Diventare madre: fino a che età si può?

Determinare fino a che età si può diventare madre non è facile. Ci sono una serie di fattori fisiologici e personali da tenere in considerazione.
Diventare madre: fino a che età si può?

Ultimo aggiornamento: 01 gennaio, 2021

Al giorno d’oggi la maternità è una scelta. Proprio per l’inserimento della donna nel mercato del lavoro, la decisione se avere figli o meno è diventata una vera sfida. Scoprire fino a che età si può diventare madre è un’esigenza per tantissime donne, che per scelta o per esigenza devono ritardare una gravidanza.

A livello biologico, il momento più propizio per concepire un bambino è fino a 24 o 25 anni. Questo perché in quel periodo della vita il livello di fertilità è più elevato, con oltre un 20% di possibilità di concepimento.

Con il passare degli anni, le probabilità si riducono drasticamente, sfiorando l’8% una volta arrivate a 40 anni. Gli ovuli invecchiano, e così il nostro corpo. Man mano che matura, aumentano le probabilità di sviluppare determinate malattie in gravidanza, così come aumentano le probabilità di aborto.

Oltretutto, aumenta il rischio per la salute del feto, visto che esistono determinate anomalie genetiche, come la Sindrome di Down, che tendono a manifestarsi più spesso. La stessa cosa succede con il parto, visto che secondo diversi studi, la sofferenza fetale in quel momento aumenta.

Fortunatamente sono sempre più i progressi scientifici che aiutano a estendere l’età per diventare madri. Grazie ad essi, il rischio di problemi che possono insorgere sia per la gestante che per il neonato si riducono. 

Fino a che età si può diventare madre? Un dubbio concreto

Al giorno d’oggi, domandarsi fino a che età si può diventare madre, inizia a suonare obsoleto. Visto che non è necessario rispondere a determinati fattori, come l’età o la capacità riproduttiva. La scienza, fortunatamente, ha creato delle alternative tali da permettere alla donna di essere madre, adattandosi alle sue necessità lavorative e personali.

Una cosa che fino a qualche anno fa era considerata impossibile, oggi è diventata realtà. Di certo, per sottoporsi a una di queste opzioni, è necessario essere dotate di una certa predisposizione, ma a breve non sarà più un problema.

Sono sempre più le coppie che provano a diventare genitori usufruendo di metodi alternativi. La riproduzione non è qualcosa che riguarda solo le donne: la qualità dello sperma peggiora con l’avanzare dell’età. E questo non sortisce i suoi effetti sono a livello fisico, visto che si perde l’energia di un tempo e la forza diminuisce, rispetto a quando si era giovani.

Grande è l’amore materno, ma diventa sublime quando si mescola all’ammirazione per il figlio amato.

-Angel Gavinet-

Opzioni di fecondazione

Secondo uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità, i bambini nati con la fecondazione assistita in Italia nell’anno 2016 sono stati ben il 2,5% del totale. Non solo in Italia ma in gran parte del mondo, la domanda è in continua crescita e anche l’accessibilità alle cure cresce sempre più.

Fecondazione in vitro

Questa tecnica proviene da latino e significa “in provetta”. Così come suggerisce la denominazione, questo strumento permette la fusione tra l’ovulo e spermatozoo all’interno di un laboratorio. Quest’ultimo viene introdotto nell’ovocita mediante un’iniezione intracitoplasmatica, che una volta divenuto embrione, verrà trasferito al corpo della madre. 

Sia l’ovulo che lo spermatozoo possono essere estratti sia dai componenti della coppia che da donatori anonimi. Il trattamento è solitamente molto costoso: si aggira intorno ai 3000/5000 euro.

Donna con ventre piatto.

Inseminazione artificiale

Si tratta di uno dei metodi più semplici. Consiste nel trasporto del seme fino alla cavità uterina della donna, aiutando lo spermatozoo a raggiungere la sua meta. Solitamente questa tecnica viene applicata nei casi in cui la qualità del seme è scarsa o in cui gli spermatozoi non si muovono abbastanza.

Inoltre, è necessario che la donna sia in grado di ovulare e che almeno una delle tube di Falloppio sia permeabile.

Raccomandazioni da tenere a mente prima di diventare madre

Anche se si tratta pur sempre di una decisione personale, ci sono una serie di raccomandazioni di cui tenere conto per stabilire fino a che età si possa essere madre. Sono molti i fattori da analizzare prima di una gravidanza e non vanno sottovalutate. 

Avere fretta di concepire solo per paura dell’età non fa bene. Può creare incertezze e frustrazioni che potrebbero portare a un ritardo nel concepimento. Avere un figlio è una decisione seria, che non solo cambia il nostro corpo, ma anche le nostre abitudini.

Avere il coraggio di fare il grande passo richiede molta maturità e responsabilità. Non dobbiamo pensare solo a noi, ma anche al benessere del nascituro. Dobbiamo avere consapevolezza dei nostri mezzi, sapere se siamo in grado di mantenerlo, e anche se il nostro stile di vita lo permette.

Se vogliamo essere dei buoni genitori dobbiamo mettere da parte l’egoismo. Mettere al mondo un bambino richiede avere uno spirito generoso e una grande capacità di sacrificio. Non tutti sono fatti per avere figli. Qualora scegliessimo di averne, dobbiamo accettare tutto quello che comporta.

Potrebbe interessarti ...
7 motivi per avere più di un figlio
Siamo MammeRead it in Siamo Mamme
7 motivi per avere più di un figlio

Avere più di un figlio è una possibilità per molte coppie. Tuttavia i tassi di natalità indicano che la maggioranza delle famiglie ha un solo figlio.