Lo sviluppo del linguaggio: tappe dai 0 ai 6 anni

“Quando vostro figlio dice le sue prime parole, state iniziando insieme un cammino sorprendente ed entusiasmante. Dopo l’emissione dei primi suoni lo sviluppo del linguaggio attraversa diverse fasi. In questo articolo ve le spieghiamo passo passo.”

Durante i primi anni di vita i cambiamenti che attraversa il bebè sono numerosi e repentini. I piccoli sviluppano in fretta abilità fondamentali tanto a livello fisico che psicologico e sociale. Lo sviluppo del linguaggio nei bambini dai 0 ai 6 anni mostra tutti questi rapidi cambiamenti.

Durante questa fase della sua vita il piccolo ha una predisposizione naturale ad apprendere. Pertanto la stimolazione prematura favorisce quest’evoluzione. L’ambiente famigliare è la chiave per questo tipo di progressi.

Nel campo linguistico le persone che circondano il piccolo hanno un ruolo importante. Nello sviluppo linguistico del piccolo ha un ruolo fondamentale l’imitazione, per questo i modelli che prenderà ad esempio sono molto significativi.

Lo sviluppo del linguaggio: tappe dai 0 ai 6 anni

Da 0 a 12 mesi

  • Questa è la tappa pre-linguistica. Il piccolo non usa le parole ancora si sta preparando al linguaggio come lo conosce.
  • Comunica con le persone. Piange per comunicare fame, sonno o fastidio. Sorride socievolmente e grida per richiamare l’attenzione su di sé.
  • Piange e urla in modo differente. I genitori sono capaci di capire ognuno dei suoi messaggi, capiscono se il pianto è da fame o da freddo. Distinguono ognuna delle sfumature nella voce del piccolo.
  • Il piccolo prova il suo apparato vocale. Balbetta, impara a pronunciare le vocali e alcune consonanti. Appaiono i primi “ma” e “pa” che non hanno niente a che vedere con le parole “mamma” e “papà” se non che hanno suoni simili.
  • I progressi continuano gradualmente. Al termine di questo periodo capisce la connessione tra il suo nome e la sua persona. Comincia ad usare parole semplici. Capisce i vocaboli di azioni per lui importanti. “Dammi” e “prendi” sono generalmente i primi che i piccoli imparano.
lo sviluppo del linguaggio

Dai 12 ai 24 mesi

  • In questo periodo il piccolo comprende l’ordine e lo attua. È capace di utilizzare parole semplici. Generalmente, sostantivi che si riferiscono ad oggetti che conosce.
  • Comunica i suoi desideri con le parole.In braccio“, “no”, “questo”, “ancora”. Riesce a combinare più parole, sostantivo e verbo, come ad esempio: “mamma, latte”. Accompagna il linguaggio con gesti per segnalare quello che vuole.
  • Pian piano che migliora, riesce a ripetere alcune semplici canzoni.
  • Ci sono bambini che al termine di questa tappa hanno una buona proprietà di vocabolario e strutture linguistiche. Questa evoluzione dipende in gran parte dalla stimolazione che riceve dalle persone che lo circondano.

“Nello sviluppo linguistico dei bambini dai 0 ai 6 anni ha molta importanza l’imitazione.”

Dai 2 ai 6 anni

  • Se lo sviluppo del bambino è avvenuto normalmente a 2 anni dovrebbe avere un completo sviluppo delle abilità linguistiche. Si esprime con fluidità e naturalezza e riesce a comunicare tutto quello che vuole.
  • Potrebbe ancora presentare alcuni problemi nella pronuncia di determinate consonanti, che supererà con la pratica. In caso persistano consigliamo di consultare uno specialista per adottare strategie adatte al piccolo.
  • A 4 anni il repertorio linguistico di base è completo. Combina parole e frasi semplici. Gli enunciati diventano sempre più strutturati e complessi.
  • Anche il livello di comprensione è molto sviluppato.
lo sviluppo del linguaggio

  • Se durante la crescita si è interessato ai libri allora comincerà ad essere stimolato dal linguaggio scritto. Riconosce che le lettere compongono i messaggi. È il momento giusto per insegnargli alcune lettere e alcune parole significative come “mamma” e “papà”. Questo compito inizierà come un gioco e sarà un’ottima iniziazione per imparare a leggere e scrivere.
  • È molto frequente che mentre tiene un libro aperto in mano vi possa dire: “Che c’è scritto qui?”. Questa domanda indica che riconosce che i racconti sono fatti di parole.

Come stimolare lo sviluppo del linguaggio nei bimbi dai 0 ai 6 anni.

Aiutare il piccolo a interiorizzare la comprensione e l’uso del linguaggio è qualcosa che possiamo ottenere attraverso pochi semplici gesti quotidiani. Eccone alcuni:

  • Invitarlo ad usare il linguaggio per esprimere quelle che prova e che desidera. Rispondere utilizzando le parole e non i gesti.
  • Insegnargli canzoni, rime e poesie.
  • Leggergli lunghi racconti.
  • Parlargli senza usare forme infantili.

È importante non sottovalutare la capacità linguistica del bebè e ricordare che capisce molto più di quello che pensate.

 

 

 

Guarda anche