Ginnastica prima del parto: quando iniziare a praticarla?

La ginnastica prima del parto apporta una serie di benefici alla fase di gestazione. Tuttavia, c'è un tempo ben preciso per iniziare a praticarla. Sapete qual è?
Ginnastica prima del parto: quando iniziare a praticarla?

Ultimo aggiornamento: 25 novembre, 2021

Fare ginnastica prima del parto è una delle principali attività da svolgere per prepararsi alla nascita del bambino.

Se siete alla vostra seconda o terza gravidanza o siete quel tipo di donna immersa nello sport, saprete di cosa stiamo parlando.

Se invece è la vostra prima gravidanza, i dubbi e le domande non tarderanno ad arrivare. Quindi oggi vi insegneremo quando e perché dovreste iniziare a fare ginnastica. Cosa aspettate?

In cosa consiste la ginnastica prima del parto?

In generale, la ginnastica prima del parto consiste in una serie di esercizi e tecniche finalizzati al miglioramento dello stato psicofisico delle donne in gravidanza.

Tra i vari esercizi della ginnastica in questa fase della vita spiccano quelli focalizzati sulla respirazione, sul rilassamento e sul potenziamento muscolare.

L’obiettivo principale di questa attività è prepararsi a vivere un parto meno traumatico del previsto. Ricordate che durante il processo di nascita il tuo corpo percepisce alti livelli di stress, oltre a una certa pressione esercitata sul fisico.

La ginnastica preparto contribuisce anche alla salute della donna durante la gravidanza, poiché mantenersi attivi favorisce la qualità della vita del bambino e di sua madre.

Ginnastica prima del parto.

Il momento ideale per iniziare a fare ginnastica prima del parto

Il momento ideale per iniziare la ginnastica preparto è soggettivo, poiché dipende dalla donna e dall’attività. Innanzitutto è necessario tenere conto di una serie di aspetti che determinano l’inizio e il volume della formazione.

Raccomandazione medica

Il primo e più importante aspetto da iniziare nella ginnastica antepartum è consultare il proprio medico. Oltre a consigliare quando iniziare, l’ostetrica dovrebbe darvi anche l’approvazione per praticare ginnastica.

Senza la loro autorizzazione, è meglio astenersi da questo tipo di movimenti e cercare alternative all’attività fisica. D’altra parte, molto probabilmente lo specialista vi consiglierà un periodo entro il quale iniziare.

In genere, i medici raccomandano di esercitare su base programmata dopo il primo mese di gravidanza. Questa raccomandazione si basa sul rischio di aborto che esiste all’inizio della gravidanza.

Secondo una pubblicazione sulla rivista Notes on Physical Education and Sports, l’aumento della temperatura materna durante il primo trimestre potrebbe causare problemi nello sviluppo embrionale.

Ecco, dunque, che questi esperti raccomandano di eseguire l’esercizio programmato una volta superato il primo trimestre di gravidanza.

Anche così, l’attività fisica moderata non è vietata o limitata in qualsiasi momento durante la gravidanza.

Routine sportiva prima della gravidanza

Se vi allenavate regolarmente prima della gravidanza, allora siete fisicamente in forma. Ciò significa che probabilmente potreste iniziare la ginnastica prima del parto con minore difficoltà.

Tuttavia, va ricordato che l’esercizio durante la gravidanza è soggetto a varie modifiche preventive, anche nelle donne allenate.

Rispetto a una persona fuori forma, le condizioni dell’esercizio cambiano drasticamente. In generale, è necessario avviare il processo di adattamento prima di iniziare con la ginnastica stessa.

Iniziare da esercizi a bassa intensità

Uno degli strumenti più importanti perché il corpo si adatti all’esercizio è l’intensità, che è particolarmente importante in gravidanza. In questa fase è consigliabile iniziare da livelli tra bassi e moderati e fermarsi qui.

Ovviamente durante il primo trimestre l’attività va svolta con maggiore attenzione. Inoltre, è anche importante adattare la ginnastica all’aumento di peso e ai disturbi di ogni donna.

Quali attività esistono nella ginnastica antepartum?

Fondamentalmente, la ginnastica prima del parto consiste in una serie di esercizi focalizzati sulla gestione della respirazione e sul controllo posturale. Stiamo parlando di esercizi basati su yoga e pilates.

Per i primi mesi vi consigliamo di iniziare con passeggiate a bassa intensità e con percorsi brevi. Questo vi permetterà di adattarvi più velocemente.

Se ne avete la possibilità, optate per attività acquatiche da fare solo in un ambiente sicuro e affidandovi a un professionista del settore.

Fare nuoto in gravidanza.

Iniziare con la ginnastica già prima del parto

Iniziare a fare ginnastica per prepararsi al parto dipende solo ed esclusivamente da voi. Pertanto, la scelta dipenderà dalle vostre condizioni fisiche e fisiologiche.

Naturalmente, la raccomandazione riguardo al primo trimestre non andrebbe trascurata, ma con il permesso del vostro ostetrico potrete iniziare.

In conclusione, iniziare a fare ginnastica prima del parto è una scelta personale, così come la routine delle lezioni di ginnastica. Ricordate che ogni donna e ogni gravidanza ha le sue peculiarità da tenere in considerazione.

Potrebbe interessarti ...
5 sport di moda per donne incinte
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
5 sport di moda per donne incinte

Quali sono le tendenze dell'ultimo anno tra gli sport più efficaci e divertenti per le donne incinte? Scopritelo con noi leggendo questo articolo.