7 consigli per evitare di fare tardi a scuola

Arrivare in classe in orario può essere una sfida impossibile a causa della pigrizia, dei capricci o della mancanza di pianificazione. Scopri alcune chiavi per affrontare questo problema.
7 consigli per evitare di fare tardi a scuola

Ultimo aggiornamento: 30 giugno, 2022

Portare i bambini in classe in tempo può essere una sfida, soprattutto quando sono molto piccoli. Questo è qualcosa che ogni genitore conosce e ha sperimentato in più di un’occasione. Un capriccio improvviso, una colazione che richiede più tempo del previsto, un bambino pigro e assonnato che si trascina in ogni attività al rallentatore. Ci sono molte circostanze che possono far ritardare i bambini a scuola. Tuttavia, una pianificazione adeguata è fondamentale in modo che questa situazione si ripeta il meno possibile.

La puntualità è una qualità molto necessaria e apprezzata in molti settori della vita. Se arriviamo in ritardo manchiamo di rispetto a chi ci aspetta, perdiamo opportunità e ci costruiamo una reputazione da irresponsabili. Pertanto, è essenziale instillare questo valore nei bambini fin dalla tenera età. Ma, per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo tenere conto di una serie di linee guida che vi mostriamo di seguito.

Consigli per evitare di fare tardi a scuola

Le dinamiche e le linee guida da seguire possono variare a seconda dell’età dei minori. I bambini più piccoli hanno bisogno di una maggiore supervisione da parte degli adulti; nel caso degli adolescenti, la puntualità dipenderà in gran parte dalle proprie capacità organizzative. Tuttavia, stabilire una serie di abitudini può fare molto per evitare che ogni mattina diventi una corsa contro il tempo.

1. Zaino e compiti pronti

La mattina non è il momento appropriato per fare i compiti per quel giorno o per preparare il foglio o il progetto da portare in classe. È preferibile che questi compiti siano completati prima di andare a dormire la notte prima.

In questo modo eviteremo che la fretta o il sonno ci facciano dimenticare qualcosa di importante; e, ovviamente, riusciremo anche ad arrivare in orario a scuola.

Assicuratevi che vostro figlio prepari lo zaino con i libri e le provviste necessarie per il giorno successivo, i vestiti (nel caso abbia bisogno di cambiarsi) e, se possibile, il pranzo. In questo modo avrete una preoccupazione in meno quando vi svegliate.

madre e figlio sulla strada per la scuola a piedi camminata sana abitudine trasporto attivo bambino felice zaino scuola acquerello mano madre
Per evitare dimenticanze e ritardi, è meglio organizzare lo zaino dei bambini il giorno o la sera prima. Inoltre, questo instillerà in loro l’abitudine di pianificare.

2. Preparare i vestiti la sera prima

La scelta dei vestiti è uno degli aspetti che genera più ritardi ogni mattina. Non solo negli adolescenti (che attribuiscono grande importanza alla propria immagine); i bambini piccoli a cui è permesso scegliere l’abito possono anche vagare a lungo prima di scegliere o insistere su un’opzione inappropriata. Potrebbero esserci anche conflitti infiniti o capricci.

Per evitare che questo li porti in ritardo a scuola, abituateli a preparare i vestiti il giorno prima, cappotto e scarpe comprese. In questo modo non dovranno pensare e risparmieranno minuti preziosi che possono fare la differenza.

3. Abbastanza riposo

Quando i bambini si svegliano riposati ed energici, l’intera dinamica del mattino si svolge in modo molto più fluido. Il sonno insufficiente influisce sul loro rendimento scolastico e, inoltre, può rendere loro difficile alzarsi e che ogni compito a casa richiede molto più tempo del necessario.

Quindi, cercate di assicurarvi che dormano a sufficienza in base alla loro età e impedite loro di avere dispositivi elettronici nella loro camera da letto durante la notte, per evitare insonnia e possibili distrazioni.

4. Abitudini e routine

La routine è uno dei modi migliori per convincere i bambini a completare i compiti in tempo, poiché in questo modo sanno sempre quale passo viene dopo quello precedente. Per ottenere che i comportamenti siano automatizzati, è importante stabilire una routine che si ripeta ogni mattina; ad esempio: alzarsi, fare colazione, lavarsi, vestirsi, prendere lo zaino ed uscire.

5. Orari programmati

Per ottimizzare il rispetto della routine, è necessario che il bambino si concentri su ogni attività e non si distragga o passi troppo tempo. Un buon modo per farlo è impostare un orario programmato per ogni attività ; ad esempio, dedica venti minuti a fare colazione e a passare al passaggio successivo anche se non è finito. Nei giorni successivi il bambino potrà adattarsi agli orari stabiliti.

6. Un margine ragionevole

Non importa quanto sia buona la pianificazione, possono sempre verificarsi eventi imprevisti. Per questo motivo è vivamente consigliato avere sempre un certo margine, ad esempio circa 15 minuti in più rispetto alla pianificazione iniziale. Se calcolate che ci vuole un’ora e mezza dal momento in cui il bambino si alza fino all’arrivo a scuola, svegliatelo con 45 minuti di anticipo.

le ragazze mangiano pane con marmellata bicchiere di latte colazione
L’ora della colazione è fondamentale per iniziare la giornata. Per questo evitate che le corse mattutine limitino questo momento e, per quanto possibile, condividetelo con la famiglia.

7. Motivare i bambini a non fare tardi a scuola

Infine, possiamo usare la motivazione invece di ricorrere a minacce o pressioni costanti. Ad esempio, potete dire al bambino che se è pronto in tempo può vedere i disegni per un po’ prima di partire oppure puoi andare al parco vicino alla scuola qualche minuto prima di entrare in classe.

Imparare a non fare tardi a scuola è un apprendimento prezioso

Oltre a evitare i rimproveri degli insegnanti o evitare di saltare alcune lezioni, insegnare a vostro figlio a non fare tardi a scuola servirà come apprendimento per tutta la vita. La puntualità è essenziale nell’ambiente sociale e lavorativo e lavorarci fin dall’infanzia è il modo migliore per farla durare in futuro. Pertanto, non esitate ad attuare i consigli di cui sopra fin dai primi anni di scuola.

Potrebbe interessarti ...
8 errori dei genitori nei primi giorni di scuola
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
8 errori dei genitori nei primi giorni di scuola

I primi giorni di scuola sono un processo di transizione importante per i bambini, che spesso devono affrontare questi 8 errori dei genitori.



  • Cladellas, R., Chamarro, A., del Mar Badia, M., Oberst, U., & Carbonell, X. (2011). Efectos de las horas y los hábitos de sueño en el rendimiento académico de niños de 6 y 7 años: un estudio preliminar. Cultura y Educación23(1), 119-128.
  • Spagnola, M., & Fiese, B. H. (2007). Family routines and rituals: A context for development in the lives of young children. Infants & young children20(4), 284-299.