Tutto ciò che dovete sapere sul maltrattamento infantile

9 febbraio 2018

Spesso si pensa che il maltrattamento infantile comporti solamente la violenza fisica, mentre in realtà comprende anche altri aspetti altrettanto importanti.

Il maltrattamento infantile è una realtà che fa parte della nostra società. Spesso viene impiegato come mezzo per mantenere la disciplina e, in altri casi, per sfogare le frustrazioni. Indipendentemente da tutto ciò, è necessario informarci in merito e, se ne siamo testimoni, intervenire.

La buona crescita di un bambino non è determinata solamente dall’avere un tetto, cibo e istruzione. Naturalmente, poter disporre degli ingredienti fondamentali della quotidianità è assolutamente necessario, ma non è sufficiente a determinare un’infanzia sana e felice. In questo senso, è necessario molto più di quanto è evidente, perché un bambino possa crescere ed essere felice.

Si tratta di prendersi cura dello sviluppo emotivo del bambino, proprio come degli altri aspetti basilari della sua vita. Di seguito potrete leggere tutto ciò che avete bisogno di sapere sul maltrattamento infantile. Conoscerete le sue forme, le ragioni più comuni per le quali un bambino viene maltrattato, qual è il suo impatto sullo sviluppo infantile e in quale modo possiamo evitarlo.

Forme di maltrattamento infantile

Il maltrattamento infantile può assumere volti differenti, e quindi è in grado di provocare danni di diverso genere. Per quanto riguarda la classificazione delle diverse forme di maltrattamento, la situazione ha un’origine diversa da caso a caso e, naturalmente, dipenderà dalle circostanze nelle quali si verificherà.

Bisogna sottolineare il fatto che il maltrattamento è una realtà complessa, nella quale intervengono diversi fattori. Ciononostante, non può essere giustificato in nessuna circostanza.

Maltrattamento fisico

Questo è il tipo di maltrattamento più noto. Si riferisce a ogni genere di lesione provocata deliberatamente da un’altra persona. Può essere costituita da percosse, tagli e, nei casi più gravi, situazioni di tortura. La sua comparsa in famiglia è principalmente dovuta ai genitori (uno o entrambi). In generale, ha origine da fattori come alcolismo, tossicodipendenza, problemi economici, nevrosi e altri.

Il maltrattamento infantile danneggia pesantemente lo sviluppo psicologico del bambino

Abuso psicologico

Questo genere di maltrattamento infantile può fare la sua apparizione in ambiti differenti. Ciononostante, a causa della sua natura, questo tipo di abuso infantile è solitamente provocato da persone vicine al bambino. Può trattarsi di genitori, nonni, professori, ecc.

Solitamente, l’abuso psicologico si presenta sotto forma di minacce, scherzi, osservazioni ingiustificate sui difetti del bambino o linguaggio peggiorativo, così come ogni genere di intimidazione e ricatto.

Di particolare interesse:

Bullismo: insegnate a vostro figlio come reagire

Abuso sessuale

Questo genere di maltrattamento infantile condivide le caratteristiche dei primi due tipi di maltrattamento che sono stati citati (fisico e psicologico), anche se la sua natura e l’impatto che esercita sullo sviluppo del bambino è terribilmente più grave.

Di solito, l’abuso sessuale è provocato da una persona che fa parte della famiglia o che gode della fiducia del minore, che si tratti di un parente o di un conoscente. Esercita un impatto sullo sviluppo psico-emotivo del bambino, provocando problemi a breve, medio e lungo termine (come possono essere la depressione, il suicidio, la tossicodipendenza, diversi disturbi psicologici, ecc.), secondo quanto evidenziato da numerose ricerche.

Abbandono o negligenza

Avviene in maniera diretta, perché comporta la negazione di un elemento di cui il bambino ha bisogno, come il cibo, oppure l’abbandono completo dell’infante. L’abbandono può presentarsi in due forme: il genitore o il tutore si allontana da casa definitivamente, oppure il bambino viene abbandonato alla sua sorte, in qualunque spazio aperto.

L’abbandono del bambino incide negativamente sul suo sviluppo psicosociale. Allo stesso modo, tutto ciò che la negligenza comporta (denutrizione, mancanza di assistenza medica, educazione) così come l’esposizione del minore ad ambienti nocivi o dannosi per il suo sviluppo rappresentano alcune delle forme nelle quali è possibile fare del male a un bambino.

Nessuna esclusività

È importante sottolineare che ogni forma di maltrattamento non esclude le altre. Vale a dire, un bambino può subire allo stesso tempo diversi generi di maltrattamento, che possono essere causati da persone diverse oppure dalla stessa.

Il maltrattamento infantile può assumere forme differenti

Impatto del maltrattamento infantile

L’impatto del maltrattamento infantile è, evidentemente, negativo. Proprio come è stato detto prima, il maltrattamento è un’azione dannosa e imperdonabile.

Se si tiene conto del fatto che durante l’infanzia le relazioni esercitano un impatto decisivo sullo sviluppo e sul benessere del bambino, è facile capire perché è così importante che queste relazioni siano sane e positive. Questo è il motivo per il quale si raccomanda di impiegare sia l’educazione positiva che la teoria dell’attaccamento, invece della punizione, della violenza e di altre forme di maltrattamento.

La teoria dell’attaccamento unisce un approccio empirico con uno umanistico e, di conseguenza, impiega la biologia evolutiva, la psicologia e la psicanalisi. In questo modo, questa teoria offre un modello completo al quale ispirarsi.

La teoria dell’attaccamento spiega come si forma un primo legame affettivo tra il bambino e i suoi genitori o tutori, e come questo legame consente al bambino di iniziare a raccogliere informazioni sui modelli di comportamento. In altre parole, gli stimoli esterni gli permettono di acquisire modelli utili per imparare ad affrontare l’ambiente che lo circonda.

Quindi, la gravità del maltrattamento infantile si riscontra nel modo in cui lo sviluppo psicologico del bambino ne risulta condizionato, perché quest’ultimo risponderà negativamente agli stimoli esterni e non sarà in grado di coltivare relazioni sane.

Guarda anche