I 5 momenti più imbarazzanti del parto

· 12 novembre 2017

Se vi è capitato di partorire, saprete sicuramente di cosa stiamo parlando. Altrimenti è probabile che abbiate sentito parlare di cosa accade al momento della nascita del bambino. Non ci riferiamo soltanto alla fase in cui bisogna respirare e spingere, ma anche ai momenti più imbarazzanti del parto.

Il parto è un lavoro duro ed è uno degli eventi più importanti nella vita di una donna. Esistono però anche degli episodi divertenti, altri proprio comici e, a volte, imbarazzanti.

Vediamo insieme i più frequenti.

Quali sono i momenti più imbarazzanti del parto?

1. Si rompono le acque in un luogo pubblico

Quando si rompe il sacco amniotico c’è una fuoriuscita di liquido. Vi immaginate se succede in un luogo pubblico? Vi si macchierebbero i vestiti come se vi foste fatte pipì addosso, ma non vi preoccupate. Essendo alla fine della gravidanza, nessuno penserà così. Sicuramente le persone si avvicineranno per soccorrervi e chiedervi se avete bisogno di aiuto. Il travaglio sarà iniziato e dovrete recarvi all’ospedale il prima possibile!

Una mamma stringe il neonato dopo il parto.

2. Le acque si rompono durante un controllo

Accade molto spesso: può succedere durante un normale controllo o quando il vostro ginecologo è con voi durante il parto. Lui, che è più che abituato a una situazione del genere, non si spaventerà. Voi, invece, forse vi allarmerete un po’ perché ci sarà acqua ovunque.

3. Si fanno i propri bisogni

State tranquille, è molto più normale di quanto immaginiate. Sono molte le donne a cui capita di fare i propri bisogni nel corso del travaglio. Durante le spinte, con tutto quel dolore, non si è sempre completamente coscienti di ciò che accade. Se sentite la necessità di farlo, non cercate di resistere.

Nessuna infermiera vi dirà di trattenervi. State partorendo, tutto è concesso. Vi assicuriamo che, in quell’istante, le feci saranno l’ultima delle vostre preoccupazioni. Vi puliranno e dovrete solo continuare a spingere.

4. Si può guardare tutto attraverso uno specchio

Nel momento in cui spunta la testa del neonato, o nel corso di un parto vaginale, il personale medico offre alle mamme la possibilità di guardare grazie a uno specchio.

Se avete fatto l’epidurale, potrete guardare anche durante le spinte perché non sentirete molto dolore. Se non utilizzate l’epidurale, vorrete vedere vostro figlio solo quando tutto sarà finito e lui sarà tra le vostre braccia. Lo specchio non è una cattiva idea, ma il dolore non vi permetterà di concentrarvi su nessuna immagine.

Una coppia sta per scoprire i momenti più imbarazzanti del parto.

5. Sentite dolore anche con l’epidurale

L’epidurale rallenta il parto e, a volte, lo rende più faticoso perché non si sente il proprio corpo al 100%. Naturalmente, ci sono donne che con l’epidurale non sentono dolore, quindi il parto è più semplice.

Però, in alcuni casi, l’anestesia non fa effetto, o almeno non del tutto, e i dolori si sentono ugualmente. Per questa ragione, se vi somministrano degli analgesici o l’epidurale e notate che il dolore non se ne va, ditelo chiaramente. Non sempre funziona.

Avete altri ricordi da aggiungere alla lista dei momenti più imbarazzanti del parto? Non esitate a condividerli con noi.