La sfida di occuparsi dei bambini e lavorare da casa

26 aprile, 2020
A volte, nel tentativo di occuparsi dei bambini e lavorare da casa allo stesso tempo, abbiamo l'impressione di non essere all'altezza di nessuno di questi due compiti. Per riuscire in questa impresa, organizzatevi e siate indulgenti con voi stesse.

A causa dell’emergenza sanitaria nella quale stiamo vivendo, sono sempre più i genitori che accettano la sfida di occuparsi dei bambini e lavorare da casa. E parliamo di una vera e propria sfida perché riuscire a conciliare il rendimento lavorativo con le cure e la supervisione dei bambini non rappresenta un compito affatto semplice.

Le interruzioni possono essere costanti, perché naturalmente i bambini hanno bisogno di noi e cercano di richiamare la nostra attenzione. Tuttavia, nonostante ci troviamo fisicamente accanto a loro, non possiamo essere così disponibili nei loro confronti quanto ci piacerebbe. Alla conclusione della giornata, poi, abbiamo la sensazione di non essere stati all’altezza né dei nostri obblighi lavorativi né del nostro ruolo di genitori.

Prima che l’ansia e il senso di colpa si impadroniscano di noi, facciamo un respiro profondo e cerchiamo di adottare un punto di vista più ampio. Cerchiamo di stabilire le condizioni migliori per svolgere il nostro lavoro e i nostri doveri familiari, ma, una volta fatto ciò, evitiamo di punirci, giudicarci o esigere da noi stessi prestazioni che vanno al di là delle nostre possibilità.

Occuparsi dei bambini e lavorare da casa allo stesso tempo può essere estenuante, ma la realtà è che non dovremmo pretendere troppo da noi stessi. Le nostre prestazioni lavorative non saranno al top? Non importa. E in ogni caso si tratta di qualcosa di temporaneo.

Come occuparsi dei bambini e lavorare da casa

Scegliete uno spazio adeguato

Dal momento che siamo costretti a rimanere a casa, potremmo cedere alla tentazione di sottrarci ad alcune formalità riguardanti lo svolgimento del nostro lavoro e finire per realizzare i nostri compiti in qualunque luogo della casa. Tuttavia, se desideriamo essere produttivi, è importante che disponiamo di una postazione di lavoro specificamente dedicata a questo scopo.

Questa scelta aiuterà la nostra mente a creare una separazione tra la routine familiare e l’orario lavorativo. E, quando accediamo a questo spazio, potremo comprendere che è giunto il momento di concentrare l’attenzione sui nostri doveri professionali.

per lavorare da casa è importante organizzare uno spazio adeguato

Assicuratevi quindi di poter contare su un ambiente organizzato, pulito, luminoso e ben ventilato. Per quanto possibile, fate in modo che si tratti di una stanza munita di porte, allo scopo di evitare interruzioni e conseguenti distrazioni. Soprattutto, cercate di fare sì che questo ufficio improvvisato risulti accogliente e vi aiuti a concentrarvi.

Stabilite degli orari per occuparvi dei bambini e lavorare da casa

Poter fare affidamento su una routine è importante per il nostro benessere e la nostra produttività. Se non stabiliamo degli orari, finiremo col cercare di svolgere diversi compiti contemporaneamente, in maniera frammentaria e non continuativa. E tutto ciò non farà che portarci ad avere bisogno di più tempo per raggiungere i nostri obiettivi o a fare ogni cosa a metà.

Per questa ragione, è bene che stabiliate in anticipo quali momenti della giornata sono riservati a ogni attività e che cerchiate di seguire questo orario con la maggior fedeltà possibile. Il che significa cercare di evitare le interruzioni da parte dei vostri familiari mentre state lavorando, ma vuole dire anche dedicare completamente a loro il vostro tempo quando è il momento di farlo. Stabilire un orario vi consentirà di evitare interferenze tra un compito e l’altro, perché ognuno di essi avrà il suo momento prestabilito.

Organizzatevi

Tuttavia, stabilire degli orari e seguirli non sempre risulta facile, perché non vi trovate in ufficio ma all’interno di casa vostra e dovete quindi occuparvi dei bambini. Per questo motivo, è molto importante organizzarsi.

occuparsi dei bambini e lavorare da casa può rivelarsi un compito difficile

Se convivete con il vostro partner o con altri adulti, cercate di programmare insieme un orario. Stabilite quali sono i momenti nei quali ogni adulto può lavorare con la tranquillità data dal fatto che l’altro si sta occupando dei bambini. Cercare di lavorare e prendersi contemporaneamente cura dei piccoli potrebbe interferire con il vostro lavoro, perché una parte di voi starà sempre attenta alle esigenze dei bambini.

D’altra parte, se siete l’unico adulto presente in casa, potete approfittare delle ore di riposo dei vostri figli per dedicarvi ai vostri doveri professionali. Alzatevi prima di loro e lavorate mentre fanno il riposo pomeridiano oppure dopo che sono andati a dormire, alla sera.

E, se tutto ciò non è possibile o sufficiente, cercate di coinvolgere i bambini nella routine lavorativa. In altre parole, spiegate loro che ci sono dei momenti che devono essere dedicati al lavoro e proponete loro di svolgere i compiti scolastici mentre voi state lavorando. Durante queste “ore di lavoro”, i bambini possono anche leggere o svolgere qualche altra attività tranquilla.

Siate indulgenti

Soprattutto, siate indulgenti e comprensive con voi stesse. Dovete ricordare che ci troviamo in una situazione straordinaria a cui stiamo cercando adattarci nel miglior modo possibile. Non è poi un fatto così grave, se i vostri figli dedicano un po’ più di tempo a guardare la televisione, se un giorno i vostri impegni lavorativi non vanno nel migliore dei modi oppure se vi ritrovate con la cena bruciata.

In questo periodo stiamo facendo fronte a un gran numero di esigenze e l’unico modo per uscire vincitori da questa situazione consiste nell’adottare un punto di vista più ampio ed essere meno esigenti con se stessi. Fate tutto al meglio delle vostre possibilità, ma permettetevi di godere della vostra famiglia e non lasciate che l’ansia si impadronisca delle vostre giornate.