Confessioni di una mamma felicemente esausta

5 Dicembre 2017

Essere mamma è il lavoro più bello del mondo e nessuno può metterlo in discussione. Ma se è vero che ci dedichiamo anima e corpo ai nostri figli, a nostro marito, alla casa, ci dimentichiamo sempre di un aspetto fondamentale per noi: il nostro benessere personale. Come evitare di diventare una mamma esausta?

Passiamo intere giornate a fare il possibile e l’impossibile perché tutte le persone che ci circondano siano felici. Giochiamo con il bambino, parliamo con il nostro partner, gli cuciniamo i suoi piatti preferiti, teniamo in ordine la casa, lavoriamo per contribuire alle spese e molto altro.

Noi madri diamo sempre il massimo, senza aspettarci niente in cambio. Però, così facendo, ci dimentichiamo di noi stesse. 

Alla fine della giornata ci rendiamo conto di dedicare molto poco tempo a noi stesse, eccezion fatta per la nostra igiene personale. E così, quella donna che prima usciva solo dopo aver trascorso ore e ore allo specchio a farsi bella, oggi non c’è più.

mamma esausta tiene in braccio la figlia

Non ci importa di tenere gli stessi orecchini per giorni e giorni, né indossare le prime cose che abbiamo trovato nell’armadio, né di non truccarci perché abbiamo cose più impellenti da fare.  La vita ci cambia in maniera radicale e probabilmente non assomiglia a quella che ci eravamo immaginate durante la gravidanza

La maternità è una delle fiabe più belle del mondo. Ma all’inizio vi renderete conto che dovrete fare molti sacrifici per raccogliere i frutti di questo duro lavoro.

Ogni mamma esausta deve ritrovare se stessa

Quando ci chiedono come ci sentiamo in questo ruolo, la prima cosa che ci viene in mente sono le difficoltà. Invece, la risposta è che siamo più felici che mai. Non c’è niente di più vero.

Quando siamo sole, ci viene da pensare a come possiamo vivere senza questi piccoli che cambiano il nostro mondo e lo riempiono di colore. Un bambino rappresenta qualcosa di indescrivibile. È arrivato per farci capire che cosa ha veramente importanza nella vita.

Anche se vi sentite sfinite, ricordate che siete le eroine del vostro bambino

Qualche giornata ci sembrerà eterna, le notti saranno effimere e non sapremo a che giorno della settimana siamo. La stanchezza ci pervaderà, a volte vorremo gettare la spugna, anche se abbiamo la miglior compagnia tra le braccia. Però è così: proviamo un miscuglio di sentimenti diversi, ed è perfettamente normale.

All’inizio siamo concentrate a capire il mistero che si cela dietro la crescita di un bambino e le cure che dobbiamo offrirgli. Perché persino cambiare un pannolino può risultare una sfida. Poi cominceremo a domandarci: “Dove sono? Chi sono adesso? Come mi sento dentro?”

Sicuramente non riuscite più a mangiare con la stessa tranquillità di prima, non potete più andare in bagno da sole, non avete tempo per uscire con le amiche, né potete fare una telefonata senza a un certo punto doverla interrompere dicendo: “Ti chiamo dopo, il bambino ha bisogno di me”.

È questa la realtà di una mamma esausta. Della donna che si dedica anima e corpo, senza aspettarsi niente in cambio. Della donna che non si pettina più per farsi bella, ma che al suo bambino mette i vestitini più comodi… Quella mamma siete voi, un’eroina che farà di tutto per veder crescere il frutto della felicità.

La maternità vista da un’altra ottica

Quando diventiamo mamme, gli sforzi cessano di sembrare vani.  Tra le mani abbiamo il regalo più bello, al quale dedicheremo tutta la nostra vita. Nessuno cambierà questa realtà.

Ebbene, poco a poco dovrete ritagliarvi uno spazio per voi, in cui ritrovarvi con la vostra essenza. Avete già vissuto una gravidanza durante la quale avete dato voi stesse. Avete già scoperto che cosa significa essere mamme. Fermatevi un attimo, pensate un secondo a voiAprite una finestra che vi permetterà di ritrovare voi stesse.

mamma che si rilassa

Ritagliatevi uno spazio per voi e riempitelo di energia positiva. In questo modo sarete pronte a offrire il meglio di voi alla vostra famiglia. 

Tornare a fare quello che vi piace non è una cattiva idea. Anzi, vi permetterà di distrarre la mente e tornare a casa con una forza nuova. Dedicatevi ai vostri hobby. Fate attività fisica, ascoltate musica o uscite a fare una passeggiata con i vostri vecchi amici. È una ricetta eccellente per ricaricarvi di energia positiva.

La maternità è meravigliosa. Se vi sentite stanche e avete voglia di abbandonare tutto, fate così: ascoltate il vostro cuore, ricordate che cosa avete provato nel tenere vostro figlio dentro di voi e preparatevi a godervi ogni singolo istante di quei momenti che non torneranno più. Quello che non dovete dimenticare mai è che, a volte, è normale sentirsi una mamma esausta.