Come la dislessia e la disgrafia colpiscono i bambini

Queste condizioni possono causare problemi di linguaggio e motori, che possono limitare i bambini in molti aspetti del loro sviluppo.
Come la dislessia e la disgrafia colpiscono i bambini

Ultimo aggiornamento: 06 settembre, 2021

La dislessia e la disgrafia sono tra i disturbi specifici dello sviluppo delle abilità scolastiche. La prima influenza il processo di lettura, mentre la seconda ostacola l’espressione scritta. Ma niente paura: qualsiasi aspetto possa presentarsi in vostro figlio, non è niente che non possa essere affrontato e superato.

La pratica della lettura, come spiegato da diversi testi psicopedagogici, ha un’influenza decisiva e generale sulle abilità linguistiche. La lettura favorisce l’acquisizione del vocabolario e accelera il ragionamento verbale, motivo per cui la dislessia genera effetti opposti.

La dislessia può influenzare più della lettura perché può anche causare difficoltà con la scrittura, il parlato, la matematica e le abilità sociali.

Per questo motivo, e soprattutto in età scolare, alcuni bambini con questo disturbo mancano di fiducia in se stessi, poiché tendono a sentirsi diversi dagli altri bambini e si preoccupano di essere intelligenti o meno.

Tuttavia, studi scientifici, compresi quelli pubblicati sulla rivista Enfoques Educativos, affermano che la dislessia è una difficoltà specifica, indipendente dall’intelligenza. Quindi un bambino può essere dislessico pur essendo molto intelligente. La categoria dislessia identifica solo una mancanza di capacità di lettura.

Per migliorare l’autostima di vostro figlio, potete incoraggiarlo a scegliere attività che rafforzino le sue capacità, che potrebbe praticare dopo la scuola. Ottenere buoni risultati in un ambito, può aiutarlo a costruire l’autostima e la fiducia in se stesso.

Come spiega in un articolo Mark Griffin, fondatore e direttore della Eagle Hill School, gli esperti hanno scoperto che molte persone affette da dislessia hanno difficoltà a distinguere o separare i suoni nelle parole pronunciate. Alcuni bambini hanno difficoltà a pronunciare ad alta voce parole sconosciute.

Griffin afferma che non è raro che i bambini soffrano di dislessia e disgrafia allo stesso tempo.

La dislessia e la disgrafia

Grafia

I bambini con disgrafia possono avere problemi con la scrittura a mano, organizzare i loro pensieri su carta o entrambe le cose.

Secondo Adelfo Tapia Pavón “chiamiamo disgrafico colui che confonde, omette, unisce e/o inverte sillabe o lettere in modo errato”. Questa condizione ostacola anche la capacità di comprendere espressioni del linguaggio, come il sarcasmo.

Ma per godere dell’umorismo, il sarcasmo non è necessario. Potete benissimo guardare un film o un programma con vostro figlio che ha un umorismo facile da capire, che usa un linguaggio diretto. Ridete insieme e divertitevi, potreste parlare di quanto sia divertente lo spettacolo.

Tenete presente che la scrittura può essere un processo lento e difficile per i bambini con disgrafia, quindi costringerli a farlo può creare ansia.

Questa situazione può essere gestita facendo un esercizio di journaling o altre attività che sviluppano l’abitudine di scrivere. Ricordate che ogni individuo svantaggiato in qualcosa merita aiuto, comprensione e rispetto. Questo è già abbastanza, anche se molte volte viene comunque a mancare.

La dislessia e la disgrafia

Abilità che possono essere influenzate dalla dislessia e la disgrafia

  • Controllo motorio: la disgrafia può influenzare la capacità di coordinare piccoli movimenti muscolari delle dita e di altre parti del corpo. Ciò può rendere difficile svolgere attività come allacciarsi le scarpe, unire i bottoni e maneggiare le forbici. Hanno anche difficoltà a tenere la matita correttamente, a tenerla comodamente in mano e a scrivere senza stancarsi.
  • Elaborazione visiva: questa condizione ostacola la capacità di differenziare modelli, colori e forme diverse. I bambini con questa condizione hanno difficoltà a separare parole, lettere, forme e numeri. Trovano anche difficile scrivere su o tra le righe, disegnare numeri, lettere e forme in proporzioni e dimensioni appropriate, nonché disegnare e leggere mappe.
  • Pianificazione e organizzazione: in questo ambito è difficile per loro organizzare i pensieri in modo coerente, per iscritto. Anche ricordare le informazioni chiave e i dettagli importanti da scrivere, pensare alle parole da scrivere e utilizzare la grammatica e la sintassi corrette durante la scrittura è una sfida.

Tuttavia, queste abilità possono essere educate con il tempo, la dedizione e l’aiuto degli psicologi dell’educazione.

Potrebbe interessarti ...
Come motivare i bambini con difficoltà di apprendimento
Siamo MammeLeggi in Siamo Mamme
Come motivare i bambini con difficoltà di apprendimento

Sempre più bambini in tutto il mondo stanno affrontando difficoltà di apprendimento. Motivarli a superare determinati argomenti non è impossibile.