I disturbi dei bambini che vanno a dormire tardi

· 6 novembre 2018
I bambini che vanno a dormire tardi possono soffrire di vari disturbi che è importante non sottovalutare. Per saperne di più continuate a leggere.

Gli psichiatri assicurano che i bambini che vanno a dormire tardi sono più propensi a soffrire di alcuni disturbi. Il sonno è molto importante per i più piccoli poiché oltre al riposo, gli permette di svilupparsi adeguatamente e costantemente durante i loro primi anni di vita. Dire ai bambini di andare a dormire presto è un avvertimento usato spesso come intimidazione anche se non se ne conosce il motivo.

Secondo i rapporti di psichiatria pediatrica, per i bimbi è determinante l’ora in cui vanno a dormire e la qualità del sonno. Andare a letto presto può fare la differenza per quanto riguarda uno sviluppo adeguato e la propensione a soffrire di disturbi in futuro.

Secondo gli esperti, esistono diversi disturbi a livello psichiatrico che prima non erano comuni, ed hanno a che fare con la recente abitudine di fare le ore piccole.

In anni recenti, l’ora di andare a dormire nei bambini in genere supera le 21 ore; ciò è stato studiato come possibile causa in caso di mancanza di attenzione, di ansia e di problemi relazionati ad essa. Gli psichiatri hanno potuto determinare un aumento dei consulti infantili su questo argomento, ed è in gran misura associato alle alterazioni del sonno.

 

bambino con tablet sul letto dorme tardi

Quali sono i disturbi dei bambini che vanno a dormire tardi?

Nella maggior parte delle persone si riconosce l’attivazione dell’ormone della crescita alle 00.30 circa; tuttavia, affinché ciò accada, è necessario che un individuo si trovi nella quarta fase del sonno. Quindi, un bambino che va a dormire tardi non sarà nella condizione ideale affinché l’ormone funzioni correttamente, in particolare perché non ha avuto tempo di agire.

Gli specialisti assicurano che gli effetti sul cervello sono osservabili attraverso degli studi, ragione per la quale hanno potuto notare molte differenze nel sistema celebrale dei bambini che vanno a dormire tardi e chi non. L’elemento che spicca nel cervello sono le diverse aree dove si osserva dell’attività, sempre più evidenti nei bambini che dormono meglio.

bambini che guardano televisione

Tra le principali conseguenze del calo dell’attività celebrale per mancanza di sonno ci sono la mancanza di attenzione, ritenzione e memoria, che possono incidere sull’impegno accademico del bambino. Disturbi futuri se si mantiene l’abitudine di andare a dormire tardi sono associati a malattie come l’Alzheimer.

Secondo il Centro di Medicina del Sonno, molti dei problemi di salute mentale sono relazionati al sonno. Dormire in maniera inappropriata potrebbe causare disturbi psicologici, problemi comportamentali, ansia e depressione. 

l’Associazione mondiale di Medicina del Sonno assicura che la mancanza di ore di sonno colpisce la salute fisica e mentale fin dai primi giorni; ovvero, ha delle ripercussioni sul benessere a lungo e a breve termine. Molti problemi cognitivi sono associati a fatto di andare a dormire tardi, perché si ripercuote sulle attività giornaliere.

Un’abitudine di famiglia

Molti adulti sottovalutano l’importanza del dormire, però gli esperti raccomandano che gli si dia la giusta attenzione come ad altri aspetti che hanno a che fare con la salute. Attuare delle strategie giuste per migliorare la qualità del sonno in casa è fondamentale per tutti, soprattutto se si sa che è un problema di famiglia.

I bambini che vanno a dormire tardi acquisiscono questa abitudine dai loro genitori o dai loro familiari. Per questo motivo, per garantire che i piccoli migliorino da questo punto di vista, dovete partire da voi stessi. Se ore dopo essere andato a dormire la sua famiglia rimane sveglia, il bimbo lo percepirà.

Spegnere le luci e i dispositivi elettronici favorisce la rapida acquisizione del sonno e aiuta il bambino ad acquisire l’abitudine di andare a letto presto. Altri aspetti da considerare sono la profondità, la durata e la continuità del sonno; al riguardo si stima un lasso di tempo tra le 7 e le 9 ore di sonno profondo e continuato affinché sia efficace.