Livelli di hCG in gravidanza: come interpretarli?

I livelli di hCG durante la gravidanza possono essere alterati per diversi motivi. Tra questi, minacce di aborto o gravidanze extrauterine. Scopri di più in questo articolo.
Livelli di hCG in gravidanza: come interpretarli?

Ultimo aggiornamento: 30 giugno, 2022

Durante la gravidanza, i livelli dell’ormone gonadotropina corionica umana (hCG) tendono ad aumentare bruscamente, specialmente durante il primo trimestre.

Questo perché questa sostanza assume il comando in vari processi e cambiamenti gestazionali che si verificano nel corpo della madre.

L’hCG è, in effetti, un parametro utile sia per confermare la gravidanza che per rilevare possibili alterazioni, sia materne che fetali. Per questo oggi vi spieghiamo come interpretare i risultati ottenuti negli esami del sangue in modo da potervi orientare prima dell’appuntamento con il vostro medico.

Cos’è l’hCG?

Iniziamo descrivendo la gonadotropina corionica umana (hCG), nota anche come ormone della gravidanza. Questa sostanza è secreta dalle cellule trofoblastiche embrionali, che sono quelle che daranno origine alla placenta. Pertanto, i suoi livelli aumentano quando la donna è incinta.

Durante i primi giorni di gravidanza, l’hCG aumenta rapidamente e rimane in costante aumento fino alla fine del primo trimestre. Da lì, tende a diminuire e si stabilizza.

L’HCG contribuisce al mantenimento della gravidanza e, tra le sue funzioni, stimola la produzione di altri ormoni chiave, come il progesterone e gli estrogeni. Inoltre, favorisce la nutrizione del tessuto uterino e partecipa a diversi processi di crescita e moltiplicazione delle cellule del futuro bambino.

I livelli di hCG: l’ormone che conferma la gravidanza

La sua specificità per la gravidanza e la sua rapida rilevazione nel sangue e nelle urine rendono l’hCG un ottimo marker di gravidanza e, di conseguenza, sono stati sviluppati diversi test che lo coinvolgono:

  • HCG qualitativo, che rileva se questo ormone è presente nel sangue.
  • HCG quantitativo (o beta-hCG), che misura la quantità di ormone presente nel sangue e permette di confrontare i valori con quelli dei giorni precedenti o successivi.

Oltre agli esami di laboratorio, esistono test di gravidanza per uso domestico per rilevare questo ormone nelle urine.

Naturalmente devono essere effettuati tra 10 e 14 giorni dopo il concepimento, poiché richiedono una certa concentrazione di hCG nel sangue per poterlo rilevare.

I test di gravidanza sono progettati per rilevare l’hCG nelle urine dal decimo giorno dopo il concepimento.

Valori normali di hCG durante la gravidanza

Quando il medico ordina un test hCG quantitativo, lo fa per valutare la quantità di ormone nel sangue per vari scopi e per rilevare le seguenti condizioni:

  1. Gravidanza in corso e stima della settimana di gestazione.
  2. Problemi gestazionali precoci, come aborto spontaneo o gravidanza extrauterina.
  3. Tumori a cellule germinali, come una mola idatiforme.
  4. Rischio sindrome di Down. Vengono presi in considerazione anche i valori di hCG per valutare possibili anomalie congenite fetali nel triplo screening. Questo test viene eseguito tra la 15a e la 20a settimana di gravidanza nella maggior parte delle donne in gravidanza.

Secondo l’American Pregnancy Association, i valori di hCG in gravidanza seguono un andamento dalla data dell’ultimo periodo. Questi sono misurati in milli-unità internazionali per millilitro di sangue (mIU/ml) e sono i seguenti:

  • 3 settimane: 5 – 50 mUI/ml.
  • 4 settimane: 5 – 426 mUI/ml.
  • 5 settimane: 18 – 7.340 mUI/ml.
  • 6 settimane: 1.080 – 56.500 mUI/ml.
  • 7 – 8 settimane: 7.650 – 229.000 mUI/ml.

Nelle settimane successive:

  • 9 – 12 settimane: 25.700 – 288.000 mUI/ml.
  • 13 – 16 settimane: 13.300 – 254.000 mUI/ml.
  • 17 – 24 settimane: 4.060 – 165.400 mUI/ml.
  • 25 – 40 settimane: 3.640 – 117.000 mUI/ml.
  • Donne non gravide: <5,0 mUI/ml.
  • Donne in postmenopausa: <9,5 mUI/ml.

Quindi, se il livello di hCG è inferiore a 5 mUI/ml, la donna non è incinta, ma al di sopra di 25 mUI/ml, il valore del test è considerato positivo per la gravidanza.

Come vengono interpretati i livelli di hCG durante la gravidanza?

I livelli di hCG aumentano esponenzialmente quando l’ovulo fecondato si impianta nel rivestimento uterino, cosa che avviene circa 10 giorni dopo il concepimento. Da quel momento in poi, con il passare dei giorni, la concentrazione nel sangue aumenta durante il primo trimestre.

I livelli di hCG aumentano rapidamente nelle prime 12-16 settimane di gravidanza, raggiungendo il picco intorno alla 14a settimana di gravidanza.

Quando il medico indica un’analisi seriale di hCG, cioè 2 test quantitativi separati da un periodo da 48 a 72 ore, lo fa per confermare che la gravidanza segue il corso previsto. Nel caso in cui i risultati non siano quelli attesi, verrà effettuato un altro tipo di studio diagnostico.

Livelli di hCG come indicatori di problemi in gravidanza

Valutando l’andamento dell’hCG nel sangue materno si possono rilevare possibili alterazioni durante il primo trimestre di gravidanza. Queste condizioni variano a seconda che i valori ormonali siano inferiori o superiori a quanto previsto per la settimana post-concettuale.

prima consultazione ginecologo ostetrico donna incinta
Consulta spesso il tuo ginecologo e chiedi cosa rappresenta ogni test o studio che fai. Questo ti aiuterà a capire meglio quali aspetti della tua salute e quella del tuo bambino vengono valutati e così potrai affrontare la gravidanza con maggiore serenità.

Valori al di sotto della norma

Quando i livelli di hCG sono inferiori al previsto nel primo test, il medico probabilmente ordinerà un secondo test per confermare. Se effettivamente rimangono tali, si definisce una situazione di rischio di minaccia di aborto spontaneo. Oltre a questa diagnosi, può essere un indicatore di un aborto incompleto o di una gravidanza extrauterina.

Valori al di sopra della norma

Al contrario, quando i livelli di hCG sono più alti del previsto può indicare una gravidanza gemellare o multipla. Inoltre, suggerisci alcune condizioni patologiche, come una talpa idatiforme, un coriocarcinoma o altri tipi di cancro.

A proposito di hCG in gravidanza possiamo dire

Analizzare i valori di hCG durante la gravidanza è compito dello specialista, tuttavia, vale la pena sapere cosa significano i loro risultati durante gli esami di laboratorio.

Come suggeriamo sempre, il modo migliore per prendersi cura del vostro bambino in arrivo è seguire alla lettera le istruzioni del ginecologo e partecipare ai controlli sanitari di routine per discutere questo e altri aspetti.

Potrebbe interessarti ...
Formicolio alle mani in gravidanza: cause e rimedi
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Formicolio alle mani in gravidanza: cause e rimedi

Il formicolio alle mani in gravidanza è abbastanza comune. Tuttavia, ci sono misure per alleviarli. Leggete qui per saperne di più!