La nascita di una nuova vita dentro di me

· 4 ottobre 2017

Per una donna, l’arrivo di una nuova vita comporta felicità, gioia e pienezza insuperabili. Inoltre, i sogni e le speranze di una madre permeano tutta la famiglia.

Sentire la nascita di una nuova vita dentro di me è stato bellissimo”, affermano le donne che hanno già provato questa esperienza unica e irripetibile. La gioia di ogni madre si sprigiona quando ascolta il battito del bambino per la prima volta, o quando un suo movimento si traduce in una dolce carezza dell’anima.

È del tutto sbagliato credere che l’affetto della madre si attivi solo quando tiene il figlio in braccio dopo la fatica del parto, durante il quale è riuscita a trasformare i dolori nell’amore più incondizionato.

La maternità: è subito amore

L’amore e la felicità di una madre si scatenano dal momento in cui inizia a capire che il suo corpo sta creando una nuova vita. Il suo grembo è una culla e i suoi seni, ora più prominenti, sono il miglior alimento e punto di contatto con il piccolo.

Una nuova vita in arrivo, donna incinta silla spiaggia.

Una donna si sente madre quando, alla prima ecografia, non riesce a trattenere le lacrime di gioia sentendo il cuore di suo figlio battere all’impazzata proprio come il suo, che trabocca di felicità per questo primo contatto.

Una mamma è raggiante quando comincia a sentire i primi colpetti nel ventre che le ricordano che non sarà mai più sola. È a questo punto che si rende conto di ciò che sta accadendo: dentro di lei sta avvenendo il miracolo della vita.

La maternità ha inizio quando una donna capisce che lo scopo della vita non è la perfezione. Ciò che conta è essere felici. La felicità è un bene che diventa reale e assoluto solo quando è condivisa con i propri cari. Con il compagno e quel piccolo essere che vive dentro di lei.

Il legame con la nuova vita

Sicuramente, molte donne non riescono a comprendere come possa crearsi un legame così profondo attraverso dei piccoli segnali, tanto da farli diventare come pietre miliari nella vita di una madre.

Di certo, chi ha vissuto questa esperienza sa che si crea un rapporto unico e speciale. Dal momento in cui scopre di essere incinta, la madre sogna il giorno in cui potrà tenere tra le braccia il suo piccolo.

Ecografia

Tuttavia, per almeno nove mesi bisogna accontentarsi delle ecografie e dei piccoli movimenti del feto, che diventerà sempre più attivo.

Forse, da questo nasce la necessità di una madre di connettersi con la vita che batte dentro di lei. Per questo motivo, nei momenti di riposo, mantiene il contatto accarezzandosi la pancia, parlando con il piccolo in maniera dolce e, a volte, cantando una ninna nanna.

Senza dubbio, questi gesti non sono né frutto di pazzia né inutili. Diversi studi scientifici dimostrano che questo contatto prenatale con il feto ha conseguenze positive. Racconti e musica hanno effetti davvero sorprendenti.

Il momento in cui le vite si separano

Poi arriva il giorno in cui quella vita decide di farsi sentire più che mai. Si rompono le acque e cominciano i dolori più dolci che annunciano l’arrivo del bebè. Bisogna essere forti in questo momento, per sé stesse ma anche per il bambino. Per l’attesa e per l’amore più profondo.

I giorni in cui la madre viveva per due sono finiti. Sono passati anche i dolori del parto. Il futuro prende vita davanti ai suoi occhi e comincia a credere all’amore a prima vista. Il mondo e la sua vita cambieranno con il primo pianto e il primo sguardo di suo figlio.