Manicure e parto: cosa bisogna sapere

Quando arriva il momento di partorire, le donne vogliono apparire splendide e andare dal salone di bellezza per migliorare i loro capelli o le unghie.
Manicure e parto: cosa bisogna sapere

Ultimo aggiornamento: 28 ottobre, 2022

La donna incinta tiene conto dello smalto per unghie, del trucco e delle diverse routine di bellezza al momento del parto. Ma ci sono impedimenti? Forse, questo gesto di bellezza può essere considerato qualcosa di innocuo. Per questo motivo, di seguito vi diciamo nel dettaglio tutto ciò che c’è da sapere su manicure e parto.

Manicure e parto: alterazioni delle unghie durante la gravidanza

Durante la gravidanza, l’aumento degli ormoni può sviluppare cambiamenti nella pelle, nei capelli e nelle unghie. Le unghie infatti subiscono una rapida crescita a differenza della loro fase precedente.

Altri cambiamenti dell’unghia durante la gravidanza possono includere la formazione di creste, fragilità e onicolisi (separazione dell’unghia dal suo letto ungueale).

Secondo uno studio pubblicato dall’International Journal of Dermatology, i disturbi dell’unghia più frequenti durante la gravidanza sono la completa decolorazione bianca dell’unghia, l’unghia incarnita e le unghie fragili.

Anche la pelle in gravidanza subisce alterazioni che la rendono più sensibile e suscettibile a fattori esterni rispetto a prima, forse non lo erano.

La manicure è consigliata per il parto?

Tutti gli interventi chirurgici richiedono che la persona non indossi unghie dipinte, poiché sono un indicatore importante dei livelli di ossigenazione del sangue.

Sebbene il parto non sia necessariamente un intervento chirurgico, possono insorgere alcune complicazioni che richiedono la conoscenza e la misurazione dei segni vitali della donna incinta. Pertanto, le unghie dipinte possono rendere difficile l’azione del team medico.

Importanza del controllo delle unghie

Il colore delle unghie può fornire importanti informazioni sulla salute della donna incinta, attraverso il livello di ossigeno nel sangue. Cioè, possono essere pallidi o viola, oltre all’uso dell’ossimetro, che è molto utile per questo.

Uno studio pubblicato sulla rivista medica post-laurea nigeriana ha concluso che lo smalto deve essere rimosso prima di utilizzare l’ossimetro per garantire letture di valore accurate. Gli usi dell’ossimetria includono:

  • Valutate se avete bisogno di aiuto per respirare
  • Controllate i livelli di ossigeno nelle procedure chirurgiche che utilizzano la sedazione
  • Determinate l’efficacia dell’ossigenoterapia supplementare
  • Valutate i sintomi dell’apnea durante uno studio del sonno

Inoltre, molte condizioni sviluppano alterazioni al tatto e all’aspetto delle unghie, che possono essere facilmente mimetizzate se le unghie sono dipinte:

  • Fatica.
  • Melanoma o nei.
  • Artrite.
  • La malattia di Darier.
  • Psoriasi.
  • Malattia renale.

Come preparare le unghie per il parto

Non vi è alcuna indicazione che vieti la manicure durante la gravidanza, tuttavia al momento del parto l’ideale è indossare le unghie in modo naturale.

Tuttavia, ci sono vari consigli di bellezza durante la gravidanza che possono aiutarti a sembrare più bella. Infatti sono più sani e non mettono a rischio la salute della donna o del bambino.

Trattamenti per le unghie sconsigliati in gravidanza

Ci sono alcune procedure di bellezza delle unghie che non sono consigliate durante la gravidanza a causa della probabilità di essere aggressive sia per la madre che per il bambino.

Si sconsiglia l’uso di prodotti composti da solventi, come solventi per unghie, unghie acriliche o alcuni smalti. Oltre a emanare un cattivo odore, i solventi possono seccarsi e in alcuni casi causare nausea o mal di testa.

Gli ftalati sono un altro dei prodotti che si consiglia di evitare, poiché possono alterare il sistema endocrino o causare danni. A sua volta, l’uso dei guanti è fondamentale per proteggere le mani dai raggi ultravioletti nella procedura delle unghie in gel o acrilico.

Come proteggere le unghie durante la gravidanza?

Come accennato in precedenza, i cambiamenti ormonali durante la gravidanza stimolano una crescita più rapida delle unghie, una maggiore fragilità e solco.

Pertanto, per rafforzare le unghie in questa fase, si consiglia di seguire una dieta equilibrata e garantire il consumo delle vitamine necessarie che contengono biotina (complesso vitaminico B). Ci sono anche prove che dimostrano i benefici della biotina per migliorare lo spessore, la durezza e la compattezza delle unghie.

Quando avete le unghie artificiali, fate attenzione a qualsiasi scolorimento verde che si verifica, poiché potrebbe essere un segno di una possibile infezione batterica. Pertanto, è sempre meglio mantenerle reali, in modo naturale.

Meglio evitare la manicure prima del parto

In conclusione, l’ideale è vivere la gravidanza in modo semplice e sicuro, godendosi ogni momento e ogni fase. Forse non è necessario il trucco, visto che siete splendide e potete anche evitare tutte quelle pratiche che potrebbero essere un possibile rischio per il bambino.

Tuttavia, non ci sono studi che dimostrino che lo smalto sia aggressivo per il bambino, anche se contiene sostanze tossiche come il toluene o la formaldeide.

Potrebbe interessarti ...
Unghie fragili dopo il parto: rinforzarle con rimedi casalinghi
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Unghie fragili dopo il parto: rinforzarle con rimedi casalinghi

Esistono alcuni rimedi casalinghi per rinforzare le unghie fragili dopo il parto. Ecco alcune idee che potrebbero rivelarsi utili.



  • Desalu I, Diakparomre OI, Salami AO, Abiola AO. The effect of nail polish and acrylic nails on pulse oximetry reading using the Lifebox oximeter in Nigeria. Niger Postgrad Med J. 2013 Dec;20(4):331-5. PMID: 24633278.
  • Lipner SR, Scher RK. Biotin for the treatment of nail disease: what is the evidence? J Dermatolog Treat. 2018 Jun;29(4):411-414. doi: 10.1080/09546634.2017.1395799. Epub 2017 Nov 9. PMID: 29057689.
  • Erpolat S, Eser A, Kaygusuz I, Balci H, Kosus A, Kosus N. Nail alterations during pregnancy: a clinical study. Int J Dermatol. 2016 Oct;55(10):1172-5. doi: 10.1111/ijd.13316. Epub 2016 Apr 20. PMID: 27097299.