Perché i bambini siano rispettosi, devono prima essere rispettati

13 giugno 2018

Perché i bambini siano rispettosi è di vitale importanza che percepiscano su di loro stessi il rispetto che ricevono dagli altri.

Devono essere consapevoli di quanto è gradevole essere ascoltati, presi in considerazione nelle decisioni e accettati così come sono.

In questo articolo vogliamo mostrarvi quanto è importante che rispettiate i vostri figli come gli esseri umani che sono, anche quando ancora sono alti solo pochi centimetri.

Il rispetto tra bambini

Il rispetto tra bambini si ha quando:

  • Si trattano bene tra di loro. Evitano la violenza verbale, le parolacce e le urla.
  • Si mettono nei panni degli altri, ovvero sono empatici.
  • Mettono in pratica le norme della cortesia per relazionarsi con gli altri.
  • Non si aggrediscono fisicamente.
  • Non prendono in giro i compagni.
  • Accettano le differenze, la diversità degli altri.
  • Ascoltano attentamente le motivazioni altrui.
  • Non disprezzano i sentimenti e i gusti degli altri bambini.
  • Mettono in pratica l’impegno civile di accettare il modo di essere, di pensare e di sentire di tutti.
Padre e figlio pescano insieme

Insegnare ai bambini a comportarsi in questo modo, ad essere rispettosi, è educarli, prepararli a vivere in una società e insegnare loro ad essere delle persone civili.

Il rispetto è uno dei valori che permette una convivenza civile e ci permette di vivere in famiglia, in pace con i nostri simili.

Le relazioni umane che si basano sul rispetto e sulla cordialità tra le persone sono alla base dell’armonia e dell’equilibrio nella comunità.

Ma, perché questo possa succedere, il rispetto deve esserci da entrambe le parti.

I bambini imitano gli adulti e assorbono come spugne i buoni e i cattivi comportamenti. Se voi, come loro educatrici, esigete ai vostri figli che siano rispettosi nei confronti degli altri, anche voi dovete rispettarli. Ricordate che il miglior modo di educare i vostri figli è essere voi stesse l’esempio migliore.

Il rispetto fin dall’infanzia e i diritti del bambino

I bambini hanno il diritto e si meritano di ricevere lo stesso rispetto che hanno gli adulti.

I bambini non devono essere insultati, ignorati o gravati da pretese maggiori delle loro possibilità. Le loro idee e i loro sogni non devono mai essere disprezzati. Non devono essere picchiati né aggrediti verbalmente.

I piccoli devono essere capiti e ascoltati. Le loro opinioni devono essere prese in considerazione sopratutto in quelle situazioni che li coinvolgono in modo diretto.

La nostra relazione con loro deve essere sostenuta dall’amore.

Non bisogna discriminarli per la loro razza, il loro sesso, la religione che pratica la loro famiglia, nazionalità, posizione economica, il loro modo di essere o le loro disabilità.

Non devono mai mancare loro protezione, affetto, educazione, nutrimento né assistenza medica.

Ai bambini bisogna dare tempo, spazio e risorse per giocare, e non è perché sono più deboli e indifesi che gli adulti debbano avere il diritto di denigrarli.

Bambina ride felice

Noi genitori dobbiamo dedicare del tempo, anche solo alcune ore al giorno, ad occuparci di loro e a stare con loro per dar loro affetto, ascoltarli, offrire attenzione a tutte le avventure di cui vogliono renderci partecipi, per ridere e giocare insieme. Loro hanno questo diritto. Onorarlo, anche questo è rispettarli.

L’infanzia è una fase di apprendimento, esplorazione, libertà, crescita fisica, personale e cognitiva. Nessun adulto deve privare un bambino di un sano sviluppo.

Bisogna rispettare l’infanzia per quello che implica: l’inizio di una nuova e meravigliosa vita.

Perché i bambini siano rispettosi, devono prima essere rispettati

Mamme, rispettate i vostri figli come rispettate voi stesse, ma siate attente e controllate che anche gli altri adulti in famiglia, a scuola o all’asilo li rispettino.

Ricordate che l’educazione inizia da casa, ma si estende fino a tutti quei luoghi che il bambino frequenta.

Educateli a capire che rispettare se stessi è il modo migliore per far sì che anche gli altri li rispettino. A non rimanere zitti di fronte alle minacce o alle ingiustizie.

Insegnate loro a difendere i propri diritti così come difendono i loro giochi preferiti o il pezzetto di pane che un altro bambino vuole arraffare.

È anche importante che trasmettiate loro il rispetto che devono avere nei confronti degli altri: bambini e, soprattutto, adulti.

Infine, parlate di quanto si sentano bene ad essere rispettati e presi in considerazione. Fate vedere loro che lo stesso succede con chi li circonda.

“Chi ha saputo proteggere i propri diritti sa quanto vale l’altro, e lo rispetta.”

-José Martí-

Guarda anche