L’importanza degli abbracci in famiglia

· 28 ottobre 2018
Vi è mai capitato di chiedervi cosa c'è dietro agli abbracci e quale può essere la loro importanza? Scopritelo in questo articolo.

Gli abbracci sono una delle espressioni di affetto più importanti nella nostra vita. Non solo perché dimostrano affetto ma anche perché ci avvicinano agli altri.

Fermatevi un momento e pensate: da quanto tempo non date degli abbracci al vostro partner, ai vostri figli o ai vostri genitori? Avete notato che il contatto fisico con le persone che amate magari non è così concreto come credevate? Come vi sentite riguardo a ciò?

Che cosa comportano gli abbracci?

  1. Avvicinano le persone.
  2. Dimostrano appoggio e solidarietà.
  3. Offrono una sensazione di protezione.
  4. Dimostrano affetto, apprezzamento, stima.
  5. Danno conforto (indipendentemente dal fatto che la persona sia triste o meno).
  6. E, grazie a tutti i punti precedenti, hanno il potere di curare le ferite emotive.

Tutti questi motivi dimostrano che gli abbracci sono più necessari di quanto si possa credere. Soprattutto in famiglia. Molte volte diamo per scontato le cose perché crediamo che, data la loro semplicità, non necessitino di una maggiore attenzione.

Abbraccio

Nonostante ciò, dobbiamo capire che, per quanto semplici possano essere i gesti, è necessario farci attenzione, curarli, promuoverli. Davvero abbiamo bisogno di aspettare sempre il momento ideale? E perché non creare noi stessi quei momenti ideali e, in questo modo, rendere la vita più bella?

Perché risparmiare l’affetto, le parole e le azioni positive? In questo contesto, si applica molto bene il detto “non rimandare a domani quello che puoi fare oggi”.

Quando in una casa c’è la libertà di esprimersi, i legami sono più sani e le relazioni si sviluppano in modo molto più positivo e spontaneo.

Che cosa accade quando ci sono abbracci ogni giorno?

Sono le prime ore del giorno. Tutti devono sbrigarsi per arrivare in tempo al lavoro, a scuola o ad altri impegni simili. Mentre qualcuno corre da un lato all’altro, qualcun’altro sceglie di fare colazione in piedi in contemporanea con qualche altra cosa.

Quando arriva la sera, ognuno si chiude nel suo mondo a causa della stanchezza e nessuno si avvicina più del necessario. Può anche essere che ci si mandi la “buonanotte” attraverso i social network.

Questa routine, giorno dopo giorno, fa sì che, nel migliore dei casi, i baci si mandino da lontano e le frasi come “Passa una buona giornata” e “Ti amo vengano soffocate. Dall’altro lato, nel peggiore dei casi, si passa al silenzio e alla distanza come forma di “rispetto”.

Ma c’è una sostanziale differenza. Il fatto di rispettare una persona non vuol dire che non si debba dimostrarle il proprio affetto. Se i figli si abituano a questo tipo di trattamento, un domani non sapranno dimostrare il loro affetto o non cercheranno nemmeno di provarci.

Se questo avviene nella vostra famiglia, è necessario investire del tempo per cercare di ottenere un cambiamento. L’iniziativa può essere vostra, di vostro figlio o di qualsiasi altro membro della figlia.

E l’importante è che ciò venga ricevuto con gratitudine e mantenuto nel tempo. Non è mai troppo tardi per dare un senso a un abbraccio.

Dare abbracci spesso non vuol dire essere melensi o magari creare una dipendenza emotiva. Al contrario, si tratta di favorire la parte migliore di ognuno di noi e creare dei legami sani.

La chimica degli abbracci

Il semplice atto di abbracciare una persona stimola la produzione di una serie di ormoni che danno benessere all’organismo:

  1. Ossitocina
  2. Serotonina
  3. Dopamina

E, come se questo fosse poco, l’azione di abbracciare aumenta la produzione di globuli bianchi del corpo, per cui rafforza il sistema immunitario. Ricordatevi quindi che potete migliorare la giornata di un’altra persona anche solamente con un abbraccio.

Confortare con un abbraccio

La psicoterapeuta familiare Virginia Satir ha condotto studi scientifici che hanno dimostrato come una persona ha bisogno di almeno 4 abbracci al giorno per riuscire a sopportare le proprie responsabilità; 8 per avere benessere e 12 per favorire la sua crescita personale.

I nostri consigli

  • Non lasciatevi scappare l’opportunità di dare abbracci alle persone che amate ogni volta che lo credete necessario.
  • Godetevi gli abbracci. Non permettete che diventino un’azione meccanica.
  • Ogni volta che scoppia una discussione in casa, appena gli animi si sono calmati cercate di parlare della cosa e di dare un abbraccio. Questo aiuterà a lasciare il malessere alle spalle.
  • Quando osservate che c’è qualcosa che non va nei vostri figli, chiedete loro che cosa succede. È possibile che non vogliano parlare dei loro problemi, ma sicuramente non rifiuteranno il conforto di un abbraccio.
  • Celebrate ogni successo, per quanto piccolo che sia, con un abbraccio.
  • Accompagnate qualsiasi parola di incoraggiamento con un abbraccio. E ogni volta che volete darne uno, semplicemente fatelo!