Ginnastica per bambini: 4 esercizi di stimolazione

Gli esercizi per stimolare lo sviluppo dei bambini piccoli sono molto importanti. Volete aiutarli a crescere? Prevedete esercizi di ginnastica per bambini tutti i giorni.
Ginnastica per bambini: 4 esercizi di stimolazione

Ultimo aggiornamento: 23 ottobre, 2021

Il movimento è la colonna portante della vita dell’essere umano e deve essere presente in tutte le fasi della sua vita. Per questo motivo la ginnastica per bambini è così importante, sia per i bambini che per i loro genitori.

Fortunatamente, la maggior parte dei più piccoli ha un bisogno innato di muoversi ed esplorare costantemente. Tuttavia, come madre dovete essere coscienti del loro sviluppo fisico e psicologico.

Proprio per questo, vi consigliamo di introdurre la ginnastica per bambini sin dai primi mesi e di accompagnare il bambino in questo processo dall’infanzia all’adolescenza. Questo è un buon modo per evitare lo stile di vita sedentario.

Cos’è la ginnastica per bambini?

Probabilmente percepirete la ginnastica per bambini come qualcosa di molto complesso, ma non lasciatevi ingannare. In generale, questa ginnastica consiste nel favorire il movimento dei bambini al fine di favorire il loro sviluppo.

Durante la prima infanzia i bambini si concentrano sull’esplorazione, sulla conoscenza di se stessi e del mondo che li circonda. Ecco dunque che la ginnastica per bambini consiste in una serie di esercizi che assecondano il loro bisogno di esplorare.

Come ogni attività per i più piccoli, deve essere supervisionata dai genitori. Tuttavia, i genitori dovrebbero limitarsi a fare da guida in questi esercizi di stimolazione e cercare di non condizionare le iniziative spontanee dei bambini.

Ginnastica per bambini piccoli.

Benefici della ginnastica per i bambini

Gli esercizi di stimolazione offerti dalla ginnastica per bambini sono un enorme stimolo per il loro sviluppo psicofisico. Oltretutto, promuovono la maturazione delle loro diverse capacità: rafforzamento muscolare, coordinazione e capacità motorie.

D’altra parte, queste attività predispongono il corpo a futuri movimenti, come gattonare, camminare e correre.

Mentre il bambino esplora, acquisisce anche enormi benefici cognitivi. I movimenti sono associati a un apprendimento significativo e affettivo, che emerge progressivamente ad ogni seduta.

Ginnastica per stimolare lo sviluppo dei bambini

L’obiettivo della ginnastica per bambini è incoraggiarli a maturare, ma sempre secondo il loro ritmo. Per questo motivo vi consigliamo di guidare il vostro piccolo con alcuni movimenti senza forzarlo o obbligarlo a farli.

1. Stimolazione degli arti superiori

Iniziate tenendo entrambe le mani del bambino e se le afferra, tanto meglio. Quindi, eseguite ripetutamente diversi movimenti: apertura e chiusura, su e giù.

Assicuratevi che questi movimenti siano armoniosi e delicati, al fine di evitare lesioni. Non dimenticate che non dovrebbero causare disagio al bambino, quindi fermatevi se capite che si rifiuta di farlo.

2. Stimolazione degli arti inferiori

Gli esercizi per stimolare le gambe sono simili a quelli per le braccia. In questo caso dovete prendere entrambe le caviglie ed eseguire movimenti di abduzione e adduzione, cioè aprire e chiudere entrambe le gambe contemporaneamente.

Si consiglia inoltre di flettere ciascuna gamba a livello dell’articolazione rotulea. Portate lentamente la gamba del bambino verso l’addome o leggermente al di sopra. Quindi, fate lo stesso con l’altro.

Nella ginnastica per bambini , è importante promuovere il movimento attraverso le carezze, quindi fate scorrere le mani sulle diverse parti del loro corpo del piccolo per stimolare il movimento. Se notate che il piccolo è arrabbiato, fermatevi immediatamente.

3. Stimolazione della schiena

Questo esercizio di stimolazione è un po’ più elaborato, quindi fai attenzione.

Quando il bambino è sdraiato a pancia in giù, afferratelo delicatamente per entrambe le gambe e sollevatelo con dolcezza. Il corpo deve rimanere fermo, poiché l’obiettivo è stimolare i muscoli della schiena e della zona lombare.

Questo stimolo dovrebbe durare solo pochi secondi. Nel caso non ti sentiste in grado di fare questo esercizio, chiedete aiuto ai vostri genitori o consultate un pediatra.

Potresti essere interessato: la fisioterapia funziona davvero nei bambini?

Fisioterapia per neonati.

4. Libertà di esplorare

Sebbene non sia specificamente un esercizio di stimolazione, favorisce lo sviluppo psicofisico dei bambini. Questo modello pedagogico chiamato “crescita libera” è stato creato da Emmi Pikler e si concentra sulla libera esplorazione.

L’obiettivo principale di questo modello è rispettare i tempi e l’iniziativa dei più piccoli nel loro compito di scoprire il mondo. E i loro genitori, devono rimanere come loro guide e intervenire come necessario e giusto.

Idealmente, ogni bambino dovrebbe essere portato via dalla curiosità di esplorare e imparare gradualmente.

Vi consigliamo di predisporre adeguatamente l’ambiente in cui il bambino si muoverà. Assicurati che non ci siano elementi pericolosi o tossici a portata di mano.

Ginnastica per bambini: prendete nota

Prima di effettuare qualsiasi esercizio di stimolazione è necessario prendere in considerazione una serie di aspetti. Come madre, è più facile per voi capire il vostro bambino e probabilmente sapete di cosa ha bisogno in ogni momento o in base al suo umore.

In base a ciò, evitate di iniziare con la ginnastica per bambini dopo i pasti o insistendo quando ha fame o sonno. In entrambi i casi, non sarà concentrato e l’esperienza sarà spiacevole.

Infine, optate per indumenti comodi e assicuratevi che il piccolo abbia il pannolino pulito prima di iniziare con ogni seduta. 

Potrebbe interessarti ...
I benefici della ginnastica ritmica per i bambini
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
I benefici della ginnastica ritmica per i bambini

Sebbene molti dubitino che sia vantaggioso praticarla da piccoli, i benefici della ginnastica ritmica per i bambini sono molteplici.



  • Sánchez-Pérez, C., Rivera-González, R., Correa-Ramírez, A., Figueroa, M., Sierra-Cedillo, A., & Izazola, S. C. (2015). The development of the child up to 12 months. Orientations to the pediatrician for its surveillance with the family. In Acta Pediatrica de Mexico. http://www.scielo.org.mx/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S0186-23912015000600480
  • Sagastui, J., Herrán, E., & Anguera, M. T. (2020). A Systematic Observation of Early Childhood Educators Accompanying Young Children’s Free Play at Emmi Pikler Nursery School: Instrumental Behaviors and Their Relational Value. Frontiers in Psychology. https://doi.org/10.3389/fpsyg.2020.01731