Come creare uno spazio per i compiti a casa

2 Gennaio 2020
Poter contare su uno spazio dedicato ai compiti a casa è la base affinché questa attività sia più gratificante e persino divertente.

Per molti bambini, fare i compiti assegnati a scuola è poco piacevole e per i genitori ogni pomeriggio diventa una sorta di sfida convincere i figli a farli. Oggi vediamo perché è importante creare uno spazio per i compiti a casa.

Quando escono da scuola, la maggior parte dei bambini pensa a un’infinità di cose e fare i compiti è all’ultimo posto nella lista delle attività che desiderano svolgere. Molti finiscono persino per sviluppare cattive abitudini mentre fanno i compiti: tengono la televisione accesa, si siedono in salotto dove c’è troppo rumore e gli adolescenti guardando spesso il cellulare.

La cosa migliore che i genitori possono fare per loro è creare uno spazio per i compiti sin dal primo momento, in questo modo saranno abituati e si divertiranno anche.

Creare uno spazio di lavoro pensato per i compiti è la base per svolgerli in fretta, in modo efficiente e gradevole.

Elementi da tenere in considerazione per creare uno spazio per i compiti

L’opinione dei bambini è estremamente importante

Ne abbiamo già parlato in diverse occasioni, ma lo ricordiamo ancora una volta: quando ci accingiamo a creare qualcosa per i nostri figli, dobbiamo tenere conto delle loro opinioni. Al momento di creare uno spazio per i compiti a casa, dobbiamo sempre fare attenzione a quello che pensano.

Papà che aiuta la figlia a fare i compiti per casa

Possiamo iniziare chiedendo loro dove vorrebbero creare questo spazio. Lasceremo che scelgano i colori (sempre con il nostro aiuto), gli strumenti e i materiali di cui sarà provvista questa zona.

Scegliere lo spazio adatto per i compiti per casa

Prima di tutto, bisogna scegliere il giusto posto. Prima, però, dobbiamo osservare in che modo i nostri figli svolgono i compiti. Molti bambini hanno bisogno di silenzio assoluto per concentrarsi, mentre altri necessitano di trovarsi in un posto in cui vi sia una qualche attività per poter portare a termine il lavoro.

Si dovrà organizzare lo spazio per il bambino tenendo in considerazione questo aspetto. Se ha bisogno di tranquillità per concentrarsi, sceglieremo un angolo della sua camera da letto, dello studio se ne abbiamo uno o di una qualsiasi stanza che non verrà occupata durante il suo lavoro.

Se viceversa ha bisogno che vi sia movimento intorno a lui, è possibile scegliere un posto nel soggiorno nel quale si trovi altra gente, ma controllando sempre che l’attività che si svolge attorno a lui sia minima e gli consenta di concentrarsi.

Illuminazione

La luce migliore per fare i compiti è quella solare. Per questo motivo, quando possibile, cercheremo un luogo della casa nel quale potremo godere della luce naturale per la maggior parte del tempo.

Se questo non dovesse essere possibile, per via della stagione dell’anno o per l’ubicazione dello spazio, ci muniremo di una buona lampada artificiale che possa essere regolata in altezza e intensità.

Bambina che fa i compiti per casa

Creare uno spazio per i compiti per casa che risulti divertente

Quando avremo chiaro quale luogo della casa scegliere affinché i nostri figli facciano i loro compiti, ci assicureremo che presenti elementi divertenti per i bambini. A tale scopo, dovremo tenere conto di quello che è di loro gradimento; dovrebbero essere loro a scegliere la maggior parte della decorazione per sentirsi più a loro agio.

Se metteremo una scrivania attaccata al muro, per esempio, possiamo attaccare sulla parete cartoncini colorati con immagini allegre che sceglieremo insieme ai nostri figli. Diversi studi dimostrano che osservare immagini positive in un ambiente di studio aiuta ad avere una mente positiva.

Possiamo optare per dei bei paesaggi o per i personaggi di un cartone o di un fumetto che piacciono al bambino. Proveremo a rendere l’angolo di studio ricco di colori. L’idea principale è quella di fuggire dalla noia.

L’organizzazione

Lo spazio dedicato allo studio deve contenere tutto quello di cui avrà bisogno il bambino per fare i compiti. Offrirgli gli strumenti di cui necessita è la base di una corretta organizzazione. Possiamo aggiungere cassetti, contenitori e tutto il necessario per poter organizzare il suo materiale.

Contare su uno spazio in cui fare i compiti per casa è fondamentale affinché questa attività risulti gratificante e persino divertente. Con un po’ di sforzo e di dedizione all’inizio, i bambini vedranno i compiti per casa come un’abitudine. In questo modo li aiuteremo a creare una sana routine nella loro educazione.

  • Canter, Lee. Homework without tears. The Education Digest. 1988.