La comparsa dei denti: quali sono i sintomi?

05 maggio, 2020
Quando a un neonato iniziano a spuntare i dentini, può presentare diversi sintomi. Vi presentiamo i più comuni e vi spieghiamo come trattarli.
 

A volte quando inizia la dentizione del neonato, per i genitori non è facile capire se i sintomi che il piccolo presenta sono dovuti alla comparsa dei denti o ad altro. Per fare chiarezza in tal senso, in questo articolo presentiamo i principali sintomi della dentizione e come aiutare il bambino a sopportarla meglio.

Quando inizia la comparsa dei denti?

Il periodo della comparsa dei denti da latte è conosciuto come dentizione. Sebbene sia diverso per ogni bambino, questa fase in genere inizia ai 6 mesi d’età. Può succedere che anticipi o ritardi, ed è perfettamente normale. Si consiglia di rivolgersi al dentista se dopo il compimento del primo anno non è comparso ancora nessun dente.

La dentizione avviene lentamente: i primi denti che spuntano sono gli incisivi centrali inferiori, seguiti dagli incisivi centrali superiori. In seguito, compaiono gli incisivi laterali. Infine, è il turno di canini e molari. Come già detto, la comparsa dei denti è una fase lenta e il bimbo avrà tutti i denti da latte solo a due anni di età, circa.

Primi dentini del neonato

Sintomi che accompagnano la comparsa dei primi dentini

 

La comparsa dei denti provoca dolore e irritazione delle gengive. A causa dell’età in cui si verifica, i neonati non sanno ancora esprimere quello che succede loro. Nella maggior parte dei casi si mostrano irascibili, si lamentano, non vogliono mangiare o si svegliano di notte piangendo.

Oltre a questi sintomi non specifici, ce ne sono altri che ci aiutano a capire che stanno spuntando i primi dentini. Due dei sintomi più evidenti del fatto che il bambino ha iniziato la dentizione sono:

  • Il neonato morde tutto, mani incluse. Lo fa perché la pressione sulle gengive calma il dolore per qualche minuto.
  • Produzione di saliva in eccesso. Il bambino inizia a produrre più saliva quando inizia la dentizione.

Quando ciò si verifica, i genitori possono esplorare la bocca del neonato. Potranno osservare le gengive rosse e infiammate con piccoli punti bianchi e duri che confermeranno la comparsa di un dente da latte di lì a breve.

D’altro canto, sintomi come la febbre, il vomito o la diarrea non sono da attribuire alla comparsa dei denti. Nel caso in cui siano presenti, si dovrà consultare il pediatra.

Come calmare il dolore per la comparsa dei denti?

È possibile applicare diverse misure nel tentativo di calmare il dolore e, con esso, l’irritazione e il malessere del neonato. Tra queste troviamo:

  • Poiché il bambino vorrà mordere tutto, gli si può dare un massaggiagengive che sia sicuro per lui. Se, inoltre, lo raffreddiamo leggermente in frigorifero prima di darglielo, il freddo calmerà ancora di più il dolore.
 
Massaggiagengive per il neonato

  • Anche il ciuccio può essere raffreddato in frigorifero affinché sortisca un effetto calmante, così come il biberon. Il cibo freddo gli risulterà più appetibile per lo stesso motivo.
  • Con il dito pulito, si può massaggiare la gengiva del neonato. Come abbiamo già detto, la pressione esercitata placherà il dolore.
  • Nel caso in cui il bambino accusi molto dolore, possiamo dargli l’analgesico che assume normalmente, come paracetamolo e ibuprofene.

In sintesi

La dentizione è una fase che tutti i bambini devono attraversare. Può iniziare prima o dopo, a seconda del bambino. Anche l’intensità dei sintomi varia da un neonato all’altro.

È importante stare allerta se si presentano altri sintomi che non sono tipici della comparsa dei denti. Quando saremo certi che al bambino sta iniziando la dentizione, dovremo stare tranquilli e provare a calmare per quanto possibili i fastidi che può causargli.