La madre che vuole vaccinare i figli contro la bassa autostima

· 18 Aprile 2019
Una delle preoccupazioni che le mamme possono avere è di vedere i loro figli soffrire per una bassa autostima. Ecco come una madre può riuscire ad evitarlo.

Una madre che ama sé stessa ed è divenuta una donna completa, desidera vaccinare i propri figli contro la bassa autostima. Ci sono poche cose così importanti come riempire l’animo di queste giovani creature con i migliori ingredienti che permetteranno loro di affrontare qualsiasi problema della vita. Quella forza, quella solidità, tipica delle fortezze inespugnabili e che resistono alle intemperie, nel corso dei secoli.

La scienza, da anni, ha già dimostrato che la salute psicologica dei genitori è fondamentale per assicurare il buon sviluppo emotivo dei bambini. Ancor più, questo ha valore nella capacità di trasmettere sicurezza, indipendenza e felicità. Le “sostanze” alla base del vaccino contro la bassa autostima che ogni madre prepara con cura.

In questo articolo vi spiegheremo come prendervi cura della salute psicologica dei vostri figli. In che modo, attraverso l’amore incondizionato, la fiducia e l’esempio, la trasmissione dei valori farà si che possiate crescere dei bambini sani e felici. Ma, soprattutto, dei giovani adulti con i piedi ben saldi sulla terra.

Lasciate indietro il passato, tenete in braccio il presente

Mamma dorme con figlio

L’autostima svolge un ruolo fondamentale nella quotidianità, nel presente. E il suo scopo è fondamentale: dimostrare che i vostri figli si meritano tutto ciò che hanno. Ma, in particolare, che sono preparati a tal punto da poter accettare qualsiasi sfida, perché forti di quella capacità unica che li rende proprietari e signori del proprio destino.

Come madri, dovete tenere a mente sempre questi tre concetti, se volete “vaccinare” i vostri bambini contro la bassa autostima:

  • Tutto ciò che avete vissuto nel passato fa parte di voi, ma non vi definisce.
  • Gli errori, le possibili delusioni o i fallimenti servono per imparare ma non dovrete mai esserne prigionieri.
  • Il vostro premio è tra le vostre braccia, questo nuovo presente scandito dalle risa e dai pianti di una nuova creatura per cui sarete artigiane della vita.

Imparate dal passato per essere più forti, per essere un’anima resiliente che affronta con autostima il presente e aspetta il futuro con speranza.

Un cuore solido e una mente coraggiosa contro la bassa autostima

Mamma con corazza contro la bassa autostima

Un’alta autostima è il risultato di un processo intimo di sopravvivenza, di apprendimento, sviluppato dopo aver superato mille pericoli e tante battaglie. Vinte con quella saggezza che si acquisisce attraverso la cura di sé, l’intuizione e la dignità personale.

  • Solo voi conoscete il vostro passato, come avete superato le vostre paure in modo da godervi appieno la felicità di oggi.
  • La vostra identità è legata all’autostima e al concetto che avete di voi stesse, costruito ogni giorno lungo la via della vita.
  • Sapete cosa volete e come fare per ottenerlo.
  • Avere una buona stima di sé non ha nulla a che fare con l’egoismo, l’errore di anteporre i propri bisogni a quelli degli altri. Al contrario, ha a che fare con il rispetto per gli altri e i loro limiti, il sapere ascoltare e riconoscere quando si sbaglia.

Trasmettere tutti questi valori è l’unico e miglior vaccino contro la bassa autostima per i vostri bambini. Non servono eroi, non servono leggende: basta l’esempio che mostrerete loro anche nelle piccole cose.

Una madre serena dà il meglio ai propri figli

Mamma e figlio tra i pianeti

Risolvere e superare i conflitti di donna, significa riuscire a costruire e rafforzare la propria autostima. Un elemento fondamentale per rendere il bambino felice e sicuro di sé stesso. Ma non in chiave egoistica, lo ripetiamo, semplicemente con la consapevolezza di ciò che è e che può diventare.

Ecco come sanare le vostre ferite:

  1. Trovate la ferita, retaggio della vostra famiglia o di qualche relazione passata, un fallimento o una perdita.
  2. Siate consapevoli di quanto vi faccia male e del modo in cui influenza il vostro vivere.
  3. Gestite il dolore, accettarlo, perdonando e progredendo. Solo così sarete in grado di sciogliere i tristi nodi del passato, con dignità, per evolvervi come donne e individui. Fate leva sul coraggio, sul non arrendersi mai, sull’amor proprio…
  4. Fomentate la libertà personale. Una volta che avrete curato la ferita, vi sentirete libere di dedicare tutto il vostro amore alle persone che vi vogliono bene. Loro rappresentano tutto ciò che davvero importa.

Insegnate ai vostri figli ad essere forti, a vincere la bassa autostima

Paura e insicurezza sono frutto di chi ha una bassa autostima. Nessun bambino merita questo né dovrebbe crescere in un ambiente in cui uno dei due genitori non è in grado di prendersi cura di sé come individuo. Tenete a mente questi due ulteriori consigli:

  • Avere buona stima di sé significa saper creare relazioni sane e rispettose tra marito e moglie. Questo permetterà di crescere ed educare dei bambini forti, liberi, felici e fiduciosi.
  • Ricordate a vostro figlio quanto vale, ogni giorno. Cosa merita e quanto è importante che abbia sempre fiducia nei propri mezzi.
Madre accarezza testa bimbo

Insegnate ai vostri figli ad essere umili, rispettosi, a coltivare le emozioni senza alcun “Non me lo merito” o “Non ci riesco”. Ricordate loro che se vogliono, possono fare qualsiasi cosa, soprattutto con voi accanto. Convinceteli che la cosa più importante in questa vita non è essere i più intelligenti, i più belli o i più ricchi, ma essere felici.