Si può mangiare pancetta o bacon in gravidanza?

Durante la gravidanza è opportuno limitare la presenza di alimenti a rischio microbiologico o con acidi grassi di tipo trans. Vediamo cosa succede con la pancetta e il bacon.
Si può mangiare pancetta o bacon in gravidanza?

Ultimo aggiornamento: 21 luglio, 2022

Pancetta e bacon sono cibi adorati per le loro caratteristiche organolettiche, ma non sempre sono gli alimenti migliori da inserire nella dieta. Tanto meno, quando si parla del periodo di gestazione, in cui il pattern nutrizionale deve essere ottimizzato. Pertanto, oggi vi diremo se potete mangiare pancetta e bacon durante la gravidanza.

Innanzitutto, va notato che l’assunzione di grassi è pienamente consigliata durante la gravidanza, purché si parli di lipidi di buona qualità. Questi sono di tipo cis, anche se sono saturi o insaturi. Si trovano normalmente negli alimenti freschi che non hanno subito processi termici aggressivi.

Se siete fans delle salsicce e siete incinte, questo articolo potrebbe essere ottimale per voi. Non smettete di leggere!

Non dovreste mangiare pancetta in gravidanza

Sia la pancetta che il bacon contengono acidi grassi potenzialmente dannosi per la salute sia della madre che del bambino.

Non succede nulla se la pancetta o il bacon vengono consumati occasionalmente durante la gravidanza, purché prima siano fritti o arrostiti. Tuttavia, non è affatto consigliato farlo quotidianamente, poiché entrambi gli alimenti contengono una serie di acidi grassi potenzialmente dannosi. Questi hanno origine da processi di cottura che destabilizzano i legami delle molecole lipidiche sature, detti trans, e possono avere un effetto deleterio sul metabolismo. Ciò è dimostrato da una ricerca pubblicata sulla rivista Diabetes & Metabolic Syndrome.

Oltre a incidere sulla salute della madre, i grassi trans possono condizionare il benessere del feto, motivo per cui è consigliabile limitarli il più possibile. Diversamente, nel corso degli anni potrebbero comparire patologie metaboliche endocrine, come il diabete.

In mancanza, è opportuno favorire il consumo di quei prodotti con lipidi cis-insaturi, come l’avocado o la frutta secca. Molti di questi contengono anche acidi grassi omega-3, che sono cruciali per lo sviluppo cerebrale del bambino.

I pericoli di mangiare pancetta e bacon crudi

Se prima dicevamo che includere pancetta e bacon cotti nella dieta della gestante non fa bene, mangiarli crudi è ancora peggio. Entrambi gli alimenti possono contenere un batterio molto dannoso per il feto, noto come Listeria. Sebbene questo non sia aggressivo per gli adulti, può causare gravi problemi gestazionali, come aborti spontanei o alterazioni nello sviluppo del corpo del bambino, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Archives of Gynecology and Obstetrics.

Per un adulto sano, mangiare questi prodotti crudi garantisce un profilo lipidico di qualità superiore nella dieta. Ma, nel caso delle donne in gravidanza, non è un’opzione praticabile a causa del rischio di sviluppare la listeriosi.

Tuttavia, ci sono alternative migliori a pancetta e bacon da includere nella vostra dieta in caso di gravidanza. Come potete immaginare, i salumi di solito non sono una buona opzione, anche se il prosciutto crudo o cotto può essere una fonte sicura di proteine di alta qualità.

Quando si tratta di garantire l’apporto di lipidi “sani” è consigliabile optare per pesce azzurro o olio extravergine di oliva, noci, avocado e semi.

La pancetta cruda e il bacon possono essere una fonte di batteri che causano la listeriosi. Se sono cotte ci sono anche dei rischi, ma di tipo metabolico.

Prendetevi cura della dieta in caso di gravidanza

Come abbiamo commentato, ci sono alcuni rischi derivanti dal mangiare pancetta e bacon durante la gravidanza.

Se vengono cotti in anticipo, aumenterà la presenza di acidi grassi di tipo trans, il che si traduce in un maggior rischio di sviluppare patologie metaboliche e cardiovascolari nel medio termine. Nel caso si optasse per la loro versione cruda, potrebbe causare intossicazioni alimentari, come la listeriosi, una malattia con gravi conseguenze per il feto.

Tenete presente che durante il periodo della gestazione è fondamentale ottimizzare il modello alimentare per soddisfare le esigenze nutrizionali del bambino ed evitare alterazioni nel suo sviluppo. In molti casi possono essere necessari alcuni integratori minerali o vitaminici per portare a termine con successo i processi fisiologici. Pertanto, se in questa fase avete dei dubbi sulla vostra dieta, vi suggeriamo di consultare un nutrizionista.

Potrebbe interessarti ...
Mangiare mortadella in gravidanza: sì o no?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Mangiare mortadella in gravidanza: sì o no?

Mangiare mortadella in gravidanza è consentito dal punto di vista igienico, ma non è raccomandato dai medici.



  • Islam MA, Amin MN, Siddiqui SA, Hossain MP, Sultana F, Kabir MR. Trans fatty acids and lipid profile: A serious risk factor to cardiovascular disease, cancer and diabetes. Diabetes Metab Syndr. 2019;13(2):1643-1647. doi:10.1016/j.dsx.2019.03.033
  • Madjunkov M, Chaudhry S, Ito S. Listeriosis during pregnancy. Arch Gynecol Obstet. 2017;296(2):143-152. doi:10.1007/s00404-017-4401-1