6 esercizi di nuoto da far fare ai bambini

Volete che il vostro bambino sviluppi a pieno le sue capacità psicofisiche? Il nuoto è senza dubbio lo sport migliore per questo.
6 esercizi di nuoto da far fare ai bambini

Ultimo aggiornamento: 25 agosto, 2021

Il nuoto per i bambini è forse una delle migliori alternative sportive, per non dire che è la migliore di tutte. Attraverso questa pratica è possibile stimolare lo sviluppo dei più piccoli e ottenere infiniti benefici per la loro salute. Avete mai pensato di nuotare insieme ai vostri figli? Nel caso in cui la risposta sia affermativa, in questo articolo vi suggeriremo 6 esercizi di nuoto da far fare ai vostri figli.

Ricordate che, oltre ad essere una pratica sportiva, il nuoto è una grande opportunità per promuovere sane abitudini nei vostri bambini. Inoltre, si distingue come un’attività molto divertente a qualsiasi età.

6 esercizi di nuoto da far fare ai bambini

Più che programmare l’attività in piscina, cercate che il bambino trovi grazia in quello che fa. L’obiettivo principale è rendere il nuoto divertente.

Sulla base di quanto sopra, voi e l’istruttore di nuoto dovrete incoraggiare il bambino a prendere confidenza con l’acqua e, di conseguenza, ad essere entusiasta delle attività che svolgerà in seguito.

Successivamente, vi mostreremo alcuni esercizi di nuoto molto divertenti e utili da fare con i più piccoli.

1. Schizzi con i piedi

6 esercizi di nuoto

Il foot splashing è uno dei primi movimenti che un bambino fa quando arriva in piscina. È molto importante, poiché favorisce la confidenza del bambino con l’ambiente ed è un buon modo per familiarizzare con esso.

Di solito corre sul bordo della piscina. Il bambino si siede lì e solo le sue gambe sono immerse, in modo che i suoi piedi inizino a sentire l’acqua. È anche possibile eseguirlo su superfici poco profonde, come la piscina per bambini o alcuni gradini larghi.

2. Passeggiare intorno alla piscina

All’interno degli esercizi di nuoto per il tuo bambino, la passeggiata intorno alla piscina è essenziale. Anche se vostro figlio è piccolo, è facile determinare cosa attira la sua attenzione e cosa no.

Per questo motivo, camminate mano nella mano con vostro figlio intorno alla piscina e concentratevi sulla sua reazione. Se vorrà approfondire o sperimentare qualcosa, probabilmente agiterà le mani e comincerà a sorridere.

3. Collezionare giocattoli

Una volta acquisita confidenza in piscina e mostrata l’intenzione di nuotare, potete trasformare l’esperienza in una pratica più divertente. Per fare ciò, provate a distribuire i giocattoli in una porzione considerevole d’acqua.

Mettetelo nell’acqua e incoraggiatelo a raccogliere gli oggetti e portarli da un lato all’altro della piscina. È importante che il bambino abbia i galleggianti e che disponga della presenza costante di un adulto responsabile.

4. Bagnare il viso tra i 6 esercizi di nuoto da far fare ai bambini

Nonostante il bambino abbia trascorso gran parte della sua vita in un ambiente acquatico (il grembo materno) e l’esperienza con la piscina non sia traumatica, è necessario cercare delle alternative per renderla ancora più piacevole.

Bagnare il viso con l’acqua può servire a questo scopo. Dovreste prenderlo di sorpresa e bagnarlo lentamente, in modo che non si faccia prendere dal panico. Prendete un bicchiere o una ciotola, riempiteli d’acqua e lasciateli cadere dalla testa o dalla fronte sul viso del vostro bimbo.

5. Passeggiare dentro la piscina

A poco a poco, il nuoto per il vostro bambino prenderà forma. Un chiaro esempio sono le passeggiate dentro la piscina. Quando il bambino vi permette di spostarlo nell’acqua, potete determinare se gli piace davvero l’attività.

Questi tipi di passeggiate possono essere fatti in diversi modi, ma vi insegneremo il metodo tradizionale. Dovete prendere il bambino per le ascelle, adagiarlo sulla schiena nell’acqua e spostarlo sulla superficie. Quindi, lo stesso esercizio a testa in giù.

L’importante è farlo in un modo che gli permetta di acquisire più fiducia.

6 esercizi di nuoto

6. Tuffarsi e fare immersioni, ultimo dei 6 esercizi di nuoto

I salti e le immersioni richiedono un livello più elevato di fiducia in se stessi. Sono comunque esercizi che possono essere svolti con un’adeguata supervisione professionale.

Lasciate che il bambino stia sul bordo della piscina e incoraggiatelo a saltare in avanti. Una volta in acqua, sarà sommerso dallo slancio della caduta.

Per i primi salti in immersione, avrà bisogno del vostro aiuto per uscire dall’acqua. Ma a poco a poco comincerà a farlo da solo.

Aspetti da considerare nei 6 esercizi di nuoto per bambini

Esercizi, giochi e attività divertenti ce ne sono a bizzeffe. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione una serie di domande prima che il vostro bambino partecipi al nuoto:

  • Dovete andare dal pediatra per approvare l’attività e certificare l’idoneità fisica del bambino. Alcuni medici raccomandano l’attività a partire dai 3 mesi di età, altri prima o dopo. Le opinioni sull’argomento sono diverse, quindi è essenziale discuterne con il professionista.
  • La durata di ogni sessione dovrebbe essere in media di 40 minuti.
  • Per quanto riguarda l’accompagnamento, si consiglia che uno dei genitori accompagni il bambino. E se possibile, entrambi.
  • Il bambino non dovrebbe mai essere solo mentre è a bordo o in piscina.
Potrebbe interessarti ...
7 trucchi per insegnare al bambino a nuotare
Siamo MammeLeggi in Siamo Mamme
7 trucchi per insegnare al bambino a nuotare

È di fondamentale importanza insegnare al bambino a nuotare. Il nuoto oltre a divertire serve anche nelle situazioni di emergenza.



  • Latorre García, J., Sánchez-López, A. M., Baena García, L., Noack Segovia, J. P., & Aguilar-Cordero, M. J. (2016). Influencia de la actividad física acuática sobre el neurodesarrollo de los bebés: revisión sistemática. Nutrición Hospitalaria. https://doi.org/10.20960/nh.515
  • Moreno, J. A., Abellán, J., & López, B. (2019). El descubrimiento del medio acuático de 0 a 6 años Unidad. EFDeportes Revista Digital.
  • Sanz, M. (2017). EL BEBÉ Y EL NIÑO PEQUEÑO EN EL AGUA. Revista de Investigación En Actividades Acuática.