Alimenti che favoriscono la stitichezza nei bambini

21 Dicembre 2018
Spesso durante o subito dopo lo svezzamento i bambini soffrono di stitichezza. Ecco quali sono gli alimenti che possono causarla.

Uno dei principali problemi dei bambini che più preoccupa i genitori è senz’altro la stitichezza. Si tratta di un disturbo comune che fa la sua comparsa con l’introduzione dell’alimentazione complementare all’allattamento materno o con latte artificiale. Inoltre, ci sono determinati alimenti che favoriscono la stitichezza più di altri.

I neonati che soffrono di questo disturbo stanno male. Infatti, non riuscire a evacuare provoca in loro una sensazione di disagio generale che spesso li porta a un pianto sconsolato. Ecco perché in questo articolo vogliamo illustrarvi quali sono gli alimenti che favoriscono la stitichezza. Leggetelo ed eviterete di aggiungerne troppi alle pappe del bambino.

In che modo l’alimentazione complementare favorisce la stitichezza

Per i neonati e per tutti i bambini è molto importante seguire un’alimentazione sana e varia. Ma spesso, quando si iniziano a introdurre gli alimenti solidi con le prime pappe o omogeneizzati, al bambino risulta più difficile evacuare.

C’è una spiegazione a questo fenomeno. Infatti, diminuendo la quantità quotidiana di latte, che è composto perlopiù di acqua, si riduce la quantità quotidiana di acqua che viene somministrata al bambino.

Accade anche perché nelle palle e negli omogeneizzati sono contenuti alimenti astringenti. Vale a dire, alimenti che favoriscono la stitichezza nei bambini. E che, dall’altro lato, sono molto utili quando i bambini invece soffrono di diarrea e noi non sappiamo come curarla.

 

Anche la mela è uno degli alimenti che favorisce la stitichezza nei bambini

Di solito, diminuendo la somministrazione di questi alimenti e introducendo alimenti ricchi di fibre, la stitichezza tende a passare. Se modifichiamo l’alimentazione di nostro figlio, di sicuro risolveremo anche i suoi problemi di costipazione.

Alimenti che favoriscono la stitichezza

Tra gli alimenti che favoriscono la stitichezza possiamo annoverare:

  • La banana. La banana si usa moltissimo negli omogeneizzati di frutta. È un cibo che non stimola troppo il colon, motivo per cui rientra tra gli alimenti che favoriscono la stitichezza. Anche se ai bambini piace moltissimo per la consistenza morbida e il sapore molto dolce, sarebbe meglio evitare di somministrarne loro grosse quantità. Soprattutto se la banana è matura.
  • La carota. Oltre a essere ricche di antiossidanti, fa benissimo alla vista e alla pelle. Tuttavia, è sconsigliata in caso di stitichezza poiché alimento astringente. Non a caso viene usata per aiutare ad arrestare la diarrea.
  • La mela. Anche questo frutto, grazie alla pectina, ha proprietà astringenti. Pertanto è controindicato in caso di stitichezza.
  • Il parmigiano. Nonostante sia un alimento estremamente salutare per il suo alto contenuto di calcio, assunto in quantità troppo elevate il parmigiano provoca stitichezza. Non a caso viene consigliato, insieme al riso, per arrestare la diarrea.
  • Il riso. Il riso contiene amido ed è proprio questo ad avere un’azione astringente. Di fatto, le pappette di riso vengono usate per combattere la diarrea nei neonati.

Bisogna tenere presente che ogni bambino ha una reazione diversa a ogni alimenti e che un determinato frutto può sortire più effetto di altri. Ecco perché è consigliabile chiedere al pediatra di consigliarvi quale sia l’alimentazione più adatta per vostro figlio.

Riso e carote sono tra gli alimenti che favoriscono la stitichezza nei bambini

Soluzioni per la stitichezza

Acqua

Se avete notato che vostro figlio ha iniziato ad avere questo problema quando avete introdotto l’alimentazione complementare, una soluzione è aumentare la quantità di liquidi che assume nell’arco della giornata.

Una buona opzione è offrire al bambino l’acqua e il latte di cui ha bisogno. Per i bambini al di sotto di un anno di età, l’ideale è dare sempre latte perché più nutriente.

Fibre, cereali e legumi

Potete anche aumentare la quantità di fibre aggiungendo per esempio determinati alimenti agli omogeneizzati di frutta: arance, mandarini, ciliegie ecc. Oppure, potete integrare gli omogeneizzati di verdura con fagiolini, spinaci, porri, sedano e zucchine.

Un’altra possibilità consiste nell’inserire nella dieta cereali integrali, avena e legumi, non appena il pediatra via dà l’ok. Altrimenti, quando preparate gli omogeneizzati potreste conservare l’acqua di cottura delle verdure e usarla per frullare tutti gli ingredienti. In questo modo riusciremo a fare sì che il bambino assuma una quantità maggiore di acqua senza accorgersene.

Altri consigli utili

Sebbene i neonati e i bambini siano abbastanza attivi, è molto importante che si muovano tutti i giorni se soffrono di stitichezza. Un altro modo per favorire l’evacuazione nel bambino è aiutarlo facendogli dei massaggi al pancino.

Se il problema non si risolve nell’arco di 24 ore, e se il bambino ha meno di quattro mesi, allora è inevitabile rivolgersi al pediatra. Solo il medico, infatti, potrà offrirci la soluzione più adatta, ci prescriverà dei probiotici e verificherà se è necessario che il bambino assuma qualche lassativo o farmaco.

Tuttavia, se il piccolo segue una dieta salutare, se si muove tutti i giorni e se evitiamo gli alimenti che favoriscono la stitichezza, di sicuro riusciremo ad alleviare questo problema e far stare meglio il piccolo.