Le competenze socio-emotive nei bambini

12 febbraio, 2020
Per poter crescere in maniera sana ed equilibrata, i bambini devono sviluppare le proprie competenze socio-emotive.

Avrete certamente sentito parlare dell’educazione emotiva e della sua importanza nello sviluppo integrale dei bambini. L’obiettivo principale di questo tipo di educazione è quello di potenziare l’acquisizione delle competenze socio-emotive.

Queste ultime, infatti, sono fondamentali per fare in modo che i piccoli crescano entrando in relazione con l’ambiente che li circonda nella maniera corretta.

“L’intelligenza emotiva inizia a svilupparsi durante i primi anni di vita. Tutti gli scambi sociali che i bambini intrattengono con i loro genitori, insegnanti e coetanei trasmettono messaggi di carattere emotivo”.

– Daniel Goleman –

Le competenze socio-emotive nei bambini

Secondo gli autori Rafael Bisquerra Alzina e Núria Pérez Escoda, le competenze socio-emotive possono essere definite come:

“L’insieme di conoscenze, capacità, abilità e comportamenti necessari per comprendere, esprimere e regolare in maniera appropriata i fenomeni emotivi”.

– Bisquerra e Pérez –

Così, nello sviluppo di questo insieme di conoscenze, capacità, abilità e comportamenti, si evidenziano le seguenti azioni:

  • Identificare e regolare i propri sentimenti, emozioni e comportamenti.
  • Riconoscere le proprie qualità personali.
  • Riconoscere e comprendere i sentimenti e i punti di vista degli altri.
  • Elaborare e sforzarsi di raggiungere gli obiettivi personali.
  • Accettare e rispettare le differenze tra le persone.
  • Utilizzare una comunicazione positiva.
  • Prevenire, gestire e risolvere conflitti interpersonali in maniera costruttiva.
  • Agire in base ad alcuni valori etici e civici.
  • Prendere decisioni in modo responsabile.
  • Contribuire al benessere delle persone.
potenziare le competenze socio-emotive nei bambini è necessario perché possano avere una crescita sana ed equilibrata

Tutto ciò può essere classificato all’interno di cinque categorie, che dobbiamo conoscere per offrire ai bambini un’educazione completa.

Classificazione delle competenze socio-emotive

Come è stato osservato in precedenza, per insegnare ai più piccoli queste competenze, è necessario tenere presente una serie di aspetti chiave. Quindi, le diverse competenze socio-emotive possono essere raggruppate in cinque categorie.

Coscienza emotiva

Si può definire come l’atto di avere consapevolezza delle proprie emozioni e di quelle degli altri. Si tratta di comprenderle e dare un nome a ognuna di esse. inoltre, ciò significa anche saper apprezzare il clima emotivo di una determinata situazione.

“L’autoconsapevolezza emotiva è la pietra angolare dell’intelligenza emotiva”.

– Daniel Goleman –

Regolazione emotiva

Si tratta di gestire, coordinare, esprimere ed affrontare correttamente le emozioni, tenendo conto del fatto che gli stati emotivi influiscono sulla cognizione e il comportamento.

“Quando parlo di controllare le emozioni mi riferisco alle emozioni che sono davvero stressanti e invalidanti. Provare emozioni è ciò che rende ricca la nostra vita”.

– Daniel Goleman –

Autonomia emotiva

Si riferisce allo sviluppo di una serie di caratteristiche ed elementi in relazione con l’autogestione personale, come:

  • Alta autostima.
  • Atteggiamento positivo di fronte alla vita.
  • Responsabilità.
  • Analisi critica delle norme sociali.
  • Autoefficacia emotiva.
  • Resilienza.

“Non c’è alcuna separazione tra mente ed emozioni; le emozioni, i pensieri e l’apprendimento sono tutti in relazione tra loro”.

– Eric Jensen –

Intelligenza interpersonale

È la capacità di comprendere intenzioni, motivazioni e desideri altrui, stabilendo relazioni sociali sane. Il che comporta la pratica di una comunicazione positiva ed efficace, mostrando rispetto, empatia, comportamenti prosociali, assertività, cooperazione, ecc.

“Il cervello sociale si trova nel suo habitat naturale quando stiamo parlando con qualcuno faccia a faccia”.

– Daniel Goleman –

la regolazione emotiva consiste nel saper gestire ed esprimere correttamente le proprie emozioni

Abilità di vita e benessere

Si tratta di abilità necessarie per affrontare la vita quotidiana in maniera soddisfacente, come:

  • Stabilire mete e obiettivi.
  • Prendere decisioni e assumersene la responsabilità.
  • Cercare sostegno e aiuto quando se ne ha necessità.
  • Riconoscere e rispettare i diritti e i doveri propri e altrui.

In questo modo, una persona può organizzare la propria vita in maniera equilibrata, provando un profondo benessere soggettivo.

“Le persone che possiedono abilità emotive ben sviluppate hanno più possibilità di essere felici ed efficienti nella vita. Inoltre, sono capaci di coltivare le abitudini mentali in grado di migliorare la loro produttività”.

– Daniel Goleman –

L’apprendimento delle competenze socio-emotive

Anche se nel corso dell’infanzia bisogna potenziare le competenze socio-emotive, dobbiamo tenere conto del fatto che, per acquisire alcune di esse, è necessario possedere un certo grado di maturità. In definitiva, possiamo dire che l’apprendimento nell’ambito dell’educazione emotiva è un processo che ha inizio durante l’infanzia, ma che prosegue nel corso di tutta la vita.

  • Bisquerra, R. y Pérez, N. (2007). Las competencias emocionales. Educación XXI, 10, 61-82. doi: 10.5944/educxx1.