Leggere racconti ai bambini: quando iniziare?

23 Dicembre 2019
I racconti e i libri per bambini sono risorse irrinunciabili per educare i più piccoli, anche quando ancora non hanno acquisito le capacità di lettura.

Intorno ai 6 anni i piccoli iniziano a sviluppare le abilità di lettura; alcuni anche prima. Ma quando dovremmo iniziare a leggere racconti ai bambini?Qual è l’età consigliata per iniziarli alla lettura? Quali sono i benefici che derivano dallo stimolo delle abilità di lettura in età infantile? A seguire risponderemo a tutte queste domande.

Dovete tenere a mente che leggere è il primo passo per acquisire conoscenze e nuove abilità, per cui viene considerata un’abilità di base per stimolare lo sviluppo cognitivo.

La lettura sta alla mente come l’esercizio fisico sta al corpo.

-Joseph Addison-

Quando iniziare a leggere racconti ai bambini?

Sin dai primi anni di vita è già possibile iniziare a leggere racconti ai bambini. In effetti, questo è ciò che consigliano gli esperti, visto che, in questo modo, i piccoli verranno introdotti progressivamente alla lettura. Così, secondo l’autore Antonio Manuel Trujillo García, potremmo dire che sono tre le tappe fondamentali nella formazione di un bambino-lettore:

Mamma e figlia leggono un libro

  • La prima fase ha luogo dalla nascita fino allo sviluppo delle prime abilità di lettura dei piccoli lettori. In questa fase, il bambino non legge, per cui ha bisogno che qualcun altro si occupi di raccontargli le fiabe.
  • Nella seconda fase, egli inizierà ad acquisire le capacità di lettura, quando cioè il bambino legge in presenza di altre persone che possono aiutarlo a comprendere meglio il racconto.
  • La terza fase ha inizio quando il bambino diventa un lettore autonomo.

È importante che le madri e i padri supervisionino che i propri figli stiamo attraversando ogni fase del processo. Per quel motivo, è fondamentale cercare dei momenti di lettura in famiglia come, ad esempio, prima di andare a dormire.

Ma conviene anche avere a disposizione di un’ampia gamma di racconti e di libri per l’infanzia, i quali devono essere a portata di mano dei più piccoli di casa, affinché questi si sentano stimolati e inizino a maneggiare libri e a esplorare in modo autonomo.

Abituate vostro figlio a leggere. Un bambino che legge sarà un adulto che pensa.

-Anonimo-

Caratteristiche di un buon libro per bambini

Quando è il momento di fare una selezione dei racconti e dei libri per l’infanzia, bisogna assicurarsi che racchiudano la maggior parte di queste caratteristiche:

  • Poche parole e frasi brevi.
  • Vocabolario semplice. Molte immagini e illustrazioni interessanti.
  • Argomenti vari.
  • Poche pagine.
  • Storie che si avvicinano alle esperienze del bambino.

La lettura è la fabbrica dell’immaginazione.

-Jairo Gomelsky-

Quali sono i benefici di stimolare abitudini di lettura in età infantile?

I benefici che derivano dallo stimolo delle abitudini di lettura sono molteplici. Quindi, la lettura:

Madre legge libro ai figli

Di conseguenza, le famiglie hanno la responsabilità di fare in modo che la lettura faccia parte della quotidianità di casa. Ma a fare questo non ci si riesce solo leggendo racconti con i bambini quando sono piccoli; è necessario che i bambini, nella fase di crescita, osservino i propri genitori leggere in autonomia e per piacere, visto che le figure genitoriali sono modelli di riferimento e imitazione per i figli.

Per questo motivo, se un bambino vede il proprio padre o la propria madre leggere, egli stesso, probabilmente, svilupperà lo stesso comportamento. In sostanza, non è questione di inculcare la lettura come un obbligo, bensì come un’attività piacevole e divertente.

Non importa quanto crediate di essere impegnati, dovete sempre trovare il tempo per leggere, oppure consegnerete voi stessi a un’ignoranza che avrete scelto.

-Confucio-

  • Samaniego, C. (2015). La importancia de la lectura desde una edad temprana. Revista Para el Aula15.
  • Trujillo-García, A. M. (2011). La importancia de la lectura desde la infancia. Revista digital para profesionales de la enseñanza, (16).