Le paure irrazionali nell’infanzia

18 Dicembre 2018
Le paure irrazionali sono un fenomeno comune nell'infanzia. per fortuna, esistono alcune ricette che possono aiutare i più piccoli a superare questo problema.

Le paure irrazionali nell’infanzia colpiscono molti bambini. Purtroppo, si tratta di uno dei fenomeni più frustranti per i genitori, perché nulla di ciò che fanno o dicono sembra che possa aiutare i figli a superare la situazione in cui si trovano.

Tra le tante fobie, i bambini possono soffrire di paure irrazionali legate ai mostri che si nascondono sotto al letto, all’oscurità o ai suoni quotidiani. Tenete conto del fatto che le paure sono molto frequenti nel corso dell’infanzia. La funzione dei genitori è quella di trasmettere sostegno e tranquillità ai piccoli.

Allo stesso tempo, è importante che sappiate che l’obiettivo non consiste nel liberarsi completamente dell’ansia, ma nel fare in modo che i bambini imparino a gestire le paure irrazionali in maniera da limitarne l’impatto. Aiutarli a controllare la paura è la cosa più importante, e potrete riuscirci se porterete a compimento alcuni passaggi.

Uno studio afferma che i genitori devono identificare i timori dei loro figli e riconoscere che, per i bambini, si tratta di qualcosa di reale. È importante mantenere la calma, essere empatici e, soprattutto, non forzare mai i bambini in situazioni che incutono loro timore. Nelle righe che seguono approfondiremo l’argomento.

Come superare le paure irrazionali nell’infanzia

1. Rispettate la loro opinione

Il primo consiglio che vi diamo per fare in modo che vostro figlio superi le paure irrazionali consiste nel rispettare la sua opinione. Anche se si tratta di situazioni che sembrano completamente prive di ogni fondamento, il piccolo ha le sue ragioni per provare l’emozione che sta sentendo. Come madre, dovete ascoltare e rispettare i sentimenti del piccolo.

Qualunque bambino ha il diritto di esprimere paura. Questa emozione non va negata né dissimulata, né, tanto meno, bisogna obbligare il piccolo a dimostrare un coraggio eccessivo. È necessario comprendere i bambini e aiutarli attraverso il rispetto e il consiglio, con l’obiettivo di farli sentire sempre più al sicuro.

le paure irrazionali sono un fenomeno molto comune nell'infanzia

2. Date loro tutte le informazioni di cui hanno bisogno

Anche se può sembrare qualcosa di ovvio, a volte è necessario offrire ai bambini tutte le informazioni di cui hanno bisogno. I più piccoli stanno ancora scoprendo in che modo funzionano il mondo e gli elementi che li circondano. Si tratta di una fase nella quale stanno ancora cercando la propria strada e comprendendo tutto ciò che riguarda il meccanismo di causa ed effetto.

Maggiori saranno le informazioni che offrirete a vostro figlio, più sapranno del mondo che li circonda e, di conseguenza, meno si preoccuperanno. Se, per esempio, hanno paura dei temporali, è il momento giusto per spiegare loro da dove provengono i tuoni e i lampi. Non dimenticate che, grazie a queste conoscenze, si sentiranno più sicuri e tranquilli.

3. Controllate la loro esposizione ai mezzi di comunicazione

In terzo luogo, ricordate che le immagini dei film, i video musicali, i videogiochi e anche i telegiornali possono esercitare un effetto negativo e peggiorare le paure irrazionali nell’infanzia. Quindi, si raccomanda di sorvegliare con molta attenzione il consumo da parte dei bambini del materiale che proviene dai mezzi di comunicazione.

Potete anche insegnare a vostro figlio a utilizzare il telecomando e spegnere il televisore quando compaiono immagini che possono generare ansia in lui. Come madre, dovete fargli vedere come consumare contenuti audiovisivi adatti per la sua età e in maniera responsabile.

“È importante mantenere la calma, essere empatici e, soprattutto, non forzare mai i bambini in situazioni che incutono loro timore.”

4. Trasmettete fiducia

Uno dei modi grazie ai quali vostro figlio può superare le sue paure irrazionali consiste nel dimostrargli che voi non avete paura. Infatti, dire a vostro figlio che non deve avere paura può, in alcune situazioni, dargli ancora più fastidio.

Tuttavia, se il piccolo percepisce la vostra sicurezza, inizierà a pensare che non ci sia nulla da temere. Quindi, è il momento che iniziate a trasmettere a vostro figlio la sicurezza di cui ha bisogno per iniziare a superare le paure irrazionali che lo perseguitano.

5. Leggere libri che parlano delle paure

L’ultimo suggerimento del nostro elenco di consigli per superare le paure irrazionali nell’infanzia consiste nel leggere libri che rappresentano situazioni di paura, in modo da aiutare i bambini a superare i loro timori. Si tratta di una strategia efficace, che permette ai bambini di identificarsi con il personaggio che condivide la sua stessa ansia.

leggere libri che parlano delle paure aiuta a comprendere i propri timori

Questa azione spinge i bambini a comprendere che c’è qualcun altro che si sente allo stesso modo, con il risultato di sviluppare un atteggiamento più aperto di fronte alle proprie preoccupazioni. Trasformare in parole la paura consente di aiutare il piccolo a ridimensionare la sua preoccupazione.

Infine, non dimenticate che tutti i bambini hanno bisogno di aiuto per superare le paure irrazionali. L’infanzia è un periodo di continue scoperte: di conseguenza, è necessario che rispettiate le loro inquietudini.

Anche se non è del tutto certo che i bambini riescano a superare immediatamente le proprie paure, potranno comunque imparare a sopportarle meglio. Non c’è alcun dubbio che, grazie a questi consigli, riuscirete ad aiutare il vostro piccolo!

  • Askew, C., & Field, A. P. (2007). Vicarious learning and the development of fears in childhood. Behaviour Research and Therapy. https://doi.org/10.1016/j.brat.2007.06.008
  • Muris, P., Merckelbach, H., & Collaris, R. (1997). Common childhood fears and their origins. Behaviour Research and Therapy35(10), 929–937. https://doi.org/10.1016/S0005-7967(97)00050-8
  • King, N. J., Muris, P., Ollendick, T. H., & Gullone, E. (2005). Childhood fears and phobias: Advances in assessment and treatment. Behaviour Change22(4), 199–211. https://doi.org/10.1375/bech.22.4.199