Cameretta del bambino: come dovrebbe essere?

18 marzo, 2020
Oggi parliamo di decorazione della cameretta del bambino appena arrivato. Vi daremo alcuni consigli utili per renderla accogliente e confortevole per voi e per lui.
 

Quando la mamma scopre di essere incinta inizia a fantasticare, ad esempio, su come preparare al meglio la casa per l’arrivo del piccolo. Di sicuro si domanderà come dovrebbe essere la cameretta del bambino e come arredarla.

Grazie ai consigli che stiamo per darvi riuscirete a fare della cameretta lo spazio ideale per accogliere il vostro piccolo e per offrigli tutto il calore e la serenità che merita.

Ciò che è funzionale è meglio di ciò che è bello, perché ciò che funziona bene resiste al tempo.

-Ray Eames-

Come deve essere la cameretta del bambino

Per far sì che la cameretta del neonato svolga la sua funzione, la stanza deve essere situata in una parte della casa ben ventilata, dotata di luce naturale e che non sia né troppo fredda né troppo calda. Dovrà anche essere situata nelle vicinanze della camera dei genitori.

In questo modo avrete una stanza che, nei limiti del possibile, riesca a soddisfare questi requisiti, visto che in quella cameretta non solo trascorrerà i primi mesi della sua vita, bensì imparerà lì a camminare, a giocare e crescerà.

Cameretta del neonato rosa

L’illuminazione

Se possibile, la cameretta del neonato deve essere dotata di illuminazione naturale, in modo da essere più accogliente e calda. Verranno scelte delle tende dalle tonalità chiare e non troppo sgargianti, in modo che la luce possa penetrare le finestre. Nel caso fosse necessario aggiungere l’illuminazione artificiale, potreste scegliere delle lampadine a luce calda, evitando quelle fluorescenti o alogene.

 

Le pareti nella cameretta del bambino

Prima di iniziare ad arredare la stanza con dei mobili e altro, dovrete scegliere il colore con cui tingere le pareti, se adornarle, ecc…

I colori che dovrebbero predominare in una cameretta per neonato sono necessariamente quelli caldi o pastello. Potreste scegliere tra i classici rosa e azzurro, le tonalità dei beige o il verde chiaro.

Se volete decorare le pareti con dei disegni, con le lettere o con delle figure, potreste attendere che il bambino cresca un po’ e che abbia sviluppato la sua creatività, magari a partire dai due anni. Inoltre è molto importante scegliere una vernice di buona qualità, che non sia tossica e che sia acrilica.

Il pavimento

Visto che la cameretta del bambino non sarà sua solo per i suoi primi mesi di vita, bensì per la fase successiva della crescita e dello sviluppo, sarà necessario cercare delle piastrelle facilmente lavabili, resistenti e che sopportino i colpi, in quanto il bambino gattonerà, lancerà oggetti contro il pavimento e così via. Sarà bene evitare grandi tappeti o moquette non lavabili periodicamente, in quanto il piccolo sarà esposto a possibili infezioni.

Bambina che gioca
 

Una cameratte per neonato, un arredamento semplice

Di certo in base ai propri gusti c’è una vasta gamma di colori, ma è anche vero che non c’è bisogno di sovraccaricare la cameretta con molti mobili. Dovrà essere pratica, accogliente e semplice, con poche cose.

Forse all’inizio saranno sufficienti una culla, un fasciatoio o un mobile come una cassettiera o un comò per i suoi vestitini. Man mano che cresce avrà bisogno di più spazio per la scrivania, per i giocattoli, per la lavagnetta o per i suoi giochi educativi.

Anche il materiale dei mobili dipende dai gusti dei genitori, ma si consiglia sempre di evitare mobili eccessivamente carichi di vernice o rivestiti di sostanze che possono essere tossiche per il neonato.

Sarà utile e anche pratico scegliere mobili polifunzionali, in quanto ottimo modo per risparmiare spazio e denaro. Ad esempio, potreste approfittare dello scomparto del fasciatoio per conservare oggetti, oppure scegliere culle che possono diventare letti.

Gli elementi in tessuto

I tappeti e le trapunte dovranno, se possibile, essere fatti di fibra naturale -come il cotone- in modo che siano ben lavabili e da apportare luminosità e calore alla stanza e anche da evitare le allergie del bambino.

Una cameretta per bambini deve sempre apportarci un senso di pace e di serenità, per cui bisognerà evitare tessuti pesanti o carichi di elementi decorativi.

Rendere le cose più semplice possibile senza banalizzarle

-Albert Einstein-

 

Pertanto, quando si opta per la semplicità si va sempre sul sicuro e si evitano spese inutili che potremmo fare in futuro e che non sono così fondamentali e davvero importanti nella vita di un neonato.