Il test di Kolb per determinare gli stili di apprendimento

23 febbraio, 2020
Le persone sono diverse fra loro e questo si riflette in tutte le aree e gli aspetti della vita, anche nel modo in cui si apprendono le cose.
 

Ogni persona è diversa dall’altra. Ciò significa che abbiamo caratteristiche diverse ma anche modi diversi di percepire ed elaborare le informazioni. Il test di Kolb, sviluppato da David Kolb per determinare gli stili di apprendimento, è uno strumento interessante che gli insegnanti possono utilizzare per identificare i diversi modi di apprendimento dei loro studenti. Vediamo insieme in cosa consiste.

Che cos’è uno stile di apprendimento?

Uno stile può essere definito come una caratteristica peculiare che definisce una persona. Se usiamo questa parola in relazione all’apprendimento, uno stile è il modo o maniera di imparare che ha qualcuno.

Pertanto, se apprendere significa conoscere, per questo, ci saranno varie forme per farlo, a seconda delle caratteristiche intellettuali personali dello studente. Lo stile di apprendimento viene definito anche dal modo in cui una persona preferisce imparare le cose.

Quindi, tenendo conto delle caratteristiche e delle preferenze personali, per alcuni sarà più facile imparare qualcosa di nuovo studiando dagli appunti o dai libri, mentre per altri sarà più facile capire attraverso degli esempi. Ci sono anche persone che scelgono di studiare usando esercizi, schemi o mappe concettuali.

Imparare
 

Il ciclo e il test di Kolb per descrivere gli stili di apprendimento

David Kolb, studioso dell’educazione, ha teorizzato una categorizzazione degli stili di apprendimento. Per fare ciò, considera due dimensioni necessarie per l’acquisizione di conoscenze. Da un lato, la percezione dell’ambiente, a cui accediamo attraverso:

  • L’esperienza concreta (CE).
  • La concettualizzazione astratta (CA).

Dall’altra parte, l’elaborazione delle informazioni che acquisiamo mediante:

  • L’esperienza attiva (EA).
  • L’osservazione riflessiva (OR).

Dalla combinazione di questi processi derivano i seguenti quattro stili di apprendimento:

  • Convergente (CA + EA). Persona razionale e pratica, pragmatica, organizzata, analitica, più orientata verso le cose che verso le persone. È in grado di risolvere i problemi applicando un ragionamento ipotetico deduttivo.
  • Divergente (EC + OR). Coloro che adottano questo stile prediligono l’immaginazione e considerano diverse prospettive per risolvere i problemi. Si dice che siano cinestesici e che imparino con il movimento. Inoltre, sono flessibili, creativi, spontanei e sono portati verso la sperimentazione.
  • Assimilativo (CA + OR). Sono individui meno socievoli, più ermetici, caratterizzati dall’essere più teorici e riflessivi. Operano ragionando secondo una logica induttiva e di osservazione fino a raggiungere l’astrazione e la teorizzazione. Sono molto organizzati e metodici.
 
  • Adattativo/Accomodante (EC + EA). Sono persone che tendono a prendere parte alle cose nuove con grande capacità intuitiva. Sono pragmatiche, poiché dopo aver analizzato e scartato diverse teorie, sono in grado di mettere in relazione aspetti e contenuti. Inoltre, si adattano alle diverse circostanze e si comportano bene con gli altri.

Il test di Kolb per determinare gli stili di apprendimento

Il test consiste nel rispondere a delle simulazioni di situazioni di apprendimento attraverso quattro opzioni di risposta. Si assegnerà un punteggio di 4 alla situazione che dà i maggiori benefici durante l’apprendimento e 2, 3 e 1 agli altri, secondo questo criterio di efficacia.

Pertanto, il test Kolb utilizza una tabella e un sistema di coordinate per calcolare e stabilire punteggi e risultati. Lo scopo è determinare la modalità di apprendimento di uno studente (EC, OR, CA, EA) e i diversi stili di apprendimento (convergente, divergente, accomodante e assimilativo).

Bambino alla lavagna

Considerazioni finali

Dobbiamo tenere presente che il ciclo e il test di Kolb non descrivono in modo chiaro l’apprendimento degli studenti e le loro differenze, ma piuttosto guidano e aiutano gli insegnanti a comprendere meglio le strategie di apprendimento più utilizzate e ripetute dai loro studenti. Anche gli educatori dovrebbero considerare, in modo individuale, una combinazione degli stili descritti dal test di Kolb.

 

Infine, l’importanza di disporre di strumenti come il test di Kolb fa sì che gli educatori possano adattare il loro insegnamento ai diversi stili di apprendimento dei loro studenti. In questo modo, otterranno risultati educativi molto più efficaci.