Chi ha detto che il parto cesareo è facile?

· 15 Febbraio 2018

“Avere un figlio tramite il parto cesareo è facile”, quante volte lo abbiamo sentito dire, magari proprio da delle donne; altre credono che partorire in questo modo addirittura le renda meno madri. La verità è che ognuna dovrebbe essere libera di fare questa scelta, senza essere giudicata. Un giudizio che pesa in modo particolare sulle primipare. Inoltre, in alcune circostanze il parto cesareo è il procedimento più sicuro, che permette di evitare le complicazioni del parto vaginale.

In molti casi la madre non sa che, se suo figlio nascerà tramite parto cesareo, potranno esserci molta paura e dolore. A ogni minuto, la sofferenza fisica e mentale aumenta. Nessuna donna è sollevata dalla consapevolezza di subire un taglio cesareo.

Restare distesa per ore su una lettiga, in mezzo a dolori, ansie e parole che vi terrorizzano, non è affatto facile. Tuttavia, questa è la parte più semplice del procedimento, perché entrare in una sala operatoria non è una passeggiata. Veniamo anche criticate impietosamente, come se soffrissimo di ristrettezza mentale e scegliessimo la strada più facile.

Alcuni credono che potremmo partorire in maniera normale, ma che, invece, scegliamo quella più comoda. Non è così. Ciononostante, se anche fosse vero, la decisione sarebbe solo nostra: si tratta di un procedimento d’avanguardia che, se vogliamo, abbiamo la libertà di scegliere. Le ragioni per cui decidiamo di avere un parto cesareo le teniamo per noi, perché sono solo nostre.

Il parto cesareo non vi rende meno madri

Per qualche motivo, molte persone, comprese le partorienti, condannano le donne che scelgono il parto cesareo. Si pensa “il parto cesareo è facile”, e si da per scontato che qualcuna lo scelga per evitare le complicazioni e gli orrori del parto vaginale. Accusare le madri che partoriscono in questo modo è davvero meschino e infondato.

Ci sono donne che si ritengono più donne di altre solo perché hanno avuto un parto normale. Ma non è così: non è affatto vero che il parto cesareo è facile. Tutti gli aspetti di un intervento chirurgico possono comportare dei rischi, spaventare e presentare complicazioni. Chiaramente, tutte noi preferiremmo avere un parto libero da ansie e preoccupazioni, ma non sempre è possibile.

Ma chi ha detto che il parto cesareo è facile?

La verità è che, se così decide una madre, è del tutto libera di farlo. I medici sono presenti proprio per effettuare l’intervento chirurgico, e hanno le capacità per farlo. Se i rischi sono maggiori, è una questione che riguarda noi, di cui nessuno ha il diritto di pensare male.

Il recupero dopo un parto cesareo è più lungo. Al contrario, quello di un parto normale può completarsi da un giorno all’altro. Per alcune settimane vi è ancora più indispensabile condividere le responsabilità di cura con il vostro partner e con gli altri familiari. Proverete dolore quando vi alzerete, tossirete, starnutirete o riderete.

Per questo motivo si raccomanda di tenere un guanciale per sostenere la regione in cui è stata praticata l’incisione ed evitare che si stacchi qualche punto. Nel frattempo, l’infermiera vi aiuterà e vi controllerà spesso.

Non è vero che il parto cesareo è facile

È comprensibile che alcune persone siano sfavorevoli a un parto cesareo perché lo ritengono più pericoloso e complesso. Non, però, perché sia più facile. Al corpo di una donna serve più tempo per riprendersi da un parto cesareo. Anche il parto naturale, però, comporta dei pericoli.

Anche se la partoriente non l’aveva previsto, dopo un parto cesareo si presentano molti dolori. L’accumulo di gas nello stomaco è molto frequente. La causa principale è costituita dal fatto che gli intestini sono più pigri dopo l’intervento. Vi saranno di aiuto il potervi alzare in piedi, mantenervi in movimento e riprendere a camminare un po’ alla volta per andare in bagno.

Mantenervi in movimento senza sforzo eviterà lo sviluppo di coaguli di sangue. È normale che, nei primi giorni, vi sentiate gonfie e doloranti. Con un buon trattamento, però, tornerete in piena forma.

Dovrete anche orinare spesso, in modo che la vescica non faccia pressione sulla ferita. In base all’opinione del dottore, vi verranno rimossi i punti. Questo può accadere alcuni giorni dopo che sarete stata dimessa. Se vi servirà più tempo perché la ferita cicatrizzi, sarà il medico a informarvi.

Il recupero dopo il parto cesareo è più lento

Dovete rivolgerti al tuo medico nei seguenti casi

  • Quando il dolore peggiora
  • In presenza di febbre
  • Sentite dolore o bruciore durante la minzione
  • Notate un’infiammazione o un arrossamento sulla regione della ferita

Sarebbe bene che riposaste per un po’ di tempo, ma dovete anche camminare, perché la ferita possa cicatrizzare. Inoltre, questa attività evita complicazioni come i coaguli di sangue dopo il parto cesareo. Anche se nei primi giorni non dovete esagerare, un po’ alla volta potrete rimettervi. Limitate la vostra attività fisica, fino a quando il medico vi consentirà di praticare i vostri esercizi in maniera moderata.