5 favole brevi per educare i bambini

12 Novembre 2019
I bambini, si sa, adorano gli animali. Protagonisti di molte favole, gli animali sono una grande risorsa per educare i vostri figli sui valori fondamentali.

Le favole sono racconti che hanno spesso come protagonisti gli animali e che trasmettono una morale. Questi insegnamenti non sono solo qualcosa che viene insegnato nei libri, ma aiutano i bambini a distinguere un comportamento buono da uno cattivo nella vita reale. La maggior parte di queste favole sono universalmente riconosciute, perché hanno origine nella cultura popolare. Leggiamo insieme queste 5 favole brevi per educare i bambini.

5 favole brevi per educare i bambini

Ci sono favole che insegnano che a volte il percorso più veloce non è il migliore. È bene che i bambini imparino fin da piccoli che se vogliono ottenere dei buoni risultati, a volte questi non arriveranno immediatamente, ma ciò che conta sono la costanza, la tenacia e l’impegno.

1. La piccola lattaia

Questa favola racconta di una bambina che si reca al mercato per vendere una brocca di latte. Mentre cammina, pensa che userà il denaro ricavato dalla vendita della brocca per comprare alcune uova, da cui usciranno le galline che poi venderà per comprare altri animali e aumentare i suoi profitti a poco a poco. Tuttavia, mentre è così felice e immersa nei suoi pensieri, avviene un fatto imprevisto: la brocca cade e tutto il latte viene versato per terra.

La morale è: pianificare il futuro, avere idee e progetti è importante, ma è meglio prestare molta attenzione a ciò che ci aspetta. Se trascuriamo i compiti che dobbiamo svolgere nel presente, questi progetti non saranno altro che castelli in aria, dal momento che non ci saranno frutti da raccogliere in futuro.

Favole brevi per bambini: la piccola lattaia

2. La cicala e la formica

La famosa favola della cicala e della formica racconta qualcosa di una cicala che trascorre l’estate cantando mentre una formica non smette di lavorare raccogliendo le provviste per il freddo inverno. Quando arriva l’inverno, la cicala non ha nulla da mangiare e chiede aiuto alla formica, ma lei rifiuta.

L’insegnamento non ha niente a che fare con il non aiutare gli altri, bensì vuole mettere in evidenza che bisogna evitare l’atteggiamento pigro della cicala. Ad esempio, se i bambini sono costanti fin dalla più tenera età, imparando ad impegnarsi nello studio e rispettando la fatica degli altri, capiranno che le cose devono essere guadagnate ed ottenute con impegno, non regalate. Inoltre, nel corso degli anni, gli obiettivi possono essere pianificati a lungo termine, quindi si sviluppa anche il loro senso di responsabilità.

Favole brevi per educare i bambini al rispetto

Sottovalutare gli altri o non rispettarli è una delle maggiori debolezze dell’uomo. Il modo migliore per insegnare un po’ di umiltà ai bambini è attraverso queste 5 favole brevi per educare i bambini.

3. La lepre e la tartaruga

In una gara tra la tartaruga e la lepre, è chiaro che vincerebbe la lepre, ma contro ogni previsione, in questa favola vince la tartaruga. La lepre è così sicura che supererà di gran lunga la tartaruga che decide di fermarsi a dormire durante la gara. Tuttavia, dorme così a lungo che non arriva in tempo per tagliare il traguardo e superare la tartaruga.

La lepre e la tartaruga, tra le favole bambini più note

L’insegnamento che vuole dare questa favola è che le apparenze ingannano e che non bisogna cedere alla vanità. I bambini non devono essere presuntuosi quando si confrontano con i loro coetanei: vincere o perdere o non ottenere il voto migliore non è il valore più importante, ciò che conta è lo sforzo che si fa.

4. Il leone e il topo

Un giorno, un topo sveglia per sbaglio un grande leone. Il leone sta per ucciderlo ma il topo lo supplica di risparmiarlo ed in cambio gli offre il suo aiuto quando ne avrà bisogno. Come può un topo aiutare un feroce leone? Il leone non riesce a immaginarlo, ma decide di lasciarlo andare. Qualche tempo dopo, alcuni cacciatori catturano il leone, che ruggisce con tutte le sue forze per chiedere aiuto. Il topo lo sente e va in suo soccorso. Rosicchiando le corde che lo legano, riuscirà a liberare il leone.

La morale di questa favola è che è importante trattare bene gli altri, perché ad un certo punto non si sa mai di chi potrebbe aver bisogno. Inoltre, l’aiuto disinteressato è uno dei pilastri per creare delle relazioni interpersonali sane e durature.

Altre favole brevi per educare i bambini

Il topo di campagna e il topo di città, Il corvo e la volpe… Ci sono moltissime favole, ognuna con la propria morale che vogliono trasmettere insegnamenti diversi, necessari tanto per i bambini quanto per gli adulti.

5. La gallina d’oro

Immaginate di avere una gallina che fa le uovo d’oro. Se questo è possibile, è perché il pollo ha dentro l’oro, giusto? Questo è quello che pensavano i proprietari della gallina dalle uova d’oro. Peccato che quando l’hanno uccisa, con loro grande sorpresa, non hanno trovato l’oro che cercavano. In questo modo, hanno perso sia la gallina sia le uova d’oro.

La morale è che l’avidità e l’impazienza fanno perdere la testa. Imparare ad accontentarsi di ciò che si ha e prendersene cura è la cosa migliore, perché in un momento possiamo perdere tutto.