal grembo. Il processo di apprendimento inizia molto prima di nascere, soprattutto quello emotivo, perché è nel grembo materno che il bambino si sente felice e al sicuro. Questa sensazione di sicurezza sparisce quando lascia l’utero della madre e inizia a sentire freddo, rumori, stimoli esterni che deve imparare a conoscere.

Non appena lascia la pancia, il bambino incontra di nuovo sua madre che gli darà il suo calore e lo cullerà nel suo petto. Fuori dalla pancia lo sviluppo e la crescita accelerano: inizierà a imparare sempre più velocemente.

Madre con neonato
Accompagnare un figlio nel processo di apprendimento

Il vostro bambino può imparare ad essere buono, giusto e felice con la vostra guida, con il vostro amore. Ecco perché è necessario imparare ad accompagnarlo nel processo di apprendimento.

È necessario che genitori e insegnanti imparino a rispettare i ritmi di apprendimento del bambino, a guidarli affinché possano soddisfare i propri bisogni e sviluppare i propri talenti, che possono essere raggiunti se si seguono le procedure della pedagogia bianca.

La pedagogia bianca afferma che ogni bambino nato nel mondo è unico e importante. Ognuno di loro ha bisogno di un accompagnamento rispettoso verso il proprio ritmo, quindi è importante che i genitori vengano rieducati per aiutare i propri figli ad imparare a conoscere se stessi, a comprendere la diversità che esiste nel mondo, a generare fiducia in se stessi ed autonomia. Infatti, ogni bambino deve sentirsi in grado di correre rischi e agire di propria iniziativa a poco a poco.

Vantaggi della pedagogia bianca

Un bambino educato sotto il paradigma della pedagogia bianca può sviluppare capacità quali autonomia, creatività, passione intellettuale, ragionamento logico e piena consapevolezza. Attraverso questo metodo di insegnamento che si basa sui legami sociali, come l’amore di papà e mamma, il bambino raggiungerà la fiducia in se stesso e negli altri e la felicità.

Sono proprio questi i sentimenti che una madre e un padre dovrebbero ispirare: fiducia e felicità. Con questi sentimenti profondamente radicati, il ​​bambino trascorrerà il suo tempo giocando per scoprire il mondo senza paura, né pregiudizi e attraverso una prospettiva multipla.

Idealmente, i genitori dovrebbero stabilire norme chiare e razionali e diventare un modello di quanto insegnano, in modo che il bambino possa sviluppare il proprio sistema di valori e apprendere ciò che è giusto e ciò che non lo è. In questo modo, riuscirà anche ad imparare l’autocontrollo.

Bambina pedagogia bianca

Scopriamo insieme la pedagogia bianca

Tutto questo si ottiene quando viene promosso un ambiente creativo che stimola l’intelligenza. Inoltre, questo ambiente deve essere rispettoso e diversificato in modo che il bambino scopra cosa succede intorno a lui in modo naturale. Inoltre, quali sono le attività che lo divertono in modo da sviluppare il suo talento.

“Per essere un insegnante non è sufficiente trasmettere delle informazioni: bisogna lasciare che il bambino analizzi, costruisca e agisca da solo“, afferma Mireia Long, un’ insegnante che impartisce conoscenze secondo i parametri della pedagogia bianca.

Il bambino veramente motivato si sente felice di aver scoperto cose per se stesso o con l’aiuto di papà, mamma o del suo insegnante. Quando impara in questo modo si sente felice perché è orgoglioso dei suoi successi e riconosce le conoscenze acquisite. Ciò aumenta la sua motivazione, il suo impegno, i suoi sforzi e la sua fiducia.

Inoltre, se riesce a rilevare quei temi o attività che lo appassionano crescerà in modo speciale. I genitori possiamo motivarli e spingerli verso ciò che li attira così tanto. Fare tutto questo con amore è la sfida di essere genitori.

  • Caballero Bernal, Azucena. (2018). Pedagogia Blanca: Un nuevo método para una nueva educación. Createspace Independent Publishing Platform.
  • Wernicke, C. G. (1993). Pedagogía y necesidades básicas. Educación Hoy nº 0 año, Montevideo.